Castel, inizio anno col botto

Il lavoro paga, e i nove allenamenti svolti dal 28 Dicembre fino al giorno antecedente la sfida di Albino, hanno portato la seconda vittoria in trasferta, dopo il sacco di Cagliari. Determinate e con la giusta cattiveria agonistica, la Castel entra in striscia e chiude a 8 punti il girone di andata. Il fattore campo sembra poco contare nelle disfide con Albino, anche la scorsa stagione Carugate vinse in trasferta e perse in casa contro le bergamasche e la tradizione continua. Si capisce subito dalle prime fasi dell’incontro che Castel è in palla, con una splendida Beretta, che mette due bombe e ruba palla per un facile contropiede, si porta avanti 2-9 e solo la grinta della giovane Vincenzi, tiene in linea Albino che nel finale di quarto mette pure la testa avanti (15-14). La seconda frazione rimane in bilico con botta e risposta di entrambe le contendenti, i due punti finali, spalle a canestro, approfittando del miss-match con Celeri, li mette Colli, fissando all’intervallo un piccolo vantaggio per le biancoazzurre (26-29) fortemente e incessantemente supportate dalla curva di “highlanders” presenti anche a Torre Boldone, che con grande fair-play e correttezza, hanno sostenuto la squadra come al solito. Dopo l’intervallo, saliva in cattedra Michela Frantini, spina nel fianco per Albino, rimessa in pista all’ultimo momento quasi miracolosamente dal nostro fisio Zagatti, dopo un infortunio occorso in allenamento a fine anno. Da due o da tre, segna canestri importanti e scava un mini-break che ci porta dopo 30 minuti di gioco, avanti 41-47, buon viatico per iniziare l’ultimo quarto, che ci vede partire subito alla grande, prima Zanon, che trova due punti dalla media e un due+un libero su rimbalzo offensivo, la bomba di Stabile in transizione e Carugate si porta a +13 mettendo una seria ipoteca sul risultato finale. Stabile addormenta la partita negli ultimi 5 minuti, gioca con il cronometro e non lascia tempo ne occasioni ad Albino per recuperare. Una bomba di Colli nel finale, sancisce la meritata e sudata vittoria della Castel 51-60. Che dire, quando è tutta la squadra a girare ed ogni singola garantisce il 110%, viene tutto facile. Beretta, Frantini e Zanon in doppia cifra, la ex Scarsi si conferma una delle migliori rimbalziste del campionato (11 per lei ieri sera), Guarneri lotta all’arma bianca in difesa così come Zuin e Zanetti (esordio per la 18enne ligure in maglia Castel) e una immensa Stabile gestisce ritmi e soluzioni salendo in cattedra e dirigendo tatticamente l’incontro come piace a noi. Ora non è tempo di sedersi sugli allori, ci aspettano la seconda e terza in classifica, Crema e Vicenza nelle prossime due partite, impegni ardui, che ci vedono nettamente sfavoriti, ma la Castel 2016 potrebbe anche riservare qualche sorpresa e ulteriore soddisfazione ai suoi tifosi.

 

Fassi Albino – Castel Carugate 51-60 (26-29)

Albino : Silva 12, Marulli 10, Fumagalli e De Vincenzi 8

Carugate : Frantini 17 ( 6/13 1/6 ), Beretta 12 (3/3 2/3 ), Zanon 11 ( 3/9 0/1 )

Top a referto : Scarsi 11 rimbalzi totale, Zanon 5 rimbalzi offensivi, Frantini 6 palle recuperate, Stabile 7 falli subiti

 

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author