Campli Basket, il nome nuovo in cabina di regia è Federico Burini

L’Unione Sportiva Campli 1957, è lieta di annunciare, l’avvenuto accordo per la stagione 2017/18 con l’atleta Federico Burini, classe 1993, altezza 1,89, ruolo play/guardia. Per la Società farnese del neo Presidente Graziani, dopo l’ingaggio di Di Carmine, viene ad aggiungersi un altro valido tassello, in vista del prossimo campionato. Burini lo scorso anno, ha vestito la maglia della Sicoma Valdiceppo, con la quale è stato avversario del Campli; sempre con la società umbra, da matricola, ha ottenuto una brillante salvezza, attraverso i play-out. La sua carriera, si sviluppa quasi interamente in terra umbra dove fa il proprio esordio, nella stagione 2011/12, con la maglia del Perugia Valdiceppo in serie C; con la stessa maglia prosegue il proprio cammino, sino a salire nella stagione 2013/14 in dnb; qui colleziona 27 presenze con 132 realizzazioni. Nella stagione 2014/15, lascia Perugia, per sconfinare nelle vicine Marche e precisamente in C2, con la maglia dell’Ascoli; l’anno successivo il pronto rientro a Valdiceppo, in C Silver, dove al termine di una stagione più che positiva, conquista l’accesso in Serie B. Per lui lo scorso campionato, 33 gare giocate, condite da 340 realizzazioni, ad una media gara pari al 10,3. Al neo acquisto farnese abbiamo chiesto come è maturata la decisione di vestire la maglia del Campli. “ Diciamo che principalmente la molla che mi ha spinto è stata quella legata all’ambiente, dall’affetto che i sostenitori nutrono per la propria squadra, poi dall’esperienza dello staff tecnico e dirigenziale, tutte queste componenti, mi hanno colpito favorevolmente, per cui sono più che felice di aver fatto questa scelta e spero sul campo di ripagare la fiducia che questa società mi ha concesso”. Quali sono le tue caratteristiche tecniche? “Diciamo che non sono un giocatore già preimpostato, nel senso che sono a completa disposizione dello staff tecnico, però le mie caratteristiche peculiari sono quelle di gestire il gioco, mettere in ritmo i compagni, nonché prendermi delle responsabilità nel tiro, quando le situazioni in campo, lo richiedono”. Rispetto alla passata stagione, che campionato ti aspetti quest’anno? “ Mah da come sto vedendo la composizione dei vari organici, direi che sarà un campionato molto più livellato, anche con la regola degli under, direi molto più interessante. Di sicuro, in un contesto così, non mancheranno di certo le motivazioni per cercare di fare il massimo e dare soddisfazione a chi ci segue. “Per questo”, ha concluso Burini, “non vedo l’ora di iniziare questa nuova esperienza, sono carico e motivato, perché arrivo in un ambiente, dove la pallacanestro è vissuta non in modo marginale, anzi tutt’altro”.

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author