Casale, Ramondino: "Siamo in cerca di conferme, abbiamo avuto sensazioni positive dalla difesa"

Moncada Agrigento – Novipiù Casale sarà ancora una volta una sfida ricca di pathos e di alto livello tecnico. I rossoblu arrivano al match di domenica dopo la prima vittoria stagionale contro Reggio Calabria e vogliono piazzare il primo colpo in trasferta della stagione. Sul loro cammino c’è però la “bestia nera” Agrigento (8 precedenti tra le due squadre nelle ultime due stagioni, solo una vittoria per la Junior) che ha in cassaforte solo 2 vittorie su 6 partite giocate.

GLI AVVERSARI – La Moncada Agrigento ha perso l’ultima gara di campionato, in casa contro Siena (67-72). A guidare la panchina siciliana troviamo ancora coach Franco Ciani, che quest’anno può contare sul pacchetto di americani formato dall’ala Perrin Buford (16.3 punti, 47% al tiro da tre e 7.2 rimbalzi) e dal centro Damen Bell-Holter, 14.5 punti e 9 rimbalzi. Tra gli italiani spiccano il veterano Marco Evangelisti con 10.2 punti, il 40% dalla lunga distanza e 1.5 assist e il centro Quirino De Laurentiis, 7.7 punti con il 62% al tiro e 4.3 rimbalzi. Grande impatto sotto canestro arriva anche dall’ala italo-argentina Albano Chiarastella (53% dalla media distanza e 5.4 rimbalzi). Assente, nell’ultima gara, il playmaker Alessandro Piazza.

I PRECEDENTI – Otto i precedenti tra Casale e Agrigento, con la Fortitudo che conduce la serie per 7 vittorie a 1. Le due sfide della stagione regolare 2014/15 videro sempre la vittoria di Agrigento (+3 all’andata e +7 al ritorno). Gli altri match coincisero con le semifinali dei playoff, dove la Novipiù riuscì ad ottenere una sola vittoria, in gara 3 al PalaMoncada, per 69-71 (Tomassini 21). Anche nelle gare della scora stagione, la Moncada si impose in entrambe le occasioni: 73-68 all’andata (Bray 22) e con un perentorio 59-87 al PalaFerraris (Bray 16).

BORSINO JUNIOR – Distorsione alla caviglia destra per Eric Ruiu nell’allenamento di venerdì pomeriggio. Il resto del roster sarà comunque a disposizione di coach Marco Ramondino.

LE DICHIARAZIONEI – Marco Ramondino – “Noi siamo assolutamente in cerca di conferme e miglioramenti. Dalla scorsa partita prendiamo numerosi input positivi, soprattutto, ma non solo, dal punto di vista difensivo. La scorsa partita ci sono stati dei momenti in cui il livello di applicazione e di gioco sono stati alti: con Agrigento cercheremo di aumentare la continuità contro una squadra più esperta e più fisica di Reggio Calabria e che in questi ultimi anni è stata una nostra bestia nera. Hanno anche loro rinnovato molto le gerarchie, le rotazioni e le responsabilità, però noi siamo assolutamente consapevoli di quanto dal punto di vista caratteriale ed emotivo il loro sia un gruppo capace di avere un grosso impatto e quindi da parte nostra cercare di pareggiare innanzitutto sotto questi due aspetti l’impatto sulla partita. Dobbiamo poi applicare quelli che sono i nostri punti di forza con il controllo del ritmo e una difesa solida per tutti i 24 secondi”.
Giovanni Tomassini – “Noi ci siamo tolti la scimmia di dosso con la prima vittoria stagionale; con Agrigento però sarà la solita partita difficile in trasferta considerando che sono un po’ la nostra bestia nera. Sarà quindi una sfida in cui stare concentrati tutti i 40’. E’ vero che magari sono anche loro un po’ in difficoltà, ma noi vogliamo continuare nel nostro cammino, sapendo bene che comunque loro hanno tante armi da mettere sul campo”.

INFO UTILI – Si gioca domenica 13 novembre al PalaEmpedocle R. Moncada di Porto Empedocle (AG), con palla a due alle ore 18.00, arbitrano Francesco Terranova, Marco Pierantozzi e Gabriele Gagno. La gara sarà trasmessa in diretta su LNP TV Pass. L’incontro sarà raccontato anche in diretta Web su Radio Van d’A, con aggiornamenti in tempo reale sia sul profilo Facebook (www.facebook.com/juniorcasale) che su quello Twitter (twitter.com/juniorcasale).

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author