Il Campetto vince la stracittadina di Ancona

Il Campetto fa suo il derby di Ancona. Le tigri bianconere, con autorità, battono i cugini della Stamura per 74-62 e ottengono due punti preziosissimi in chiave play-off. Un successo ottenuto con una grande prova difensiva da parte dei ragazzi di “Fish”, bravi a non calare mai di concentrazione e a tenere sempre a debita distanza la compagine di coach Marsigliani. Adesso rimangono tre finali per ottenere una piazza play-off, sperando di recuperare Ciarallo in vista di questo rush finale. Il match è subito molto equilibrato con le difese che prevalgono sugli attacchi, il punteggio è 4-6 a meta’ gara, poi Redolf mette 5 punti consecutivi e porta le tigri bianconere sul 9-6 a 3’23” da giocare. I biancoverdi non mollano e rimangono in partita fino alle ultime battute quando Ruini piazza un canestro da posizione molto defilata, che vale il 16-12 con cui si chiude il primo quarto. I ragazzi di “Fish” partono di nuovo forte e Baldoni, con il tap-in da sotto, fa toccare il 23-18 mentre la Stamura soffre la difesa bianconera ed inizia a forzare le giocate offensive, anche se rimane in linea di galleggiamento. Allora ci pensa “Rudy”, ispiratissimo, a mettere una tripla pesantissima quasi allo scadere che vale il 31-23 con cui si va al riposo lungo. Al rientro dagli spogliatoi il Campetto mostra gli occhi da tigre e annichilisce i biancoverdi con un break secco di 11-0, confezionato da Principi e Redolf, che lo lancia sul 42-23 a meta’ frazione. La compagine di coach Marsigliani spara a salve dalla distanza, subendo l’aggressiva difesa bianconera, ma capitalizza al massimo l’antisportivo fischiato a ”Gaga” Ruini. A fil di sirena Chiorri piazza la tripla che permette agli stamurini di accorciare sul 50-38. Ad avvio di ultimo quarto i biancoverdi aumentano l’intensita’ difensiva e mettono in difficolta’ le tigri bianconere, che soffrono il pressing a tutto campo. La Stamura, sorretta da Benini e Centanni, sfrutta l’occasione e rientra fino al -5, 50-45 dopo quattro minuti di gioco. Tuttavia i ragazzi di “Fish” non perdono la testa e Ruini, prima di lasciare anzitempo il parquet per il secondo antisportivo fischiato ai suoi danni, realizza una tripla pesantissima che dà il là ad un altro break importante, 65-46 a 4’02” dal termine, e vengono cancellate le residue speranze di rimonta biancoverdi. Finisce 74-62 per il Campetto che vendica il derby dell’andata e guarda con fiducia agli ultimi appuntamenti.
“Siamo stati bravi a partire con la testa giusta e a tenere bene in difesa, – commenta coach “Fish” a fine gara – infatti abbiamo concesso ai nostri avversari solamente 23 punti nei primi due quarti, facendo bene le cose che avevamo preparato in settimana. Oltre alle buone chiusure difensive siamo andati molto bene in attacco, specialmente nella terza frazione quando abbiamo trovato un break importante. Nell’ultimo periodo, nonostante il pressing avversario a tutto campo, siamo stati bravi a non disunirci e a trovare giusti varchi nella loro difesa per ottenere il margine di sicurezza che ci ha permesso di vincere la gara. Ora ci attendono tre partite determinanti per il nostro futuro, contro tre ottime compagini, e dovremo mettere la stessa intensità e grinta, specialmente in difesa, se vogliamo vincerle, – conclude l’allenatore bianconero – sperando che anche “Charro” sia dei nostri.”

IL CAMPETTO ANCONA – GLOBO STAMURA ANCONA 74-62 (16-12, 15-11, 19-15, 24-24)

CAMPETTO: Strappato 2, Redolf 24, Principi 16, Baldoni 9, Ruini 13, Cuccoli, David 5, Novelli 2, Bartolucci 2, Marconi n.e., Iurini n.e., Di Felice n.e. All. Del Pesce

STAMURA: Benini 8, F.Centanni 14, Bini 8, Curzi 14, Pajola 1, Canali 3, Chiorri 8, Bellesi 8, Luini, Trovamale n.e., Pietroni n.e. All. Marsigliani
Arbitri: Mattia Forconi di Tolentino (MC) e Marco Buresta di Fano (PU)

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author