I campioni d'Italia scivolano contro la Fiat Torino

 

Al termine di un incontro altamente spettacolare, l’Umana Reyer deve arrendersi alla Fiat Torino in un Taliercio sold-out: i piemontesi si impongono 91-96.
L’incontro si apre con la tripla di Garrett, poi, dopo il libero di Bramos, è Watt a impattare al 2′ a quota 5 con due canestri consecutivi. In una partita a strappi, il primo break è orogranata (8-0) per l’11-5 ancora di Watt al 4′, che diventa 13-7 con Johnson subito dopo, con la panchina ospite che chiama time out. Al rientro in campo, Patterson (11 punti nel primo quarto) è il più ispirato tra i torinesi, con Peric che risponde colpo su colpo, ma spende il secondo fallo al 7′ e la Fiat mette la freccia sul 17-19 all’8′ con un parziale di 4-12. Anche Haynes arriva alla seconda infrazione, dopo il time out di De Raffaele, ma le triple di Orelik e poi Jenkins nell’ultimo possesso permettono all’Umana Reyer di andare all’intervallo avanti 25-23.
Cerella contiene ottimamente Patterson (anche se paga la generosità, arrivando a tre falli già all’11’30”) e Orelik colpisce con precisione in attacco: il suo canestro della doppia cifra personale vale il break di 10-2 e il 32-25 al 13’30”, con nuovo time out di coach Banchi. Ancora il lituano, a conclusione di una bella azione di squadra (recupero di Watt su Vujacic e assist di Johnson) dà il massimo vantaggio (34-25) al 14′, poi però si accende Poeta, con otto punti di fila e un’ottima intesa con Mbakwe: Torino lima punto su punto e, dopo il terzo fallo di Haynes in attacco, gli ospiti passano avanti 42-43 al 18’30” sulla schiacciata di Mbakwe. Il break (8-20) per la Fiat continua anche dopo il time out veneziano, con Watt che impatta da 3 a quota 45 al 19′, anche se, nel finale, è Vujacic a scrivere il massimo vantaggio ospite con la tripla del 45-50, punteggio anche all’intervallo lungo.
Torino tocca il +7 in apertura di secondo tempo con Mbakwe prima e Patterson poi (47-54 al 21′). L’Umana Reyer si mette a zona 3-2 e impatta al 23′ con i liberi di Peric, la tripla di Watt e un canestro in acrobazia di Haynes che, dopo il time out torinese, viene pescato in un dubbio quarto fallo. Ancora una tripla (di Johnson) e Peric chiudono il parziale di 12-2 per il 59-56 al 24′, ma la partita continua a vivere di strappi: Torino infila un 3-13 (e 0-9, non arginato nemmeno dal quintetto piccolo orogranata) per il 62-69 al 27′. Dopo il time out veneziano, Orelik torna a muovere il punteggio con una tripla, ma l’inerzia non cambia, nemmeno con un quintetto al contrario molto alto (dentro Peric per Johnson) e la Fiat va all’intervallo breve sul 65-74.
In avvio di ultimo quarto, De Raffaele rischia Haynes e, dopo il canestro di Mbakwe che completa un parziale torinese di 6-20 (65-76) qualche frutto inizia a vedersi, in una partita che diventa sempre più fisica. Con un break di 5-0 tutto firmato da Orelik, al 34′ è 75-81 e nemmeno l’esperimento del doppio play tentato da Torino dà frutti: l’Umana Reyer lima punto su punto e, grazie alle triple dall’angolo di Johnson su assist di Bolpin e dello stesso Bolpin al 37’30” è 85-85. Patterson (gioco da tre punti) e Garrett riallungano sull’85-90 e, a 51” dalla fine, è di nuovo Patterson, da 3, a scavare l’87-93. L’Umana Reyer ha un ultimo sussulto con Peric (89-93 a -29”) ma, dopo il recupero di Johnson sulla rimessa Garrett-Vujacic, sbagliano in rapida successione lo stesso Johnson, Haynes e Peric e la partita virtualmente si chiude qui, con il libero di Patterson sul quinto fallo di Haynes che fissa infine il punteggio sul 91-96.

Parziali: 25-23; 45-50; 65-74

Umana Reyer: Haynes 6, Peric 17, Johnson 10, Bramos 5, De Nicolao 5, Jenkins 5, Orelik 24, Bolpin 5, Ress, Biligha, Cerella, Watt 14. All. De Raffaele.
Fiat: Garrett 21, Parente ne, Vujacic 13, Poeta 10, Stephens, Patterson 23, Washington 2, Okeke 3, Jones 7, Mazzola, Mbakwe 17, Iannuzzi. All. Banchi.

Fonte: sito uff. Reyer Venezia

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author