Casa Euro Taranto ko dopo due overtime

AIRFIRE VALMONTONE – CASA EURO TARANTO 91-86 d2ts

Airfire Valmontone: Cecchetti 22, De Fabritiis 20, Di Bello 3, Di Giacomo 10, Nozzolillo ne, Marengo, Casale ne, Pongetti 1, Reali 10. All: Casadio.

Casa Euro Basket Taranto: Osmatescu, Circosta 32, Malfatti 8, Potì 9, Conte 4, Tinto 15, Pannella, Stola, Iaia, Maggio 23. All: Putignano.

Parziali: 22-16, 50-33, 61-55, 76-76, ot1: 84-84

Arbitri: Mirko Picchi di Ferentino (FR) e Lanfranco Rubera di Roma.

Usciti per 5 falli: Tinto, Malfatti, Osmatescu (T)

Dopo due overtime Casa Euro Basket Taranto si arrende all’Airfire Valmontone che dopo 5 sconfitte consecutive raccoglie la prima vittoria del suo campionato. Un vero peccato per il Cus Jonico al terzo ko in trasferta in una gara che l’ha visto crescere dopo una brutta partenza, match riacciuffato nell’ultimo quarto grazie ai punti di Circosta (32), Maggio (23) e Tinto (15). Al primo overtime Taranto culla il sogno della vittoria ma viene sempre ripreso da una ritrovata Valmontone che trascinata da Cecchetti e De Fabritiis riesce ad andare e a vincere al secondo supplementare.

Coach Putignano conferma lo starting five di una settimana prima Maggio, Potì, Malfatti, Osmatescu e Circosta. Casadio parte con Di Giacomo, Cecchetti, Scodavolpe, Reali De Fabritiis.

La partenza per Taranto è shoccante, dopo la tripla di Circosta (2-3) la squadra ionica va in blackout, Valmontone piazza un break disarmante: 12-0 con De Fabritiis protagonista assoluto dei primi 5 minuti. Sotto 14-3 Casa Euro riprende ossigeno col canestro più libero e poi la tripla successiva di Maggio per il -7 ma anche Scodavolpe ha la mano calda e i suoi 5 punti valgono il nuovo +11 al 7’. Coach Putignano cerca forze fresche dalla panchina e le trova nei giovani Tinto e Conte, sono loro a firmare la riscossa Cus Jonico che arriva a -6 nel finale di primo quarto per il 22-16.

Le partenze non si addicono a Taranto che paga dazio anche a inizio secondo quarto quando Cecchetti, Scodavolpe e De Fabritiis rimettono su un altro break dei padroni di casa: 9-0 e +15 in 3’. Faticosamente il Cus Jonico insegue ma trova nelle triple di Malfatti, Circosta e Maggio i punti per tornare a contatto, 35-28 al 16’. Ma ogni qualvolta Casa Euro sembra tornare in partita ecco che l’Airfire si riallontana, sono sempre gli stessi Cecchetti, Di Giacomo e Scodavolpe a firmare il nuovo allungo fino al +18 per il 50-33 con cui Taranto va pesantemente sotto all’intervallo.

Stavolta la partenza del Cus Jonico è migliore: Potì, Maggio e Circosta e poi anche Tinto firmano il -9 dopo 4’, Valmontone non perde la testa e con la tripla di De Fabritiis torna a +14 al 25’ ma è solo un attimo perché Circosta prima segna da tre poi, dopo il canestro di Tinto, prende fallo sul tentativo di tripla, fa tris di liberi per il 57-50. Nonostante i canestri di Scodavolpe e Cecchetti Taranto si affida ad un Tinto in serata, poi i liberi di Potì nel finale di terzo quarto fanno il resto ed è “solo” 61-55 Airfire.

In avvio di ultimo quarto è Maggio a prendersi la squadra sulle spalle, la sua tripla vale il -3, poi ancora Tinto per il -1 a 6’ dalla fine. Per la prima volta comincia una partita punto a punto, De Fabritiis e Scodavolpe segnano intervallati dai liberi di Circosta: i padroni di casa restano avanti di 3, 67-64 a 5’ dalla fine. Un minuto dopo è 68-66 dopo il canestro di capitan Potì, -1 a 3’ dalla fine dopo l’1/2 di Tinto dalla lunetta. Reali segna per i romani ma la tripla di Circosta vale il primo pareggio cussino a 2’ dalla fine. Sul 70-70 sembra fatta ma prima lo stesso Circosta e poi Potì falliscono la tripla per il sorpasso; Cecchetti e ancora Reali invece non sbagliano per il +4 Airfire all’inizio dell’ultimo minuto. Circosta è l’ultimo ad arrendersi ed infatti infila due canestri negli ultimi due possessi che consegnano la partita all’overtime sul 76-76!

Altri 5 minuti di sofferenza ed emozioni nella tensostruttura di Valmontone: li comincia con un canestro Potì, è il primo vantaggio rossoblu ma si gioca punto a punto. Liberi di Cicchetti, canestri di Maggio e De Fabritiis per l’80-80 a 3’ dalla fine. La palla pesa, Pongetti fa 1/2 ai liberi, la tripla di Circosta non va ma Maggio cattura il rimbalzo e consegna a Tinto la palla del nuovo vantaggio Casa Euro, 81-82 a 1’ dalla fine. Il giovane cussino esce per falli e Scodavolpe impatta ancora dalla lunetta. Coach Putignano cerca idee nel time out, Circosta cerca e trova un altro canestro per il +2 ma non basta perché dall’altra parte Scodavolpe trova il fallo e non sbaglia dalla linea della carità: è 84 pari, si va al 2° supplementare.

Che sarà una disdetta per Taranto: la palla non ne vuole sapere di entrare, Valmontone fa il minimo sindacale, segna dalla lunetta con Scodavolpe, Cecchetti e Reali e se ne va a +7. I canestri in successione di Circosta servono solo ad aumentare il rammarico pensando ad una partita che si poteva vincere ed invece Taranto perde 96-91 rimandando ancora una volta la prima vittoria in trasferta a tra due settimane, la voglia di riscatto invece a domenica prossima quando al PalaMazzola arriverà Monteroni.

VALMONTONE-CASA EURO TA SU STUDIO 100TV – La differita della partita Airfire Valmontone-Casa Euro Basket Taranto, sesta giornata del campionato di Serie B 2015/2016 di pallacanestro sarà trasmessa da Studio 100 Tv, media partner del Cus Jonico Taranto, martedì pomeriggio subito dopo la fine del tg sportivo 100 Sport, a partire dalle 15.10 circa.

La storica emittente tarantina, da sempre vicina alle sorti del calcio rossoblu, ed in passato al fianco del Cras Basket Taranto nelle sue storiche imprese tricolori, darà la possibilità a tutti i tifosi, appassionati e non, di seguire la stagione della squadra di coach Putignano con la differita delle partite di campionato affidata alla telecronaca di Umberto Pavone con il commento tecnico, nelle gare casalinghe, di Toni Cappuccio.

Studio 100 Tv è visibile sul canale 15 e 187 del digitale terrestre e in streaming live sul web al sito www.studio100.it, su iPad, iPhone e Android. Non mancate!

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author