Capo d'Orlando, Mario Irhing:"Non vedo l’ora che inizi la stagione, sono molto carico!”.

Questa sarà una stagione molto importante per Mario Ihring (192, classe 1998), uno dei migliori esempi della politica sportiva portata avanti dall’Orlandina Basket.

Arrivato in Sicilia non ancora diciassettenne, Mario sta passando l’estate con la sua nazionale, la Slovacchia, giocando da playmaker titolare nelle Pre-Qualificazioni per i prossimi Mondiali (info: http://www.fiba.com/basketballworldcup/2019/european-pre-qualifiers), dopo una ottima stagione in prestito nel campionato slovacco (e nella FIBA Europe Cup) con il Prievidza.

Un impegno che lo porterà a raggiungere il raduno dell’Orlandina più avanti rispetto ai compagni, ma che sicuramente lo aiuterà ad arrivare ancora più pronto e consapevole, all’alba di una stagione assolutamente eccitante per lui e per tutto il club.

Questa è un’estate molto importante per te, giocando da playmaker titolare della Slovacchia. Come stai vivendo questo momento?

“Essere il playmaker titolare della nazionale, così giovane, è una grande esperienza. Mi trovo bene in capo perché sento la fiducia dell’allenatore e dei giocatori, che credono in me”.

Quali sono i tuoi obiettivi con la nazionale, ora?

“Stiamo giocando le pre-qualificazioni per i Mondiali 2019 in Cina, quindi vogliamo assolutamente qualificarci. Pensiamo pero’ a giocare bene di partita in partita, senza guardare troppo in là. Vogliamo costruire un passo alla volta”.

Hai parlato con coach Di Carlo in estate? L’Orlandina come sta seguendo i tuoi progressi con la Slovacchia?

“Ho parlato con Gennaro [Di Carlo] prima di lasciare Capo d’Orlando, a proposito del mio programma estivo, su cosa lavorare e cose di questo genere. Con Peppe [Sindoni] sono in contatto praticamente ogni giorno e parliamo di tutto”.

Sei arrivato a Capo d’Orlando a 16 anni, ora stai per far iniziare una stagione in prima squadra, dopo una buona stagione in prestito. Sei impaziente di iniziare?

“Non vedo l’ora che inizi la stagione, il prestito dello scorso anno mi ha permesso di fare esperienza e quest’anno potrò dimostrarlo all’Orlandina, mettendo n campo la mia energia. Sono molto carico!”.

Stai seguendo il mercato e i nuovi arrivi? Cosa pensi del roster per la prossima stagione?

“Abbiamo una squadra molto giovane, la società sta facendo un gran lavoro firmando questi ragazzi, giocheremo con un’energia unica per il nostro campionato”.

Capo d’Orlando sta sempre cercando giovani prospetti da sviluppare ed è arrivato un coach di grande esperienza NBA come Kim Hughes proprio per aiutarvi a crescere. Anche questo è qualcosa che sei impaziente di vivere?

“Come dicevo prima, mi piace molto tutto questo e penso che ci stiamo muovendo nella direzione giusta”.

Fonte :Ufficio Stampa Orlandina Basket

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author