Cassino è un rullo compressore e regola anche la LUISS al PalaSoriano di Atina

La BPC Virtus Cassino è davvero in grande spolvero e mette altri due punti nel paniere della classifica di regular season 2015-16 . Non trema di fronte alla terribile e sbarazzina LUISS che nelle ultime giornate aveva battuto Napoli e Catanzaro ed al Pala Soriano di Atina sconfigge i romani con una perentoria prestazione.

Si arrivava alla gara con una striscia vincente per le due formazioni assolutamente speculare , 3 vittorie consecutive , ed inevitabilmente una delle due contendenti avrebbe dovuto interrompere il ciclo vincente . I 40 minuti del parquet atinate hanno decretato che a continuare nel trend positivo dovevano essere i rossoblù cassinati che adesso, almeno per 24 ore, sono in coabitazione al terzo posto della classifica di questo girone C della serie B nazionale, con Palermo e Palestrina, ed attendono il completamento del tabellone di questa quarta giornata del girone di ritorno.

Alla gara ha fatto da cornice una bella cornice di spettatori che ha seguito fin nella Valle di Comino la BPC per accompagnarla nel sogno play off .

“La gente della Virtus non vuole perdersi questo bel sogno che si sta concretizzando giornata dopo giornata” afferma il DT della Virtus Cassino , il dott. Leonardo Manzari “e così ci sta supportando sempre di più . Oggi il loro sostegno è stato fondamentale e di questo la ringraziamo, è bello sentire questo calore e questa passione civile e composta “.

La cronaca della partita

Luca Vettese , coach della Virtus Cassino , parte con Lovatti , Ianes, Dri , Grilli e Castelluccia , lasciando in panca il capitano della Virtus , Manuel Carrizo. Coach Paccariè , tecnico degli universitari romani , risponde con capitan Faragalli , Marcon, Rambaldi, Gorrieri da ala forte e Beretta a battagliare sotto le plance da centro.

L’avvio però è di quelli shock per l’economia della gara. La BPC Virtus Cassino è una furia , aggredisce da subito il match con convinzione e scava un solco decisivo per le sorti della gara. Infatti dopo un iniziale 2 a 2 , due liberi di Ianes a cui risponde dalla lunga Gorrieri con un piazzato ; la partita smette di essere in discussione sull’esito finale. La BPC Virtus Cassino piazza un parziale di 14-0 nel primo quarto e tarpa le ali per eventuali voli pindarici degli ospiti con maglia Luiss.

I romani si ritrovano a -14 dopo neanche 5′ di gioco, 16 a 2.

Gli universitari provano però a scuotersi ma il trio Grilli-Dri-Castelluccia continua a perforare la retina ospite, consentendo a Cassino di chiudere il primo periodo sul 28-12. Sul finire del quarto Vettese inserisce nel quintetto cassinate Mauro Liburdi il quale , in tal modo , fa l’esordio , tra le mura amiche , con la maglia della terra di San Benedetto.

Il secondo minitempo si riapre così come si era chiuso . Buon impatto di Liburdi nel secondo periodo con , sull’altro fronte, Rambaldi , che prova a riportare sotto i suoi e firma il -11. Ma un ottimo Dri e la successiva bomba di un Lovatti formato gran regia , sulla sirena ristabiliscono ben 17 lunghezze di distacco all’intervallo.

Dal riposo lungo esce però una Virtus un po’ sottotono e contratta. La LUISS romana si aggiudicherà di conseguenza  la frazione per 19 a 14 .

Vettese parte con un remake del quintetto iniziale , Paccariè inserisce Scuderi per un evanescente Beretta, riducendo i centimetri ma aumentando l’intensità difensiva decisamente con buoni risultati.

“Non abbiamo mai dato la possibilità ai romani di avvicinarsi e di impensierirci” commenta a fine gara coach Vettese “anche quando abbiamo provato la tensione del match siamo stati in grado di monitorare le possibilità di rimonta degli ospiti ed abbiamo mantenuta ben salda nelle nostre mani l’inerzia del match” conclude .

Il match infatti mai torna minimamente in discussione. Anche se a cavallo degli ultimi due quarti Marcon trascina i capitolini sul -9 , 8 e 02” al termine della quarta frazione di gioco. Poi però la sua squadra fallisce due volte la tripla del -6 con Miriello prima e Marcon, il migliore dei suoi, dopo e viene ricacciata indietro da Carrizo, Liburdi e Grilli , 64 a 52 . In questo modo i rossoblù gestiscono senza ulteriori patemi fino alla fine.

Anche se a 7 minuti dal termine c’è il giallo dell’espulsione di Grilli avvenuta dopo un faccia a faccia con uno dei due arbitri , Petersoli .

“E’ stata una pagina nera degli arbitraggi stagionali quella di questa sera al Pala Soriano “dirà un adirato Vettese a fine gara “Una gara corretta anche se maschia è stata letteralmente rovinata dal duo arbitrale”

Ennesima prova irreale per Luca Ianes, che continua a dominare sotto canestro con 18 punti, 17 rimbalzi e 8/9 dal campo. Torna sui suoi standard Grilli (25), ottimo anche Dri (11 + 8 assist), sfiorano la doppia cifra in poco più di 10′ di utilizzo anche Liburdi e Carrizo, tenuto in panchina per tutto il primo tempo.

Successo con vista podio per i rossoblù , che come detto agganciano, almeno per 24 ore,  al terzo posto il duo Palestrina/Palermo, attese da impegni complicati rispettivamente in casa contro la capolista Eurobasket e sull’ostico campo di Catanzaro.

La Virtus Cassino tornerà in campo domenica prossima a Venafro per una sfida veramente complessa, considerata la nuova linfa inserita nel roster molisano dalla dirigenza gialloblù.

“Adesso ci godiamo questa vittoria “ commenta Luca Vettese “ da lunedì testa e muscoli dirottati per il nuovo ostacolo che il calendario pone sulla nostra strada “

 

 

BPC Virtus Tsb Cassino – Luiss Roma 82-67

Parziali : 28-12, 19-18, 14-19, 21-18

BPC Virtus Tsb Cassino: Mattia Pondri, Daniele Grilli 25 (5/8, 3/6), Luca Castelluccia 7 (1/5, 1/2), Giovanni Ausiello, Gabriel Gonzalez, Luca Ianes 18 (8/9 da due), Manuel Carrizo 9 (2/3, 1/2), Fabio Lovatti 3 (0/2, 1/4), Filiberto Dri 11 (2/4, 1/3), Mauro Liburdi 9 ( 3/7)
Tiri Liberi: 19/19 – Rimbalzi: 36 31+5 (Luca Ianes 17) – Assist: 24 (Fabio Lovatti, Filiberto Dri 8)

Luiss Roma: Faragalli 10 (1/3, 1/4), Chiatti 13 (5/9, 0/2), Scuderi 4 (1/3, 0/1), Ramenghi 2 (1/2 da due), Marcon 22 (8/11, 0/2), Rambaldi 5 (1/1, 1/9), Beretta 2 (1/3 da due), Bristot, Miriello, Gorrieri 9 (4/6, 0/3)
Tiri Liberi: 17/22 – Rimbalzi: 25 21+4 (Marcon 8) – Assist: 9 (Chiatti 3)

MVP : Ianes

Arbitri : A. Fulgaro, M. Petersoli

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author