Cagliari, Paolini: "Ci teniamo a chiudere con una vittoria"

Il coach della Pasta Cellino, Riccardo Paolini, ha incontrato i giornalisti alla vigilia dell’ultima gara stagionale della sua formazione contro Trapani: “Dobbiamo affrontare la partita contro la Lighthouse con l’obiettivo di vincere. Non sarà un compito facile, ma ci teniamo in modo particolare. Un successo ci permetterebbe infatti di dare ancora maggiore risalto alla nostra buona stagione chiudendola bene così come l’avevamo cominciata. Vogliamo salutare tutti nel miglior modo possibile perchè finire con una sconfitta lascia sempre un po’ di amaro in bocca. Vorremmo conquistare un successo per ringraziare Giovanni Zucca, Stefano Sardara, i dirigenti e il pubblico di Cagliari che ci è sempre stato vicino e ci ha aiutato a superare i momenti difficili”.

Purtroppo la gara non avrà un significato dal punto di vista della classifica.

Onestamente ci rimane del rammarico per la sconfitta a Tortona perchè abbiamo disputato una buona prestazione dal punto di vista tecnico e agonistico dettando i ritmi e imponendo la nostra difesa come poche volte siamo riusciti a fare in stagione. E’ stato comunque bello veder difendere la squadra in questo modo in una sfida importante. Abbiamo avuto un pizzico di sfortuna, ma tante volte sono gli episodi a decidere le partite e i campionati. Ci mancava pochissimo per poterci giocare domenica la qualificazione ai playoff.

Rimpiangi di più la sconfitta di domenica o quelle a Napoli o con Siena?

Nel corso dell’anno è normale incappare in qualche brutta prestazione che serve anche per crescere. La gara di Tortona invece ci ha lasciato l’amaro in bocca. Partecipare ai playoff sarebbe stata la ciliegina sulla torta di un’annata comunque positiva.

Ci descrivi i tuoi avversari di domenica?

Trapani può contare su un quintetto di grande esperienza con Renzi, Perry, Ganeto, ma anche Viglianisi che è un giocatore di cui mi piace sottolineare la crescita tecnica ben dimostrata dalle sue ottime percentuali di tiro. A questo si aggiungono dei giovani molto interessanti che danno il loro contributo dalla panchina. Credo che la posizione in classifica testimoni bene il potenziale della formazione siciliana.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author