Castel Carugate - Il Ponte Casa d'Aste Milano 63-59

Convincente prestazione della Castel davanti al proprio pubblico, piega il Sanga e si aggiudica un derby tirato, spettacolare e con continui cambi di fronte

Finalmente la Castel entra in striscia vincente, infatti, dopo il largo successo ad Alghero di settimana scorsa, si aggiudica il sentitissimo derby contro Il Ponte Casa d’Aste Milano ( ovvero il Sanga ) dopo 40 minuti tiratissimi che hanno entusiasmato il numeroso pubblico presente. L’inizio è tutto “orange” infatti, scappa il Sanga grazie ai loro cm sotto canestro e a Maffenini che in penetrazione buca la difesa biancoazzurra. 12-22 il primo parziale con Carugate che deve registrare ancora la difesa. Nella seconda frazione, la Castel passa a zona e gioca con quattro piccole e una lunga, stringendo le maglie difensive e correndo in contropiede ed in transizione, ribaltando il risultato e passando avanti sul 28-24 con un parzialone di 16-2. Un controbreak della squadra di coach Pinotti riporta le milanesi avanti 28-32  all’intervallo. Nella ripresa, a sorpresa Castel si ripresenta nuovamente a uomo, ma sempre con 4 esterne, più rapide e aggressive. Recupera nuovamente, il Sanga ha un nuovo black-out e segna solo 2 punti nei primi 6 minuti del quarto poi si riprende nel finale e si chiude la terza frazione sul 11 pari, con il Sanga dunque, avanti ancora di 4 punti. Ci si gioca tutto negli ultimi 10 minuti. Le Orange con una bomba di Gottardi si porta anche sul +7 ma non trova il bandolo della matassa per far suo il derby. Si adegua prima a Carugate togliendo Calastri e giocando con quattro piccole, poi rimette in campo le due lunghe ma la Castel macina gioco difesa e canestri, trova prima una scatenata Frantini che la mette da tre, in penetrazione e guadagna anche dei liberi che realizza, poi negli ultimi minuti sale in cattedra Giulia Colombo che segna 5 punti consecutivi che portano la Castel sul +4 dando una spallata alla partita. A due minuti dalla fine si scaviglia pure Gottardi, ed è lo sfortunato segnale di resa di Milano che non ha più energie per la rimonta. La Castel si porta sul +6 con i liberi sui falli sistematici della difesa ospite ed un canestro da sotto di Vujovic sulla sirena, sancisce il finale 63-59 per le biancoazzurre. Sanga vince la battaglia sotto le plance con 48 rimbalzi ma la Castel con 25 palle recuperate e con una ultima frazione perfetta, fa suo il derby.  Un incontro che non aveva valore per la classifica, ma giocato alla grande da entrambe le formazioni, onorando i propri colori e regalando al pubblico presente mille emozioni. Ora inizia la seconda fase, Carugate con il sesto posto ottenuto, giocherà la poule salvezza insieme a Selargius Cagliari, Albino, Biassono, Muggia (TS), Viterbo e Stabia (NA). L’ultima retrocede diretta in B, le due penultime dei due gironi spareggeranno per la salvezza. Mercoledì i calendari. Nella foto Giulia Colombo

Ufficio Stampa Castel Carugate

ASD Basket Carugate

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author