Il Castanea cerca un acuto esterno. Di Dio e Marabello: "Siamo tutti utili alla causa"

Reduce dal netto successo contro il Mascalucia, il Castanea Basket 2010 sta preparando la trasferta di Pozzallo contro l’Azzurra Basket. Gara difficile per il valore dell’avversario e perchè i gialloviola ancora non sono riusciti lontano da casa ad esprimere tutto il potenziale in loro possesso, cosa che invece avviene di consueto nelle gare interne.
Il play Leonardo Di Dio, autore del suo high stagionale di 18 punti, è convinto che la strada intrapresa è quella giusta.
“Sento la fiducia del coach e dell’ambiente, volevamo pressare forte Masclucia stancando i nostri avversari. Il piano tattico ha funzionato ed i miei tiri sono entrati rispetto alle uscite precedenti, serve comunque la migliore continuità per recitare a livelli così alti. Se posso mi metto anche in proprio per aiutare i compagni a raggiungere la vittoria. Sappiamo che noi under abbiamo un ruolo importante in questa squadra, il gruppo è molto coeso. Nel nostro girone c’è grande equilibrio e tutti possono vincere contro chiunque, noi abbiamo superato la vicecapolista Acireale e perso fuori. Giocheremo a Pozzallo con grande energia, consci della difficoltà contro l’Azzurra. Aspetto poi la gara con l’Amatori, una società che conosco bene e che sta facendo benissimo come dimostra la vetta della classifica. Sapevo inoltre cosa mi potesse attendere in serie D, un gioco veloce e fisico che avevo già affrontato in passato ma quest’anno voglio giocarmi al meglio le mie carte”.
Esordio casalingo per il pivot Vincenzo Marabello, atleta fortemente voluto in estate dallo satff tecnico del Castanea
“Sono felice per il mio esordio casalingo. Sappiamo che solo col lavoro possiamo migliorare tanto, vedremo a Pozzallo di crescere e trovare la necessaria continuità di rendimento anche se sappiamo che non sarà un test agevole. Mi ha voluto fortemente coach Frisenda che mi ha illustrato un progetto interessante e per me ideale. Conosco quasi tutti i miei compagni anche per averci giocato in passato, sono convinto che possiamo fare molto bene in questa stagione. Sbloccarci in trasferta è il nostro prossimo obiettivo”.
Lo staff tecnico è concentrato sul lavoro da compiere, che non si esaurisce con la prima squadra, come testimonia il vice allenatore Giusy Ardizzone.
“Stiamo interpretando un ottimo cammino casalingo, il gruppo si sta formando sempre più ed i ragazzi hanno capito che giocando di squadra le loro possibilità di successo aumentano. I senior aiutano gli under e tutti devono camminare all’unisono. Speriamo in trasferta di mantenere lo stesso ritmo e la filosofia di gioco che abbiamo a Ritiro, siamo consapevoli di poter dire la nostra contro chiunque”.
Orizzonte puntato all’imminente avvio del campionato giovanile Under 13 e del progetto Baskin che vedrà protagonista il Castanea.
“A breve partiremo con l’under 13, selezione di ragazzi provenienti dai due centri minibasket della società impegnata contro tutte le squadre di Messina e Provincia. Sono giovanissimi che hanno cominciato a giocare da poco. Per loro sarà il primo contesto agonistico da affrontare ma sanno che dovranno principalmente divertirsi poi ci sarà tempo per tutto il resto.
Il baskin partirà a dicembre coi primi allenamenti e la formazione del gruppo. La scuola di Villaggio Unrra è a nostra disposizione grazie all’appoggio del preside e col prezioso partner Ssr siamo convinti di poter muovere i passi nella direzione giusta”.
Fonte: Ufficio Stampa Castanea Basket
Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author