Casale-Biella, le curiosità statistiche

Casale-Biella, le curiosità statistiche

Il record di Marshall, solidità ritrovata, costante crescita per Amato e Fall, quanta sfortuna

RECORD PER MARSHALL – Undici! I 21 punti realizzati ieri nel derby con Biella consentono a Jermaine di eguagliare il record di Taquan Dean (stagione 2007-08) per esordi con gare consecutive in doppia cifra segnata. Impressionante la continuità del rookie americano, sempre fra i principali protagonisti di Casale, all’approssimarsi del metà stagione. Una gara condotta fin dalla palla a due, con un primo quarto da 12 punti segnati da Marshall e che ha permesso alla Junior di allungare subito nel punteggio. Gara chiusa con 22 di valutazione (il migliore della Novipiù), frutto dei 21 punti, 3 rimbalzi e ben 8 assist distribuiti.

SOLIDITÀ RITROVATA – I soli 60 punti subiti dai ragazzi di coach Ramondino contro uno dei migliori attacchi della Lega, rappresentano un record nel record, costringendo Biella alla peggior performance stagionale. Dietro alla sola Verona (66,4), Casale guadagna il secondo posto in graduatoria per punti subiti, scendendo a quota 68,2. E l’innesto di Jamar Samuels non potrà che accrescere l’impatto di energia ed intensità nella propria metà campo, con l’americano nativo di Washigton già protagonista di giocate importanti in chiave difensiva.  

COSTANTE CRESCITA PER AMATO E FALL – Continua il processo di crescita dei due giovani rossoblù, che si stanno guadagnando minuto su minuto con impegno e qualità del loro stare in campo. Decisivo con le sue triple sempre più chirurgiche (3 ieri), ma capace di mettere sul parquet anche tanta energia (7 rimbalzi e 2 palle recuperate), Andrea Amato ha mostrato lampi di talento sopraffino: da incorniciare il suo lob da centro area, sulla terza sirena. Ancora una volta vicino alla doppia doppia, invece, Aka Fall: per lui 9 punti, 11 rimbalzi ed un paio di schiacciate da far esplodere il PalaFerraris, ma soprattutto la grande maturità di saper stare in campo a lungo, gravato di 4 falli.  

QUANTA SFORTUNA – Sembra non doversi esaurire la sfortuna in casa Junior. Nonostante gli splendidi risultati di questo inizio di stagione (7 vittorie, contro le sole 4 sconfitte) coach Ramondino sta facendo sempre più di necessità, virtù. Tanti gli infortuni patiti, e tutti di natura traumatica che fanno propendere la bilancia sul piatto della tanta sfortuna. Dopo i problemi avuti da Martinoni, Butkevicius e Blizzard, tocca ora a Giovanni Tomassini, ricaduto male sulla caviglia dopo aver realizzato una splendida tripla con fallo subito (libero poi trasformato da Amato). Solo nei prossimi giorni si chiarirà l’entità dell’infortunio.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author