Casa Euro Taranto, De Paoli: “Avanti così aspettando Pelermo”

Casa Euro Taranto, De Paoli: “Avanti così aspettando Pelermo”

Il pivot del Cus Jonico è stato il trascinatore delle prime due vittorie in campionato: “L’arrivo di Tabbi mi permette di giocare da 4 dove rendo maggiormente”

 

Due su due per la Casa Euro Basket Taranto, due su due anche per Ludovico De Paoli. “E stavolta senza nessuna ferita” aggiunge sorridendo il giocatore di Belluno che contro Maddaloni aveva finito col naso sanguinante dopo un colpo subito in zona pitturata.

A Ceglie, nella vittoria sulla Soavegel Francavilla, il centro del Cus Jonico è risultato ancora una volta top scorer con i suoi 28 punti che hanno fatto il paio con i 17 messi a segno nella prima vittoria, all’esordio, contro San Michele.

Un rendimento in netto miglioramento rispetto alla preseason e De Paoli spiega il perché: “L’arrivo di Tabbi ha permesso al coach, e a me in particolare, di giocare in maniera diversa. Non sono più costretto a giocare solamente sotto le plance, posso variare, allontanarmi da canestro, tirare dalla media o anche dalla lunga distanza. Insomma gioco sostanzialmente da 4 che forse è il ruolo dove rendo di più, in termini di punti ma anche per il resto della squadra. Poi Alessandro (Tabbi, ndr) è un lungo che sa leggere bene i movimenti, utile per mettere in difficoltà le difese avversarie ed aprire il gioco per le giocate esterne di Potì e Sirakov”.

Contro Francavilla, Taranto ha trovato una squadra incredibilmente più giovane. Tutto facile o quasi contro i ragazzi di coach Olive anche se nel secondo quarto c’è stato un campanello d’allarme: “Siamo partiti molto forte – racconta De Paoli – volevamo subito dimostrare che la vittoria contro Maddaloni non era stato un fuoco di paglia. Poi sul +15 ci siamo un attimo rilassati, loro hanno fatto un paio di canestri, hanno preso fiducia e sono rientrati a -1. A quel punto ci siamo guardati in faccia e spronati da coach Leale ci siam detti che non potevamo scherzare più di tanto, siamo tornati concentrati in partita e da quel momento non ci sono stati più problemi”.

Doppia cifra di punti ma anche doppia cifra, 12, in fatto di rimbalzi e poi 9/14 da due e un proficuo 2/5 da tre per De Paoli che si è dimostrato un valente tiratore. Una sorpresa forse ma non per lui: “So di avere un buon tiro, ovviamente fino allo scorso anno uscendo dalla panchina e giocando di meno non potevo prendermi di questi rischi, a freddo. Taranto ovviamente è la mia prima grande occasione in quintetto titolare”.

Ma Francavilla è oramai alle spalle. Con la ripresa degli allenamenti Casa Euro Basket è già proiettata verso la terza giornata, si torna al PalaMazzola, contro La Nuova Aquila Palermo: “Sappiamo che loro sulla carta sono dati come favoriti del girone – dice De Paoli – Di certo sarà una bella prova del nove dopo queste due vittorie. Vediamo come andrà, sono certo che ce la giocheremo come abbiamo fatto con Maddaloni”. Domenica non ci saranno impedimenti calcistici a frenare il pubblico tarantino, De Paoli si aspetta più pubblico sugli spalti: “A me del calcio non interessa niente, mi stupisco degli appassionati che han preferito vedere Juve-Roma in tv piuttosto che venire al palazzetto che però devo dire era abbastanza pieno. Spero che contro Palermo ci sia ancora più gente a sostenerci in una sfida delicata”.

E proprio in vista di domenica, Casa Euro Taranto-Palermo ore 18, ancora possibili gli abbonamenti al costo di 40 euro l’intero, 30 il ridotto, le tessere socio sostenitore e i biglietti al costo di 4 euro l’intero e 3 euro il ridotto in vendita c/o la struttura di via Venezia in orari di ufficio.

 

Luca Fusco

ADDETTO STAMPA CASA EURO BASKET TARANTO

foto di Eugenio Pullara

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author