Casa Euro Taranto, il presidente Cosenza: “Far bene a 360°”

“Avendo un presidente di nome Cosenza non potevamo che prendere un allenatore di nome Calabria”. Sorride e scherza il presidente di Casa Euro Basket Taranto, Sergio Cosenza parlando della scelta del Cus Jonico di puntare sul giovane allenatore italo-americano dal passato così glorioso da giocatore con le maglie di Cantù e Milano che ha sposato la causa rossoblu.

“Abbiamo voluto fare qualcosa di completamente diverso rispetto al recente passato – prosegue Cosenza – Ci siamo affidati ad un coach, Dante Calabria, dal respiro internazionale che conosce il basket italiano ma che ha maturato la sua esperienza da allenatore nei college americani dove ha mosso i suoi primi passi prima di venire da noi al Cus Jonico”.

Obiettivi il numero uno cussino non se ne pone: “Come ogni anno vogliamo migliorarci, veniamo da due salvezze consecutive in Serie B, è chiaro che vorremmo fare qualcosa di più… ma di certo speriamo di fare della pallacanestro che, si vinca o si persa, avvicini la gente al palazzetto perché in molti non si avvicinano a questo sport considerandolo solo come un fenomeno ‘televisivo’ sulle reti a pagamento, con l’Nba e la serie A, l’Eurolega”.

E proprio il respiro di serie A contraddistinguerà il Torneo Città di Taranto che vedrà sfidarsi il 19 e 20 settembre Enel Brindisi, Juve Caserta, Avellino e Fortitudo Bologna sul parquet del PalaMazzola: “Grazie agli amici di Brindisi portiamo il grande basket a Taranto, non credo che negli ultimi anni la città abbia mai avuto una manifestazione di questa portata per qualità e livello delle squadre partecipanti. Siamo orgogliosi per questo ma adesso tocca alla città rispondere riempendo il palazzetto per tutti e due giorni”.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author