Pall. Cantù, lettera aperta ai tifosi: "Rinunciare al vostro affetto non è semplice, ma vogliamo rendervi orgogliosi"

Questo weekend torna in campo la Serie A, dopo lo stop imposto dal diffondersi dell’epidemia da Covid-19 e che, purtroppo, fino al 3 aprile comporterà la disputa di tutte le partite (comprese quelle di A2 e Serie B) a porte chiuse. La Pallacanestro Cantù ospiterà domani al PalaBancoDesio la Vanoli Cremona. In un momento complicato per tutto il Paese, la società lombarda ha voluto inviare una lettera aperta ai propri tifosi.

Cari tifosi,

 come avrete certamente letto, purtroppo, a causa della grave emergenza sanitaria legata al coronavirus, le prossime tre gare casalinghe si disputeranno a porte chiuse.

In un momento tanto difficile per la nostra Nazione, riteniamo che lo sport possa avere una rilevante funzione sociale e continueremo, dunque, con ancora maggiore determinazione e responsabilità, la nostra attività, per cercare di regalare ai nostri sponsor, ai nostri tifosi, e in generale a tutti gli appassionati di pallacanestro, momenti divertenti ed emozionanti.

Tutti noi, giocatori, allenatori, dirigenti, Consiglieri di Amministrazione, staff, stiamo lavorando con il massimo impegno perché sappiamo bene quanto sia importante questo finale di campionato.

Certo, rinunciare all’affetto del nostro splendido pubblico non sarà facile, ma desideriamo rendervi orgogliosi di noi, in attesa di poterci riabbracciare insieme al PalaDesio.

Grazie per il vostro supporto.

La gente come noi non molla mai!“.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.