Caso Hawkins, il Basket Sustinente si difende davanti al vice procuratore federale FIP

Si è svolto nel tardo pomeriggio di mercoledì 8 marzo 2017, presso la Procura federale FIP di Bologna, l’incontro tra il presidente del basket Sustinente Luigi Tinti, assistito dai legali Alessandro Rampulla e Luisa Delle Donne rispettivamente del Foro di Pavia e di Verona, ed il vice procuratore federale FIP.

La ragione dell’incontro risiedeva nel verificare che l’iter del tesseramento fosse stato regolare e sul punto la società ha ampiamente argomentato come il tesseramento sia avvenuto seguendo la normativa federale e previo contatto con l’Ufficio Tesseramenti FIP, che dopo attenta verifica della documentazione inviata non ha posto alcun blocco al tesseramento del giocatore. In particolare Basket Sustinente, a supporto della propria tesi difensiva, ovverosia che la decisione di bloccare il tesseramento sia viziata nella forma e nel merito, intende opporsi a tale anomalo provvedimento presentando ricorso d’urgenza, avverso il blocco del giocatore presso le sedi competenti. Il vice procuratore federale, al termine dell’incontro che si è svolto in un clima collaborativo ha invitato A.D. Basket Sustinente a depositare una memoria difensiva, allegando tutte le circostanze di cui la Procura stessa non era a completa conoscenza.

La società ritiene di avere fornito, nel corso dell’incontro durato circa un’ora e mezza, adeguato supporto alla propria convinzione di aver agito in buona fede, correttamente ed in base alle risultanze in suo possesso, e confida in una soluzione positiva del vicenda.

Commenta
(Visited 81 times, 1 visits today)

About The Author