Casa Euro Taranto: Greco, Giancarli e Bisanti post Palermo

Il ds del Cus Jonico: “Sconfitta a testa alta”. Il play ex Roma: “Con la testa pensiamo già a Monteroni”. La giovane guardia: “Vogliamo meritare l’affetto del pubblico”

Ripartire subito guardando avanti, facendo tesoro degli errori commessi ma soprattutto rimarcando quanto di buono fatto. La Casa Euro Basket Taranto ha già ripreso a lavorare in vista della quarta giornata che la porterà a Monteroni domenica prossima. In archivio il primo ko stagionale subito dall’Aquila Palermo sul campo del PalaMazzola.
Un giudizio sulla partita lo ha espresso il ds rossoblu, Andrea Greco: “E’ stata una partita che dovevamo affrontare con giusta concentrazione contro una squadra accreditata del salto di categoria. Siamo andati subito in vantaggio e lo abbiamo tenuto per tre quarti ma nel finale la loro maggiore esperienza ha fatto la differenza eppure la gara l’avevamo ripresa a pochi secondi dalla fine ma ci è mancato qualcosa, peccato ma abbiamo perso a testa alta”.
L’ex capitano del Cus Jonico sottolinea quanto di buono visto domenica al PalaMazzola, non solo sul parquet dai ragazzi di coach Leale: “È stato bello vedere la gente, tanta, sugli spalti. Stiamo cercando in questo secondo anno di gestione della struttura di migliorare anche il rapporto con le altre società. Abbiamo messo in piedi un punto di ‘ospitality’ ed è stato bello che i dirigenti e lo staff di Palermo abbiano apprezzato e ci abbiano ringraziato con queste parole sul proprio sito ufficiale: ‘Sconfitti i pugliesi della Casa Euro Taranto, mai domi su un campo da serie A e capaci di un’accoglienza degli avversari in linea con la grande serietà della società pugliese’. A nome della società mi sento di ricambiare l’apprezzamento per la loro sportività.
Greco torna per un attimo sul mercato che, prestazioni alla mano sta dando ragione al suo lavoro: “La società mi aveva chiesto di ridurre il numero dei senior, abbiamo pensato che 3 fosse quello giusto ma li abbiamo scelti comunque giovani perché questo era il progetto globale: De Paoli, Sirakov e Potì devono essere il nostro valore aggiunto ma anche gli altri ragazzi devono rappresentare una valida alternativa nelle scelte di tiro durante la partita”.
Uno di questi è senza dubbio Marco Giancarli, determinato in campo e anche fuori: “Noi nuovi vogliamo portare energia in questa squadra. Peccato aver perso domenica, ma già a Monteroni vogliamo tornare a vincere. Questo è un campionato strano, difficile, nessuna partita è scontata, io vengo dal girone C e lo sto verificando. Proprio per questo noi possiamo ampiamente dire la nostra. Abbiamo tanta voglia di fare, vogliamo arrivare più in alto possibile, mi sbilancio: vogliamo arrivare ai playoff, sarebbe un sogno. Queste prime 3 giornate di campionato ci hanno detto che ce la possiamo giocare con chiunque”.
Sempre a segno nelle prime tre partite anche il giovane Daniele Bisanti è in linea con lo spiriti battagliere del Cus Jonico 2014/2015: “Vogliamo fare qualcosa di bello quest’anno, siamo un gruppo giovane che vuole valorizzarsi e valorizzare la squadra. Stiamo cercando di meritare l’affetto che il pubblico ci sta dando. Per quanto mi riguarda è il mio secondo anno con la prima squadra, lo scorso anno sono riuscito a ritagliarmi il mio spazio anche se sfruttando i tanti infortuni dei senior. Coach Leale mi ha gettato nella mischia e con la società mi ha voluto confermare. Con l’aiuto di tutti, allenatori e compagni, sto cercando di migliorare sotto l’aspetto fisico e tecnico”.

Luca Fusco ADDETTO STAMPA CASA EURO BASKET TARANTO

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author