Cantù, ecco le parole di Bolshakov: "Buona preseason,siamo corti"

Cantù, ecco le parole di coach Bolshakov

Nella tarda serata di domenica, la Pallacanestro Cantù è rientrata a casa dopo il ritiro nella provincia di Sondrio, tra Chiavenna e Bormio. Nella giornata odierna sono ripartiti gli allenamenti, in vista dell’imminente Trofeo Lombardia in programma il prossimo weekend.

“Questo camp ci è servito molto per preparare al meglio la nuova stagione – racconta coach Kirill Bolshakov – la squadra ha lavorato davvero bene; peccato però per l’infortunio di Randy Culpepper, che comunque tornerà ad allenarsi già a partire da questa settimana. Questo raduno ha dimostrato una cosa; siamo un roster corto. Mi riferisco agli acciacchi di Culpepper e di David Cournooh, senza dimenticare l’assenza di Christian Burns che è impegnato con la Nazionale italiana. Per questo motivo, alla preseason abbiamo aggregato tre ragazzi: Ryan Smith, Federico Vai e Maurizio Tassone. Mentre il primo ha già lasciato la squadra e continuerà altrove la propria carriera, gli altri due giocatori resteranno ancora con noi.”

Coach Bolshakov si sofferma anche sull’ultimo arrivato in casa Pallacanestro Cantù, il giovane Luca Pappalardo, classe ’99; “Abbiamo aggiunto un ragazzo dalle nostre giovanili, bravo a farsi trovare pronto. Ha fatto un buon lavoro con noi in questi giorni e ha un discreto potenziale, abbastanza per disputare una stagione in Serie A.”

Poi spazio al campo, con un giudizio sulle quattro amichevoli disputate finora contro Bergamo, Milano, Tofas e Galatasaray; “Dalla prima partita con Bergamo, all’ultima con il Galatasaray, siamo cresciuti. Anche se in quest’ultima gara siamo arrivati stremati al quarto periodo. La nostra panchina ha condizionato l’esito del match, ribadisco, siamo corti. In ogni caso il risultato di queste partite non conta, conta soltanto come giochiamo. Adesso sotto con gli allenamenti e testa al Trofeo Lombardia”

Commenta
(Visited 96 times, 1 visits today)

About The Author