Carispezia, tutto facile contro Salerno

Nella gara contro Carpedil Salerno, la Carispezia vince sul +62 (92-30). “E’ stata una gara che ci ha aiutato anche per l’andamento della squadra u20, che ci ha dato la possibilità di giocare tutte insieme contro una squadra a livello superiore per quanto riguarda la testa” dice Marta Aldrighetti “Ovviamente molto utile anche nella A2, perché ad ogni gara la fiducia nella vittoria cresce sempre”.

Le prime cinque protagoniste sono Reke, Caldaro, Costa, Granzotto e Linguaglossa. Spezia inizia con buoni recuperi e una difesa aggressiva, alternati a veloci contropiedi. Salerno perde molti possessi, mentre la Carispezia realizza da fuori con un ottimo spostamento di palla e collaborazioni. La Carpedil fatica molto a trovare la via del canestro e commette tanti falli. Dopo soli 3 minuti di gioco, il tabellone segna un punteggio di 16-0 per le padrone di casa, che continuano a recuperare rimbalzi offensivi e difensivi, prendendo subito in mano la partita. Il primo punto da parte di Salerno arriva con l’1 su 2 ai tiri liberi di Diouf (numero 15 di Carpedil Salerno), ma continuano a sbagliare tutti i tiri da fuori area e da sotto. Il primo quarto termina con la Carispezia sul +33 (34-1). Salerno continua a sbagliare mentre Spezia inizia a perdere qualche possesso di troppo. La Carpedil regala comunque un gran vantaggio alle spezzine, commettendo diverse volte infrazione dei 24 secondi. A metà del quarto il punteggio è di 49-7. La Carpedil aggredisce molto in difesa regalando falli alle padrone di casa, che pressano abilmente in difesa e continua a segnare. Salerno trova qualche canestro da sotto, ma la Carispezia risponde sempre con veloci contropiedi. Il secondo tempo termina con un punteggio di 57-13. Il penultimo periodo inizia con una difesa collaborativa delle spezzine che recuperano molti palloni, mentre Carpedil Salerno commette ancora infrazione di 24 secondi. Spezia crea buonissimi appoggi da sotto, buoni passaggi, buona difesa (nonostante il leggero rallentamento del gioco), e le avversarie cercano di aumentare l’intensità delle azioni. Qualche errore da parte della Carispezia sotto canestro, ma rimedia subito segnando nonostante la difesa. A 10 minuti dalla fine del match, il punteggio è 74-23. Conclusioni veloci e difesa più aggressiva, le spezzine rendono difficile a Salerno trovare la via del canestro già dai primi minuti dell’ultimo quarto. La Carpedil inizia ad usare troppo le mani, regalando tanti tiri liberi a Spezia. A 3 minuti dalla fine, la Carispezia è sul +50 e la partita termina 92-30. [34/1-57/13-74/23-92/30]

Il coach Marco Corsolini “Questa sera abbiamo giocato facendo ruotare tutte e 12, ma ci saranno partite nelle quali giocheremo ad esempio in 8, senza dare alle giovani tutto lo spazio che hanno avuto stasera e facendo riferimento più alle veterane. Non mi ha colpito nessuna in particolare, mentre l’atteggiamento di tutto il gruppo sì.”

“E’ stata una partita un po’ diversa dalle altre” afferma Margherita Corradino “abbiamo trovato un po’ di spazio anche noi giovani, riuscendo a far vedere come stiamo lavorando e migliorando grazie anche all’aiuto delle senior.”

Anche la capitana, Betty Linguaglossa, condivide il pensiero di Corradino, aggiungendo che “le nostre giovani giocano con molta più sicurezza”

Riguardo alla prossima partita, contro Palermo (4° in classifica), Corradino e Linguaglossa “ Palermo è una delle prime in classifica e sarà più difficile, ma lavoreremo duro per prepararci al meglio” mentre il coach guarda oltre “le prossime 3 saranno molto difficili e ci serviranno per capire se davvero giochiamo bene”.

 

Carispezia: Aldrighetti 6; Corradino 14; Alesiani 7; Reke 17; Ardoino 6; Costa 2; Granzotto 11; Linguaglossa 3; Tosi 4; Caldaro 9; Valente 7; Reani 6. [All.re Corsolini- Assistenteall.re Basso]

Carpedil Salerno: Assentato 4; Sapienza 2; Rauti 3; Di Donato; Costabile; Diouf 1; Fabbricini 2; Patera 4; Russo 9; De Mitri 5. [All.re Di Capua- Assistente all.re Braida]

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author