Casalpusterlengo vince il 1° Torneo Città di Verbania

Va a Casalpusterlengo la prima edizione del “Toreno Città di Verbania” che si impone sulla Fortitudo Bologna per 73-66, ma andiamo con ordine. La prima semifinale ha visto sfidarsi Casalpusterlengo contro Imola, che ha visto l’Assigeco condurre il match e contenere il tentativo di rimonta altrui negli ultimi minuti, guadagnandosi un posto in finale con il risultato di 76-81. La seconda semifinale invece vedeva la Paffoni Fulgor Omegna contro la Fortitudo Bologna. Il primo quarto della Paffoni è molto buono per intensità e prestazione in entrambe le metà campo: la Fulgor infatti apre le ostilità con un parziale di 10-0 che mette subito in ritmo la squadra di coach Magro, ma poi subisce il controparziale ospite di 7-0 con cui riequilibria il match. Il quarto però si chiude nel segno di Omegna sul 18-9 per i rosso-verdi. Con la pressione a rimbalzo offensivo e la sua grande fisicità la Fortitudo ricucisce lo strappo fino al 25-25 di fine primo tempo. Dopo l’aggancio, Bologna effettua il sorpasso nella terza frazione, con Flowers che porta avanti i suoi con sette punti in fila. Nel quarto quarto il risultato resta in bilico fino alla fine, quando la Fortitudo con le giocate di Flowers e Montano porta a casa risultato e partita, portandosi a casa il secondo posto in finale con il punteggio di 62-64. Così gli accoppiamenti per le due finali sono Paffoni Omegna – Imola e Casalpusterlengo – Fortitudo Bologna. Nel match per il terzo/quarto posto a partire meglio sono i ragazzi di coach Ticchi, che chiudono la prima frazione avanti 11-23 con Washington e Anderson a condurre le operazioni di gioco. Nel secondo quarto la Fulgor prova a scuotersi dal torpore dei primi dieci minuti con la difesa allungata e, con l’aiuto della presenza a rimbalzo d’attacco di Smith, chiude il primo tempo sotto di quattro lunghezze sul 34-40. Dopo la pausa lunga Omegna torna in campo con più energia, tanto da agguantare il pareggio a quota 57 proprio al termine del terzo quarto. Nell’ultima frazione Imola prova a scappare, ma la Fulgor riesce a rimanere a contatto fino ad avere palla in mano a undici secondi dalla fine: purtroppo però la difesa di Imola si chiude bene, costringendo la Paffoni ad una palla persa e alla sconfitta finale per 81-86. Nella finalissima l’Assigeco vince con merito contro Bologna ed il premio di MVP del torneo viene vinto da Daniele Sandri.

Questo il commento di coach Alessandro Magro al termine de torneo:

“E’ stato un weekend di basket importante per Verbania e per tutto il movimento della Paffoni, che propone lo spettacolo della Serie A2 con una squadra competitiva. Per quanto riguarda la mia squadra abbiamo dimostrato di essere a due volti: mi prendo tutto il buono dimostrato contro la Fortitudo, che reputo una formazione di vertice del girone Est, dove abbiamo tirato per vincere. Con Imola invece abbiamo regalato i primi 20 minuti e questo è un insegnamento che dovremo cogliere al più presto. La Fulgor ha bisogno di conoscersi attraverso il gioco per crescere, perciò queste due partite sono servite anche a questo per poi arrivare pronti per quando le partite varranno punti in classifica.”

Fortitudo Bologna – Omegna: (18-9, 25-25, 44-41)

Om: Zanelli 3, Galmarini, Cappelletti 8, Gurini 11, Moore 9, Banach, Iannuzzi 14, Casella 6, Smith 9, Maslinko, Vildera 2, Terenzi. Coach: Magro.

Bo: Daniel 2, Quaglia, Candi 2, Iannilli 6, Campogrande, Montano 13, Sorrentino 4, Carraretto, Raucci 10, Flowers 21, Italiano 6. Coach: Boniciolli.

Omegna – Imola: 81-86 (11-23, 34-40, 57-57)

Om: Iannuzzi 14, Galmarini 2, Moore 9, Maslinko, Smith 16, Gurini 11, Banach, Casella 13, Terenzi 2, Vildera 4, Cappelletti 2, Zanelli 8. Coach: Magro.

Im: Washington 12, Folli, Maggioli 14, Cai, Amoni 12, De Nicolao 7, Preti 4, Anderson 19, Hassan 15, Sabatini 1. Coach: Ticchi.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author