Cassino supera senza problemi Viterbo 66-86

La Virtus Cassino non si perde tra le strade della Tuscia ed espugna il Palamalè di Viterbo dopo aver sconfitto i padroni di casa della Stella Azzurra Viterbo per 86 a 66.

Il match andato in scena sul parquet della città viterbese era valevole per la giornata numero 23 della regular season del Campionato Nazionale di basket di serie B, girone C.

I padroni di casa erano giunti al match da una posizione di classifica che li relega in terzultima posizione con soli 8 punti nel paniere. Ma questo non aveva assolutamente condizionato la volontà dei viterbesi di poter provare a fare propria la posta in palio. D’altra parte a questo punto della stagione e soprattutto dopo la sosta prevista dal calendario in occasione dello scorso week – end per la disputa della Coppa Italia, tutte le gare sono giocate dai contendenti allo spasimo proprio perché i punti in palio sono e saranno pesantissimi nel determinare la griglia dei play off e dei play out.

E dunque a questa eccezione non è sfuggita la gara che andremo a raccontare, gara che ha avuto momenti di grande equilibrio però solamente nella prima frazione di gioco, allorquando i padroni di casa provavano, da sottolineare però in una sola occasione, a mettere il muso avanti nel punteggio ed eravamo al quarto minuto di gioco allorquando Listwon con un tiro dalla media fissava il punteggio sul 14 a 13.

Vantaggio come detto però decisamente effimero dal momento che Birindelli sul ribaltamento di fronte rimetteva immediatamente le cose a posto 14-15 per i viaggianti.

E da quel momento la gara non conosceva più storia per le sorti finali con una sola padrona del proprio destino e di quello del match ovvero la BPC Virtus Cassino.

Gli uomini di coach Vettese infatti decisamente concentrati ed assolutamente sul pezzo non concedevano più spazi alle velleità agonistiche degli stellini viterbesi raggiungendo ad inizio del terzo quarto con Petrucci (ottima gara la sua, 20 punti realizzati e 19 di valutazione finale frutto di un 50% da 2 punti, 36% da tre, 4 rimbalzi, 3 palle recuperate e due assist) anche il + 24. L’atleta cassinate infatti fissava, con un jumper da distanza ravvicinata, il punteggio sul 31 a 54 per la BPC.

Una gara pertanto sempre in controllo di Bagnoli ( ancora una volta MVP di serata con i suoi 29 punti realizzati , 14 su 16 da due punti, con 13 rimbalzi catturati , ennesima doppia doppia per lui, a fronte di 34 minuti giocati, con una valutazione globale di 43)  e soci .

La gestione del match da parte degli uomini di Vettese è stata, e bisogna sottolinearlo, pressoché perfetta con ampi sprazzi di bella circolazione di palla sul perimetro.

Le “V” rossoblù hanno anche avuto il grande merito di non lasciare spazio ai ragazzi di coach Fanciullo. La Stella Azzurra Viterbo infatti era particolarmente temibile perché rappresentava il classico avversario che non aveva niente da perdere nello scontro con i virtussini benedettini.

I cassinati, invece, nonostante l’assenza di Valesin, hanno approcciato il match nel modo migliore fin dall’inizio, cercando di allungare già nel primo periodo, cavalcando subito un Bagnoli, come detto , ancora una volta devastante. Tuttavia Viterbo teneva botta e si andava alla prima pausa sul -5 (19-24) per i rossoblù.

La gara restava virtualmente aperta anche nelle fasi iniziali del secondo quarto con Rovere per i padroni di casa sugli scudi , ma la Virtus Cassino chiudeva praticamente i giochi con un break di 12-0 prima dell’intervallo grazie al dup Marsili – Sergio che provvedevano a firmare in modo perentorio il 31-45 del 20′.

E con questo punteggio le due formazioni si avviano negli spogliatoi.

Dopo la pausa lunga ed al rientro dagli spogliatoi si scaldava anche Petrucci che spingeva i suoi fino al +24 grazie anche grazie all’apporto costante di capitan Del Testa.

Sull’altro fronte non mollavano sia Rovere che Cianci, risorse preziosissime in uscita dalla panchina, i quali limitavano i danni per i padroni di casa portando gli stellini fino al 49-63 con cui si andava all’ultimo riposo.

La frazione conclusiva era gestita senza alcun patema da Cassino che aumentava anche il distacco fino alla sirena conclusiva con il 86 a 66 finale che permette agli uomini di coach Vettese di continuare la volata con Barcellona per il quarto posto finale, tenendo anche d’occhio le primissime posizioni.

Sabato prossimo, 18 marzo , si torna al PalaVirtus, ospite d’eccezione la LUISS Roma per un grande match in chiave play off .

  

Stella Azzurra Viterbo – BPC Virtus Cassino 66-86

Parziali: 19-24, 12-21, 18-18, 17-23

Stella Azzurra Viterbo: Cianci 20 (7/8, 2/2), Listwon 13 (2/5, 2/5), Rovere 13 (2/4, 3/5), Fowler 9 (3/5, 1/3), Ingrillì 6 (0/2, 1/2), Di Coste 3 (1/1, 0/2), Marcante 2 (1/5, 0/0), Cattaneo 0 (0/1, 0/2), Meroi 0 (0/1, 0/0), Casanova 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 8 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Listwon 8) – Assist: 14 (Marcante 6)

All. Fanciullo

BPC Virtus Cassino: Simone Bagnoli 29 (14/16, 0/1), Nicolò Petrucci 20 (3/6, 4/11), Lorenzo Panzini 9 (0/2, 3/6), Biagio Sergio 9 (3/6, 1/1), Maurizio Del testa 7 (2/4, 1/4), Duilio ernesto Birindelli 5 (1/3, 1/2), Valerio Marsili 5 (2/2, 0/0), Filippo Serra 2 (0/0, 0/2), Renato Quartuccio 0 (0/3, 0/2), Gugliemo Fabio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 6 – Rimbalzi: 28 8 + 20 (Simone Bagnoli 13) – Assist: 20 (Lorenzo Panzini 9)

All. Vettese

MVP : Simone Bagnoli 

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author