Cassino annienta Isernia e riprende la corsa

Una prova maiuscola che non lascia adito a dubbi.

Cassino , la BPC Virtus Cassino si rialza subito dopo la sconfitta di Napoli con una prestazione superlativa  ed annienta la malcapitata Isernia . Se potevano esserci dubbi sull’esito della gara  questi sono stati fugati appena dopo 7 minuti di gioco nel primo quarto , allorquando Daniele Grilli realizzava la prima delle 14 triple che Cassino avrebbe infilato nel cesto degli ospiti.

“Devo constatare che la mia squadra nell’ultima settimana non segna neanche in una vasca da bagno” commenta l’allenatore ospite, coach Cardinali al termine della gara “ Ce la siamo giocata con tutti ; con Napoli sette giorni orsono fino a poco dal termine eravamo punto a punto , con Palermo abbiamo perso nel rush finale , non riesco a capire invece come mai con Cassino non riusciamo a giocare, non riusciamo ad imbrigliare nessuno di loro. Questo è accaduto sia all’andata che al ritorno. Contro tutti , ripeto, ce la siamo giocata tranne che con Cassino” queste le parole dell’allenatore di Isernia, Cardinale, al termine dell’incontro .

E le sue parole fotografano alla perfezione il match . Cassino non ha proprio permesso che questa ottava di ritorno della regular season del campionato nazionale di serie B , edizione 2015-16, potesse minimamente impensierire il proprio cammino verso la post season. Infatti , come detto , Grilli e compagni sin da subito hanno volto a proprio favore le sorti del match.

Impressionante il divario tecnico e tattico espresso sul campo . Al di là del punteggio finale parlano altri parametri che possono far meglio comprendere il divario tra le due formazioni , certificato comunque dal distacco dei punti in classifica , ben 24 dopo la gara odierna.

Al termine della gara la valutazione di squadra era di 179 a 38. Ianes e compagni avevano catturato 50 rimbalzi sotto le plance contro i 26 di Isernia . Cassino ha tirato con l’82% da tre mentre Isernia con il 42. Per un numero complessivo di tiri dalla lunga distanza più o meno coincidente , Isernia ha fatto ricorso a questo fondamentale 34 volte , Cassino 32 , le percentuali di realizzazione sono state ampiamente diverse . Per cui Cassino ha portato a casa il 44% di realizzazione mentre Isernia il 26 . Insomma numeri che lasciano poco spazio a commenti .

E pensare che coach Vettese ha fatto ricorso a tutti i suoi effettivi , dando spazio, largo spazio anche agli uomini che a Napoli ( Cercola per la precisione , ndr) non avevano giocato oppure giocato poco. E così per 20 minuti è stato in campo Renato Buono il giovane ’94 arrivato da appena 10 giorni nella sqaudra della città martire . Per 24 minuti ha sgomitato e combattuto sotto le plance il bravo e concreto Gabriel Gonzalez , argentino di lungo corso nelle minors italiane, che si sta ritagliando spazi sempre più importanti nel cuore della tifoseria rossoblù.

Tifoseria rossoblù che anche ieri ha affollato in buon numero il palaSport di Atina per un match che solo sulla carta aveva il pronostico chiuso. Segno che il pubblico cassinate sta sempre più entrando in sintonia con il progetto squadra ed il progetto societario. Cassino ha risposto ancora una volta alla grande per un grande team che sta regalando grandi soddisfazioni attestandosi oramai stabilmente nei quartieri alti della classifica stagionale di regular season della serie B nazionale.

Vettese, il coach dei rossoblù cassinati, poi ha utilizzato tutti i suoi effettivi che sono andati tutti a referto e ben otto uomini in doppia cifra. Top scorer di serata Daniele Grilli.

Poco utilizzato dal coach cassinate Manuel Carrizo che al termine della gara ha però così risposto alle domande dei giornalisti che sono tornati sulla gara di 48 ore orsono in terra partenopea : “ Con Napoli abbiamo fatto cose molto belle  e cose molto brutte. Ancora una volta siamo arrivati ad un passo dal compiere l’impresa che per noi è battere una delle big (Eurobasket e Napoli, ndr) . Non ce l’abbiamo fatta ma devo sottolineare che delle cose positive si sono viste . E da queste ripartiamo come ogni volta. Un po’ sinceramente , a me personalmente mi ha stancato questa cosa , però è il nostro lavoro! E’ una barriera che dobbiamo buttare giù se vogliamo veramente fare qualcosa di importante in questo campionato. Sicuramente non ci abbattiamo e abbiamo e conserviamo la stessa forza e la stessa determinazione anche se pure questa volta , ripeto , non ce l’abbiamo fatta , ma ci siamo andati veramente molto ma molto vicino.” continua il capitano della BPC Virtus Cassino. Il quale poi a domanda specifica sulle certezze del team replica non nascondendosi  “ Io credo che noi si possa essere meglio di tutti quanti, sicuramente la classifica dopo ventitrè giornata non è bugiarda e se noi siamo tra il terzo, quarto , quinto posto vuol dire che meritiamo quello . Ci manca senza dubbio qualcosa per arrivare alle due squadre più forti che sono Roma e Napoli però ancora il campionato è lungo e io sono convinto che prima poi le batteremo e spero che noi si possa fare l’impresa nei momenti che contano veramente !”

Cassino così conquista il sedicesimo successo stagionale a fronte di sette sconfitte. Questo score ha indubbiamente già migliorato il risultato dello scorso campionato che aveva rappresentato la prima apparizione della Virtus nel terzo livello del basket che conta .

Sabato prossimo , in occasione della nona di ritorno della regular season , Cassino sarà di scena in casa della Stella Azzurra Roma per un match che si preannuncia molto ma molto insidioso.

 

BPC Virtus Cassino – Il Globo Isernia 120-66

Parziali : 28-16, 32-19, 32-16, 28-15

BPC Virtus Cassino: Daniele Grilli 24 (6/8, 3/7), Luca Castelluccia 12 (4/9 da tre), Gabriel Leonardo Gonzalez 11 (4/4 da due), Giovanni Ausiello 13 (2/3, 2/5), Luca Ianes 16 (7/8 da due), Manuel Antonio Carrizo Cordova 4 (1/2, 0/1), Fabio Lovatti 11 (1/2, 3/4), Filiberto Dri 14 (4/4, 1/4), Renato Buono 4 (1/1, 0/1), Mauro Liburdi 11 (4/4, 1/1)

All.L.Vettese

Tiri Liberi: 18/23 – Rimbalzi: 50 39+11 (Gabriel Leonardo Gonzalez, Luca Ianes 9) – Assist: 39 (Luca Castelluccia, Fabio Lovatti, Filiberto Dri 7)

Il Globo Isernia:   Guagliardi 16 (3/4, 3/11),   Esposito 2 (1/3, 0/2),     Triggiani 10 (4/6 da due),   Patani 4 (1/5, 0/4),   Bisciotti 2 (1/3, 0/1),   Fiorentino 8 (4/5 da due),   Werlich 4 (2/4, 0/2),   Poggi 7 (0/5, 2/6),   Strati 6 (0/2, 2/3)

All.Cardinale

Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 26 15+11 ( Fiorentino, Poggi 7) – Assist: 19 (Patani, Werlich 3)

MVP : Grilli

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author