Cesarano Scafati e Gustarosso Sarno regine del girone

CESARANO SCAFATI  E GUSTAROSSO SARNO REGINE DEL GIRONE H.

Le formazioni salernitane guidano la classifica. Partenope Napoli e Cilento Agropoli si rialzano.

Ci sono due squadre campane o per meglio dire salernitane in vetta alla classifica del girone H del campionato di serie C regionale. La Cesarano Scafati e il Gustarosso Sarno hanno avuto finora un cammino trionfale, vincendo sette degli otto incontri fin qui disputati, così ergendosi a protagoniste assolute del raggruppamento, anche a discapito delle favorite formazioni pugliesi. 

Proprio due pugliesi sono state infatti sconfitte nell’ultimo turno dalla coppia di capolista. Col risultato di 82-73, la Cesarano Scafati ha superato al PalaMangano la Cestistica Ostuni, una delle migliori formazioni del girone. Forino (22), Di Napoli (14), Malachi (11) e Carrichiello (20) hanno trascinato alla vittoria la Iovino Band contro la squadra degli ex scafatesi Menzione e Morena, la cui ottima prestazione non è bastata per cambiare le sorti dell’incontro. Ancor più prestigiosa si è rivelata invece la vittoria interna per 83-73 della truppa di coach Corrado ai danni dell’Allianz San Severo, la principale indiziata alla vittoria finale e al salto di categoria. L’assenza dell’infortunato Ferrara non ha arrestato la marcia dei biancorossi, che hanno ritrovato in campo lo statunitense Robinson (14) (assente per infortunio dalla prima giornata), ottimamente coadiuvato da Beatrice (17), Guadagnola (22) e Moccia (15). 

Si posizionano stabilmente a metà classifica il Cilento Agropoli e la Partenope Napoli, dopo i rispettivi successi sul Nature Nardò (72-80 in trasferta) e sulla Banca Monte Pruno Potenza (65-44 in casa). Non è stato semplice imporsi per gli uomini di coach Lepre, che sono riusciti a spuntarla solo nell’ultima frazione, quando hanno pigiato forte il piede sull’acceleratore, trascinati dai centri di Nobile (23), Lepre (18) e Visnjic (12), che hanno supplito ottimamente all’assenza di Corvo (infortunato). Non ha avuto storie, invece, la sfida dei ragazzi di coach Olivo, avanti sin dalla palla a due, grazie ai canestri di Filippi (20) e Foà (15), che hanno così tenuto fermo al palo l’avversario.

Giornata da dimenticare, infine, per la T&T Stabia, ancora all’asciutto e sempre ultima in classifica con zero punti, per la sconfitta rimediata sul campo della Lotti Trani (78-60). I punti dei soliti Somma (14) e Mascolo (22) non sono bastati per riuscire a tenere il passo dei padroni di casa e provare a fare il colpaccio.

Antonio Pollioso 

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author