Cassino espugna Maddaloni e riprende la corsa

La BPC Virtus Cassino aveva l’obbligo di invertire il trend di risultati sostanzialmente negativi realizzati negli ultimi 30 giorni . Una serie costituita da 4 sconfitte ed una sola vittoria , natalizia , tra le mura amiche , ottenuta contro Catanzaro.

E Cassino è riuscita nel suo intento andando ad espugnare il non facile parquet della Pallacanestro S.Michele – Maddaloni al termine di una gara condotta quasi sempre al comando fatta eccezione per un solo minuto del 2° quarto , 34-30 per i padroni di casa.

Insomma tutto è bene quel che finisce bene , considerato poi che Vettese doveva rinunciare ancora a Manuel Carrizo , in panchina sempre per onor di firma e non utilizzabile in realtà. Cassino riesce a domare una coriacea Pallacanestro S.Michele – Maddaloni.

“Era importante per noi tornare immediatamente ad assaporare la gioia dei due punti dopo la scoppola rimediata a Palermo” commenta coach Luca Vettese , il coach degli ospiti “dovevamo rialzarci e lo abbiamo fatto con caparbietà e volontà di riuscire nell’impresa. Perché di impresa dovremmo parlare considerata la difficoltà proposte dall’avversario . Non siamo stati brillanti , ma ne eravamo e ne siamo coscienti . In buona sostanza siamo ancora convalescenti ed essere riusciti a risollevarci questo darà grande impulso al nostro campionato”

“E forse una sconfitta per i maddalonesi che brucia . Perché loro hanno tanto da recriminare” continua il coach cassinate “le assenze dei vari Florio, Chiavazzo e Listwon sono un vantaggio davvero non da poco per qualsiasi avversario, ma noi ci prendiamo questi due punti che ci aiutano a muovere la classifica consapevoli di dover continuare a lavorare duro”.

Dopo la palla a due la partita inizia su ritmi controllati . Le due squadre hanno basse percentuali al tiro , frutto probabilmente dell’importanza della posta in palio e così a metà del primo quarto il punteggio è decisamente piccino piccino in termini numerici. Infatti i numerosi spettatori accorsi nella bella struttura del Comune di Maddaloni devono accontentarsi di vedere sul tabellone elettronico un modesto 4-8 per Cassino. A movimentare le acque e di conseguenza il gioco, ci pensa un minuto di sospensione dal quale escono meglio i padroni di casa che infilano un 6-0 di parziale che li porta a condurre il match , sarà la prima volta . La partita resta comunque molto equilibrata, e mentre i cassinati non mollano tanto da ritornare in partita ed effettuare il contro sorpasso, dall’altra parte inizia a metteresti in moto Juan Manuel Caceres che con diverse azioni in post basso ed anche una tripla mandata a bersaglio mantiene la sua Maddaloni in scia degli ospiti che tuttavia alla prima sirena mantengono tre lunghezze di vantaggio , 15 -18.

Nel secondo quarto le squadre partono forte . Si va punto a punto , e questo equilibrio agonistico non è inficiato al 13′, sul 19-23, quando sulla vivace e plateale protesta viene fischiato un fallo tecnico a Desiato. Maddaloni è arsa dal furore agonistico e con tanto agonismo, ai limiti del regolamento , che spesso non viene punito dalla coppia arbitrale, impatta in due minuti la BPC Virtus Cassino a quota 26 grazie ad una tripla di Marini dall’angolo e ad un gioco da tre punti di Rusciano. Sembra che l’inerzia della sfida possa cambiare, i padroni di casa vanno a bersaglio in rapida successione con le triple di Garofalo e Caceres . I biancazzurri casertani sembrano mettere la freccia (34-30) e costringono Vettese a chiamare timeout. Gli ospiti aggiustano il proprio attacco ed infilano un parziale di 0-11, che al riposo lungo sarà addirittura di 1-16. Questo è il momento chiave della gara. 35 – 46 .

Al rientro dagli spogliatoi i campani , padroni di casa , provano a riaprire l’incontro buttando nella mischia energia e voglia di difendere in modo più aggressivo . Ma ogni tentativo è vano perché gli avversari di giornata , i cassinati rossoblù, o difendono bene oppure replicano immediatamente ai canestri dei ragazzi di coach Giovanni Monda.

In questo frangente è il collettivo cassinate a farla da padrone e alla fine saranno ben sei gli uomini di coach Vettese in doppia cifra . Tra i biancoblù padroni di casa però, sale letteralmente in cattedra Giovanni Marini, che con una serie di arresti e tiro dallo spigolo diventa molto fastidioso e quasi impossibile da marcare per i distratti , difensivamente parlando , piccoli cassinati.

E quando poi allo scadere dei 24″, da oltre dieci metri, Luciano Rusciano realizza un’incredibile canestro (48-61 al 27′), il palazzetto scoppia per incitare i propri beniamini. Ma la distanza è di sicurezza per gli ospiti e mai si ha l’impressione che il quintetto della città martire possa perdere l’inerzia e il controllo del match .

E infatti, la falsariga della gara non cambia neppure ad inizio ultimo quarto. La Pallacanestro San Michele non si arrende ed è una gran bella cosa per gli spettatori locali . In particolar modo mai si arrende uno spettacolare Caceres , il quale con un gioco da tre punti , canestro , fallo subito e tiro libero realizzato, rilancia le velleità dei locali. Vettese nel timore di un possibile rientro degli avversari chiama timeout, ed in effetti il canestro di Garofalo in transizione (59-69 al 35′) sembra poter riaprire la gara, che invece si avvia verso la conclusione allorquando un ottimo Castelluccia dall’angolo piazza la bomba decisiva . Ultimo sussulto all’ultimo giro di lancette che si apre con la bomba di Caceres (69-77), ma prima Ianes ed infine Dri spengono dalla lunetta le residue velleità dei locali .

Cassino conquista i due punti e sale a quota 20 in classifica. Tra 10 giorni si torna in campo e stavolta tra le mura amiche . Ospite per il big match di giornata Palestrina .

Maddaloni – BPC Virtus Cassino 69-80

Parziali : 15-18, 20-28, 17-22, 17-12

Maddaloni: Ragnino 2 (0/1, 0/3), Caceres 23 (5/15, 3/4), Desiato 12 (6/11, 0/5), Marini 13 (5/6, 1/5), Garofalo 7 (1/1, 1/3), Rusciano 12 (4/9, 1/3), Pascarella N.E.: Perillo, Mandato, Chiavazzo

Tiri Liberi: 9/13 – Rimbalzi: 31 23+8 (Rusciano 12) – Assist: 10 (Desiato 5)

All. Monda

BPC Virtus Tsb Cassino: Daniele Grilli 14 (6/8, 0/4), Luca Castelluccia 16 (0/2, 5/7), Giovanni Ausiello 11 (3/4, 1/2), Gabriel Leonardo Gonzalez, Luca Ianes 14 (6/13 da due), Fabio Lovatti 10 (2/4, 2/5), Filiberto Dri 15 (3/7, 0/1), Marco Cerniz N.E.: Mattia Pondri, Manuel Antonio Carrizo Cordova

Tiri Liberi: 16/20 – Rimbalzi: 45 34+11 (Luca Ianes 19) – Assist: 17 (Fabio Lovatti 6)

All.Vettese

MVP : Caceres e Castelluccia

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author