Caserta, Dejan Ivanov si schiera con la società: "Il rispetto e il calore dei tifosi valgono più di uno stipendio"

Le storie che avvolgono in queste settimane la società casertana non sono delle migliori. Il fango che Edgar Sosa, con il sostegno. l’appoggio di tanti compagni ed ex Caserta, ha gettato sulla società fa riflettere ancora, anche dopo l’intervento della Lega per assicurarsi della situazione. Non tutti, però, si sono schierati dalla parte dell’ormai ex Pasta Reggia. Un esempio è dato dal bulgaro Dejan Ivanov, idolo di una tifoseria che lo ha idolatrato fin dal primo minuti in campo per la sua energia e la sua passione. Oggi è un giocatore del Yesilgiresun Belediye, in Turchia, ma Dejan alza la voce anche da lontano. Le sue dichiarazioni vanno in controtendenza rispetto a quelle degli ultimi tempi, ricordandoci che il romanticismo cestistico esiste ancora:

“Nel basket i soldi non sono tutto, esistono i sentimenti. Il rispetto ed il calore che ho avuto da tutti a Caserta, tifosi e staff, compagni e dirigenti, vale più di uno stipendio. Molte persone non capiscono che far parte di una società, di una organizzazione, vuol dire anche far parte di una comunità in cui si è in contatto con tante persone. Anche questo è il bello dello sport e del basket. Non so se davvero qualcuno dei miei ex compagni non sia stato pagato o meno, ma la mia personale opiniono è che amo i casertani e non avrò mai parole cattive nei confronti di Caserta, perché un club non è solo proprietà e sponsor, un club è la proiezione di una città intera. Ed io nei confronti di tutti i casertani nutro solo immenso rispetto”.

Il club casertano, con una nota ufficiale, ha espresso il più sincero ringraziamento a Dejan Ivanov per le affettuose espressioni che ha voluto avere nei confronti del club bianconero e dei suoi sostenitori in una intervista ad un quotidiano locale online.

Commenta
(Visited 169 times, 1 visits today)

About The Author