Cassino supera Scauri 85-77

La Banca Popolare del Cassinate Virtus Cassino continua la sua corsa, sconfigge la combattiva formazione del litorale sud pontino, il Basket Scauri e inanella la quarta vittoria consecutiva in questo Campionato nazionale di Serie B, girone D, edizione 2017-18 in occasione della decima giornata della regular season, girone di andata.

Alla vigilia però molti addetti ai lavori avevano fotografato il match come un derby di alta quota. In effetti alla palla a due arrivava due formazioni che possono contare su un bottino non indifferente di 10 punti in classifica. Due formazioni dunque appaiate a quota 10 punti.

La pratica per i cassinati però non è stata affatto semplice da archiviare. Gli uomini viaggianti in maglia bianco blù sostenuti da un appassionato pubblico al seguito hanno reso più che difficile la vita a Carrizo e compagni.

Questi ultimi però prima del match avevano potuto festeggiare una prima buona notizia. Infatti in panchina per i benedettini si accomodava dopo oltre due mesi di assenza e per la prima volta in questo campionato il pivot titolare di Vettese, Simone Bagnoli. Il forte giocatore rossoblù riassaporava in tal modo, come scritto, dopo quell’incubo iniziato il 15 settembre, l’odore del parquet ed il sapore di un evento agonistico, lui che è veterano di mille battaglie. C’è da dire che il coach della BPC, Luca Vettese, non lo chiamerà mai in causa nel corso della tenzone ma il rivederlo in campo al momento della presentazione è stato accolto dal pubblico della Città martire con un grande e lungo applauso quasi liberatorio.

Detto di questa buona notizia non si può sottolineare invece come la BPC Virtus Cassino sia caduta nel corso del match in amnesie e passaggi a vuoto che hanno costellato il cammino sin qui in campionato della truppa Vettese.

E iniziamo subito col raccontare gli ultimi minuti di gioco di una gara virtualmente chiusa dal “rabbioso” tap-in di un redivivo Nicolò Petrucci su una conclusione dalla lunga distanza di Enzo Cena.

Il tabellone a 4 minuti e rotti dal termine segna a questo punto il 76 a 60 per i padroni di casa.

Match virtualmente in ghiaccio? Assolutamente no, perchè con la BPC di quest’anno non si può mai dormire sonni tranquilli.

“Ho visto materializzarsi nuovamente il fantasma del finale della gara con Barcellona” commenterà poi in sala stampa il Direttore Sportivo della Virtus Cassino, il dott. Leonardo Manzari .

Ed è proprio così perché in soli tre minuti e mezzo Richotti, Serino, Longobardi ma tutti gli atleti scauresi mettono a segno un pazzesco parziale di 15 a 2.

Tutto è riaperto a 1 minuto e 35 secondi dal termine allorquando il punteggio sul tabellone recita 78 a 75. In buona sostanza la distanza tra le due contendenti si assottiglia ad un solo possesso.

Si rende necessaria, serve per i padroni di casa una buona dose di forza mentale e soprattutto di sangue freddo per arginare l’emorragia emotiva di un inerzia completamente spostata in favore di Scauri. Esaltata e sospinta, quest’ultima, dal pubblico viaggiante. Annichilito sull’altro fronte il tifo rossoblù che assiste impietrito al materializzarsi di un altro possibile incubo.

Serviva un esorcista. Serviva un uomo dal sangue gelido.

Ed ecco che si materializza sul parquet del Pala Virtus di Via De Feo il profilo giusto, quello del numero 99 con la V sul petto, Manuel Carrizo, il quale con un paio di capolavori tecnici manda in visibilio il versante rossoblù ed impedisce ai ragazzi di Sabatino il materializzarsi di un sogno coltivato con abnegazione e impegno straordinari.

Ad un minuto e mezzo dal termine una delle azioni più belle a memoria di tifoso Virtus.

Il pressing degli uomini del sud pontino impedisce a Lorenzo Panzini di prendere palla per impostare l’azione. 78-75 recita il tabellone.

Impedisce di portare avanti il pallone ma se ne occupa Biagio Sergio , il fantastico lungo cassinate ( altra doppia doppia per lui stassera con 18 punti realizzati e ben 10 rimbalzi , ndr) non ha paura e supera la metà campo innescando lo stesso Panzini sull’arco dei 6.75.

Il play cassinate gioca un pick and roll laterale con Manuel Carrizo che disorienta il controllore del fuoriclasse argentino, Longobardi.

Carrizo non ha paura, e come potrebbe averne…

Sospensione dai 7 metri abbondanti e solo cotone per l’ala piccola cassinate. E’ un boato che rende questa partita bellissima per l’intensità ed il pathos che solo la palla a spicchi riesce a regalare.

Un lungo boato accompagna lo splendido gesto tecnico del rossobù che fissa il punteggio sull’ 81 a 75 a poco più di un minuto dal termine .

Scauri sbaglia sull’altro fronte e Manuel Carrizo sente l’odore della vittoria.

E’ in assoluta trance agonistica, raccoglie nuovamente il pallone e dal lato sinistro del canestro avversario , ben marcato da Serino , mette a segno un tiro pazzesco che fissa il punteggio sull’ 83 a 75 .

Il resto sono solo titoli di coda.

La gioia pervade il Pala Virtus nel versante dei tifosi padroni di casa.

Manuel Carrizo è senza dubbio l’MVP di giornata con i suoi 19 punti e gli otto, dicasi otto assist distribuiti ai compagni di squadra.

I cassinati inanellano la quarta vittoria consecutiva e raggiungono quota 12 in classifica. Sabato prossimo, 2 dicembre si torna al Pala Virtus, con ospite Capo d’Orlando e sarà un’altra battaglia sportiva statene certi.   

BPC Virtus Cassino – Basket Scauri 85-77

Parziali 19-20, 23-15, 21-17, 22-25

BPC Virtus Cassino: Manuel Carrizo 19 (5/7, 3/3), Biagio Sergio 18 (5/7, 1/3), Nicolò Petrucci 16 (2/6, 4/6), Enzo Cena 15 (4/7, 1/7), Lorenzo Panzini 9 (2/5, 1/5), Maurizio Del Testa 8 (4/4, 0/5), Giuseppe Di Poce 0 (0/0, 0/0), Fabio Guglielmo 0 (0/0, 0/0), Fabrizio De Ninno 0 (0/1, 0/0), Robert Banach 0 (0/0, 0/0), Simone Bagnoli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 12 – Rimbalzi: 36 12 + 24 (Biagio Sergio 10) – Assist: 26 (Manuel Carrizo 8)

All. Vettese Ass. Incelli

Basket Scauri: Serino 19 (8/13, 0/1), Provenzani 14 (4/9, 2/5), Longobardi 13 (1/5, 3/6), Richotti 10 (4/8, 0/1), Marzullo 9 (2/3, 1/4), Manzo 8 (2/2, 1/3), Casoni 4 (2/2, 0/1), Zolezzi 0 (0/0, 0/0), Okon 0 (0/0, 0/0), Chakir 0 (0/0, 0/0),  Varga 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 29 8 + 21 (Serino 9) – Assist: 17 (Richotti 9)

All. Sabatino Ass. Pontecorvo

MVP : Manuel Carrizo

La chiave del match : l’esperienza dei cassinati nei momenti decisivi della gara

Commenta
(Visited 76 times, 1 visits today)

About The Author