Casale Monferrato, vince Trieste ma la Junior c'è

Va all’Alma Pallacanestro Trieste Gara 1 della Finale Playoff con il punteggio di 83-79. La Novipiù parte subito forte nei primi due quarti volando anche sul +13, ma nella ripresa i padroni di casa riescono a ricucire il gap e chiudono il terzo quarto avanti 56-55. L’ultimo periodo è un continuo botta e risposta tra le due formazioni, ma alla fine è Trieste ad ottenere la vittoria mentre la Novipiù perde Tomassini per infortunio al ginocchio.

Bellan e Martinoni aprono la partita, dall’altra parte è Da Ros a portare il primo punto ai suoi con un 1/2 dalla lunetta: Trieste difende con aggressività e ci pensa Green a firmare il 3-4. Sanders insacca dalla lunga distanza e Bowers risponde con la stessa moneta, mentre il ritmo della partita aumenta sempre di più: è ancora Bowers a ribaltare il punteggio sul 9-7, ma Sanders va a segno con una tripla difficilissima. I padroni di casa provano ad alzare la difesa, ma sale in cattedra anche Denegri e il tabellone ora recita 9-13; l’Alma rimane in piena scia con la tripla di Cavaliero, poi è Martinoni a realizzare ancora da sotto le plance. Le due retine non smettono di muoversi con la tripla di Blizzard e il canestro di Cavaliero (19-20): la Novipiù intanto continua a stringere le maglie della difesa ed è ancora Blizzard ad approfittarne e il quarto termina 19-22.

Il secondo periodo vede in avvio i canestri di Tomassini e Blizzard e coach Dalmassono ricorre subito al timeout: al rientro è ancora la Novipiù ad andare a segno con Marcius mentre il ferro sputa fuori il tiro di Cittadini. Blizzard ha le mani infuocate (19-30) ma i padroni di casa provano a reagire con una tripla di Green e il canestro di Da Ros: la Novipiù lotta su ogni pallone come se fosse l’ultimo e Tomassini piazza il break che vale il 24-35. Mussini ci prova dalla media e Bowers lo segue a ruota, ma è ancora una volta Martinoni a rispondere senza timore; le due retine tornano a muoversi a ripetizione, con i rossoblu che mostrano i muscoli sotto canestro mentre Sanders prima e Martinoni poi, realizzano il 30-41 dalla lunetta. Martinoni fa esplodere il Settore Ospiti, ma Fernandez rimedia subito con una tripla e Green ne approfitta per volare a schiacciare in contropiede e poi a chiudere il quarto 37-43.

Ci pensano Bowers e Martinoni ad aprire le danze del terzo quarto, con Trieste che vuole a tutti i costi recuperare il gap di svantaggio ma continua a sbattere contro il muro difensivo rossoblu: Cattapan vola a rimbalzo ma il ferro respinge il tiro di Sanders, mentre nell’altra metà campo Green realizza entrambi i liberi e porta i suoi sul 41-45. Sanders riesce a superare le maglie della difesa di Trieste e Martinoni realizza solo uno dei tiri a disposizione: i padroni di casa si riportano sul -4 (44-48) con una tripla di Fernandez mentre Casale appare in difficoltà; Green è poco preciso dalla linea della carità (1/2) ma ci pensa Loschi ad attuare il sorpasso (51-48) e coach Ramondino richiama i suoi in panchina. La Novipiù rimane in scia con i liberi di Tomassini, ma Prandin e Loschi suonano la carica e il PalaTrieste esplode (56-50); è ancora Tomassini a rispondere con una tripla glaciale e Martinoni riporta i suoi sul -1. I rossoblu tornano ad essere aggressivi in difesa, ma non riescono a concludere in attacco e il quarto termina 56-55.

L’avvio di quarto periodo vede i liberi di Cattapan e la tripla di Green: è Martinoni poi ad attuare il nuovo sorpasso rossoblu (59-61). Trieste non è da meno e Green piazza la schiacciata del nuovo sorpasso, il clima è infuocato e Blizzard ha la mano ferma dai 6.75 metri e Tomassini altrettanto dalla media distanza (63-66). Green e Mussini guidano il contro sorpasso mentre Tomassini deve lasciare il campo per infortunio al ginocchio: Marcius è chirurgico a gioco fermo, ma Bowers lo è altrettanto dalla lunga distanza (71-70). Sono 4′ finali non adatti ai deboli di cuore con Trieste che coglie al volo il fallo antisportivo fischiato a Sanders e manda Green in lunetta (2/2) e Marcius che va ancora a segno da sotto le plance: Green e Da Ros tengono l’Alma a due possessi di vantaggio (75-72), ma ci prova Sanders a ricucire. Bowers allunga ulteriormente e Casale non riesce a trovare il canestro, con coach Ramondino che ferma immediatamente il gioco; Severini realizza dalla lunetta, Green risponde dall’area e Martinoni va a segno con una tripla (82-79). Sono gli ultimi secondi di gara e Green realizza solo uno dei tiri a disposizione ma ormai non c’è più tempo per la Novipiù e Trieste conquista la vittoria 83-79.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: 83-79 (19-22; 37-43; 56-55)

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Fernandez 9, Green 22, Mussini 4, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze, Prandin 2, Cavaliero 8, Da Ros 9, Bowers 21, Loschi 8, Cittadini. All. Dalmasson

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Ielmini ne, Denegri 3, Tomassini 14, Valentini, Blizzard 12, Martinoni 22, Severini 4, Cattapan 2, Bellan 2, Sanders 12, Marcius 8. All. Ramondino

Coach Marco Ramondino: Faccio i complimenti a Trieste, hanno giocato con grande intensità e per loro è stata una partita in crescendo. Da parte nostra c’è stato un buon atteggiamento quando hanno provato a fare piccoli strappi: ottimo modo di interpretare il momento e ricucire i gap. L’aspetto fondamentale è stata la nostra esecuzione offensiva che ha portato tante palle perse che hanno innescato i contropiedi degli avversari e quindi canestri facili che hanno generato momenti di esaltazione. in Gara 2 dovremo giocare con più precisione e determinazione e limitare le palle perse“.

Coach Matteo Praticò:Faccio i complimenti a coach Ramondino e a tutto il suo Staff per la partita eccezionale che hanno fatto: noi siamo partiti un po’ contratti e le loro palle perse ci hanno ridato l’energia per poi vincere la partita. Oggi non abbiamo giocato bene, ma siamo stati bravi a riprendere la partita, in Gara 2 dovremo gestire meglio la difesa dell’area e del pick ’n roll e limitare le loro caratteristiche individuali. Blizzard? Sta facendo dei Playoff incredibili, sapevamo quanto lui è importante per questa squadra e in Gara 2 dovremo limitarlo ancora di più“.

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author