A Catanzaro bel blitz di Palestrina che si impone 65-76

Occorre un minuto e quaranta per salutare il primo canestro al PalaGiovino, ma al 2-0 di Catanzaro risponde poi subito Molinari. L’esterno prenestino si ripete in comodo terzo tempo, la partita è combattuta con Botteghi che strappa un rimbalzo e impatta 4-4. Qualche errore da ambo le parti complice una certa fretta, 8-7 per i locali quando si varca la linea del metà periodo, corti i tentativi da tre di Visnjic e Morici. Più preciso di tutti il lungo Botteghi, anticipando il primo timeout di Lulli, che non riesce ad ottenere dai suoi ragazzi un primo quarto finalmente positivo nel punteggio. Due tiri liberi di Alessandri e poco altro, Botteghi giganteggia e la difesa di Catanzaro come previsto ha la meglio, fortunatamente una bomba di Rossi rende il divario meno amaro, ma sulla sirena Battaglia segna praticamente di spalle al canestro la preghiera del 20-12.
La mano di Rossi tiene a galla i suoi, Battaglia riporta i calabresi a +10, l’inerzia non si sposta nonostante gli sforzi di Paesano che poco a poco alza l’asticella. L’episodio che può mutare le cose è il tiro da tre piedi a terra di Duranti che vale il -2, ma nuovamente Battaglia spegne sul nascere la rimonta. Altro minuto di sospensione, Rossi fa tris dall’arco e passa a Visnjic il pallone della parità a quota 32. Geniale assist pure per Duranti, Molinari sul taglio firma il sorpasso arancio verde a due minuti dall’intervallo. Poco altro nel prosieguo, Palestrina si ritrova 15 secondi per operare l’ultimo tiro ma Duranti viene stoppato evitando il -5.
Appuntamento solo rimandato grazie ad Alessandri ma Battaglia non è da meno di Rossi da tre, jonici che riagguantano gli avversari. Ecco Barsanti presentarsi con la sua specialità, Botteghi e Visnjic si annullano a vicenda lasciando il margine sul +3 per gli ospiti. L’incontro è agonisticamente valido, ci si butta su ogni pallone ma la lucidità in attacco ne risente. Stallo totale, bloccati sul 39-42 col cronometro che scorre, il canestro fin troppo facile di Pichi a 4′ dalla sirena fa però arrabbiare Lulli che richiama i ragazzi al minuto tecnico. Sfortunatissimo Rossi, il ferro sputa un bel sottomano, Molinari ringhia e fa ripartire la squadra con una gita in lunetta conquistata da Paesano: 41-44. Pichi ha un metro libero e ripropone l’aggancio, grande giocata tra Rossi e Duranti poi Paesano spende il primo fallo di squadra del quarto e dall’altra parte realizza il +4. Barsanti subisce fallo in difesa e poi un antisportivo in attacco, ma Biordi accorcia nel frattempo, ultimo possesso che lascia avanti Palestrina per 47-51.
“Tecnico” lampo a Molinari, l’ultimo periodo parte in pratica dalla parità, pathos ed equilibrio sovrano. Di ghiaccio Paesano in lunetta, Duranti e Rossi sfoderano dai 6.75 un break che tramortisce i calabresi costringendoli al timeout d’urgenza: 51-59. Ma Palestrina non si ferma e soprattutto Rossi, massimo vantaggio col 51-62, difesa che non è da meno sporcando le linee di passaggio. Due errori da sotto non fanno disperare i prenestini, che si rimettono in moto e armano anche la mano di Barsanti in angolo: 53-64 con mezza frazione rimanente.
La fuga pare quella buona, Duranti stoppa tutto, Palestrina con grossa sicurezza continua a comandare e firma nel pitturato i punti del 58-72, Pichi reagisce sbloccando la Mastria dalla distanza. Ora conta gestire e giocare anche col cronometro, Duranti aggiunge altri due punti al bottino, 1’40” di flebili speranze per Catanzaro che può solo rendere meno amaro il ko. Si allunga la striscia vincente della Citysightseeing che compie il blitz sul difficile campo dei calabresi, con un ottimo 65-76 e mette nel mirino l’appuntamento di sabato per provare a strappare il pass Final Eight.

MASTRIA VENDING CATANZARO: Pichi 14, Calabretta 2, Battaglia 17, Procopio, Di Dio 7, Markovic ne, Morici 5, Dolce ne, Dell’uomo, Botteghi 13, Biordi 7. All. Tunno
CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Fiorucci ne, Alessandri 5, F.Rossi ne, G.Rossi 18, Barsanti 10, Duranti 12, Galuppi ne, Paesano 13, Molinari 8, Visnjic 10. All. Lulli
Parziali: 20-12, 32-35, 47-51

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author