Cantù, ufficiale l'ingaggio di Purvis

S.Bernardo-Cinelandia Pallacanestro Cantù è lieta di comunicare l’ingaggio dell’atleta americano Rodney O’Keith Purvis, guardia 26enne di 193 centimetri per 93 chili.

Nato il 14 febbraio del 1994 a Raleigh, capitale della Carolina del Nord, Purvis vanta sul suo curriculum una parentesi in NBA con gli Orlando Magic e, con i prestigiosi colori di Team USA, anche diverse presenze nelle selezioni giovanili e senior. Con la Nazionale maggiore a stelle e strisce, l’esterno ha disputato due partite di qualificazione alla FIBA World Cup del 2017, realizzando 13 punti di media. A livello giovanile, invece, Purvis annovera una medaglia d’oro conquistata nel 2012 in Brasile, ai campionati americani U18.

LA SCHEDA

Purvis è un esterno dotato di buona fisicità che occupa la posizione di guardia ma che può anche portare palla in appoggio al playmaker. È un giocatore che ama attaccare il ferro dal palleggio e concludere nel traffico o in arresto e tiro. In generale vanta comunque una discreta completezza offensiva che lo rende pericoloso in diverse situazioni

LA CARRIERA
La carriera collegiale di Purvis inizia nel 2012 a North Carolina State, in cui produce, al suo primo anno di NCAA, oltre 8 punti di media. L’anno seguente decide di cambiare università, spostandosi nella prestigiosa University of Connecticut, nota anche come UConn, dove si guadagna subito il posto fisso nel quintetto titolare. Quasi 12 punti di media alla sua prima stagione nel nuovo college; poi, nel 2015-’16, le sue medie salgano a 12.8 punti, 3 rimbalzi e 2.1 assist. Chiude l’ultima annata universitaria sfiorando i 14 punti di media, aggiungendo 4.2 rimbalzi e 2.5 assist. Lasciato il college, l’esterno tenta subito la carta della NBA partecipando, con gli Utah Jazz, alla Summer League di Las Vegas del 2017. Nella stagione 2017-’18 firma per gli Orlando Magic, con cui disputa 16 gare (di cui due in quintetto titolare), giocando in media 18 minuti e realizzando 6 punti a partita. Nel corso dell’anno si alterna anche in G-League ai Lakeland Magic, franchigia affiliata a quella di Orlando. Nella lega di sviluppo americana, l’esterno domina con oltre 20 punti a partita, totalizzando anche 3.9 rimbalzi e 3.5 assist di media, tirando con quasi il 40% da tre. La stagione 2018-’19 la trascorre sempre in G-League, ai Sioux Falls Skyforce affiliati ai Miami Heat. L’estate successiva, invece, partecipa alla Summer League di Las Vegas con i Chicago Bulls. Sfuggito il tanto desiderato ritorno in NBA, Purvis prova il debutto in Europa con i colori dell’Hapoel Tel Aviv, chiudendo però anzitempo l’esperienza israeliana.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

SALVATORE MALFITANO Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone