Campetto Ancona, Baldoni: "È sempre bello affrontare la Stamura"

Tempo di derby! Il Campetto è pronto ad affrontare la stracittadina di Ancona contro i cugini della Stamura. Una partita importante per le tigri bianconere che sono tornate alla vittoria contro Fossombrone dopo un digiuno di quattro turni e pertanto cercheranno di confermarsi. Anche se i derby sono sempre sfide particolari, ricche di emozioni e che a volte mettono di fronte al loro passato i giocatori in campo. In questo caso sono tanti gli ex in casa Campetto. Per alcuni non sarà il primo derby d’Ancona, come per Baldoni, Ciarallo e Bartolucci presenti lo scorso campionato, mentre per tanti sarà la “prima volta” in casacca bianconera contro i biancoverdi (Redolf, Novelli, Strappato, Ruini, David e Principi). Per qualcuno invece il presente è legato al doppio filo tra Campetto e Stamura come per coach “Fish”, il suo vice Mancinelli e lo stesso “Gaga” Ruini impegnati come allenatori nel settore giovanile stamurino. Una sfida dal sapore particolare ma le tigri bianconere vogliono i due punti per tornare a scalare la classifica, visto che la compagine di coach Marsigliani dista solo due lunghezze. Un roster quadrato con tanti giocatori di qualità, tra cui l’ex Benini, e che può vantare il terzo attacco del torneo, 809 punti realizzati. Comunque i ragazzi di “Fish” arrivano al match carichi e con la voglia di fare bene di fronte al pubblico delle grandi occasioni al Pala Prometeo Estra. “Sono nato e cresciuto cestisticamente nella Stamura e questa gara dà sempre delle sensazioni particolari – afferma Lorenzo Baldoni alla sua terza stracittadina – I derby sono in teoria partite come le altre, con i due punti in palio, però è senza dubbio più stimolante come match. Tuttavia ancora non so se giocherò, per un problema fisico che mi ha tenuto fuori anche contro Fossombrone, e speriamo di esserci perchè mi dispiacerebbe saltare questa bella sfida e non poter aiutare i miei compagni. Incrociamo le dita…” Lorenzo si troverà di fronte il suo passato come tanti suoi compagni, ma guardando al presente i due punti in palio sono importantissimi. “Dal canto mio devo tanto alla Stamura perchè mi ha formato come giocatore, dandomi la possibilità di disputare la B1 e la B2 contro grandi avversari, – precisa il cestista bianconero – e anche se le nostre strade si sono separate da un paio d’anni è sempre bello sfidarla. Veniamo dall’importante successo esterno contro Fossombrone, una vittoria non scontata, che ci ha permesso di interrompere la striscia di quattro sconfitte consecutive. Ci troveremo di fronte un’ottima squadra, organizzata, che corre e con una buona amalgama, guidata da un allenatore preparato come Marsigliani. Anche loro potrebbero avere qualche defezione visti i problemi fisici di Benini, Bini e Giachi, però, secondo me, al completo possono puntare alle prime sei posizioni. La speranza è quella di portare a casa i due punti, – conclude Baldoni – sicuramente ci sarà come sempre parecchio pubblico”. Palla a due domenica 4 Dicembre alle ore 18.00 al Pala Prometeo Estra di Ancona. Dirigono l’incontro i signori Francesco Uncini di Jesi (AN) e Alessandro Esposito di San Benedetto del Tronto (AP).

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author