Cesarano Scafati mette in ginocchio Palestrina

Ottava giornata del campionato nazionale di Serie B, girone C: la Cesarano Scafati Basket ha vinto per 89-72 contro la Pallacanestro Palestrina, davanti al pubblico amico del Palamangano che ha incitato la squadra gialloblù per l’intero match, facendo sentire il calore, ma anche la pressione di chi vuole crederci davvero.

Quintetto di partenza gialloblù formato da Mlinar, Petrucci, Carrichiello, Sergio e Di Capua. Il primo quarto inizia con l’infortunio del numero 16 laziale costretto a lasciare il campo dopo aver preso una botta a freddo sul ginocchio sinistro. Con tutto ciò, è comunque Palestrina a sbloccare il risultato, grazie ad un canestro facile del numero 8. A risponderlo è però subito Ernesto Carrichiello che mette a segno una tripla, prima, e un tiro sotto canestro, poi, portando la Cesarano sul momentaneo 5-2. Risponde, però, Palestrina con un altro tiro da 3, messo a segno da Pozzi (5-5): partita subito accesa. Dopo una buona giocata di Di Capua, è ancora Carrichiello al centro del gioco che, proprio su assist del playmaker, mette a segno ancora una tripla, che fa esplodere il Palamangano, prima, e uno spettacolare tiro in arresto con allontanamento da 2, confermando un inizio da paura. A tenere a galla, però, il Palestrina è il solito Bisconti che con una tripla al 5’ blocca il risultato sul 13 pari. Entra Marco Cucco, al posto di Carrichiello. La partita è equilibrata. Esce Mlinar, entra Malpede. Il Palestrina cerca la fuga concretizzando un + 5 in pochi minuti. È Di Capua a far infiammare il Palamangano con un sensazionale assist sotto canestro che regala i 2 punti a Sergio. Sarà susseguito da una spettacolare tripla di Petrucci. Mancano 2 minuti al termine della frazione e Petrucci con un tiro dalla lunetta porta in vantaggio la Cesarano per 21-20. Finale di quarto abbastanza stabile con il risultato che si fermerà sul 28-23 per i padroni di casa. Petrucci e Carrichiello già a doppia cifra, rispettivamente 11 e 10 punti.

Secondo quarto che vede subito protagonista Monacelli che mette a segno una tripla facendo esplodere un boato, i gialloblù ci credono e al 3’, dopo un fallo guadagnato da Petrucci che mette a segno un tiro libero su due, bloccano il risultato sul 36 a 25, concretizzando un fantastico +11. Una tripla di Di Capua regalerà, addirittura, il momentaneo + 14. Rientra Ernesto Carrichiello, al posto di Malpede che ha disputato un’ottima gara fin’ora. Entra anche Fabio Sansone. Il Palamangano è in escandescenza ed incita: Scafati Scafati Scafati. La formazione laziale, però, reagisce ed accorcia le distanze. A 2’20’’ dal termine del secondo quarto il risultato è fermo sul 43-38 per la Cesarano (+5). Al termine del quarto la Cesarano ristabilisce la doppia cifra di vantaggio e va alla pausa lunga con un vantaggio di +12, chiudendo sul 53 a 41: livelli altissimi a Scafati.

Il terzo quarto rivede il quintetto gialloblù di partenza di nuovo in campo che, ancora una volta, dimostra di avere qualità e grinta. Dopo 2’ il risultato è sempre a favore dei gialloblù che allungano con un +15 parziale (58-43). Anche Bisconti (Palestrina) da una mano alla Cesarano con alcuni errori semplici sottocanestro. I gialloblù approfittano e con una serie di giocate da fuoriclasse sia di Di Capua, di Carrichiello e Mlinar, bloccano il risultato, a 6’ dalla fine del terzo quarto, sul 64 a 43 (+21): delirio sulle tribune. Quinto fallo per Di Capua che a 14’ dalla fine del match, termina la sua gara. Gli animi si infiammano in campo, ma la Cesarano non sente il colpo e a 2’26’’ dalla conclusione del terzo quarto, mantieni stabile il vantaggio (+22). La squadra avversaria inizia a perdere le speranze e continua a sbagliare. Il quarto termina con il risultato fermo sul 70 a 51 per i padroni di casa.

L’ultima frazione di gioco comincia con la Cesarano che prova ad abbassare i ritmi, concedendo davvero poco campo all’avversario. Gli animi, però, restano sempre accesi con gli ospiti che provano, invano, a risalire la china. Mancano 5’35’’ alla fine del match e i gialloblù hanno un vantaggio di +14 sull’avversario. Quinto fallo anche per Carrichiello, gli atleti di Coach Iovino ora non devono perdere la calma. Entra Daniele Monacelli. Due tiri liberi su tre di Biagio Sergio, però, ridanno tranquillità, per modo di dire, alla Cesarano. Fallo antisportivo chiamato proprio a Sergio, quinto fallo, che quindi termina qui la gara. È da sottolineare la partita di tanta sostanza da parte del sempre presente Marko Mlinar che sotto canestro domina continuamente con, sin’ora, ben 14 rimbalzi all’attivo. Mancano 3’17’’ e Petrucci, con una tripla, regala l’ennesimo boato al Palamangano. All’8° minuto il risultato è fermo sul 83-64 per i padroni di casa. Il quarto termina con stabilità di gioco e soprattutto di risultato.

La Cesarano Scafati Basket mette in ginocchio la seconda in classifica, Palestrina, vincendo al Palamangano per 89 a 72. Un +17 che regala la terza vittoria in campionato per i gialloblù e che regala gioia e ottimismo a tutti i tifosi della Cesarano.

Cesarano Scafati Basket – Pallacanestro Palestrina
(28-23) (53-41) (70-51) (89-72)

Cesarano Scafati Basket: Sansone, Monacelli 9, Di Capua 19, Mlinar 12, Carrichiello 21, Petrucci 18, Malpede 2, Cucco 2, Sergio 6, Esposito. Coach: Iovino L.

Pallacanestro Palestrina: Bisconti 9, Mattei, Rischia 5, Novelli, Rossi 24, Molinari 14, Pecetta, Pierangeli, Brenda 5, Gagliardo 9, Stirpe, Pozzi 6, Sale, D’Alfonso, Miglio. Coach: Lulli

Ottava di campionato, quindi, messa alla spalle. Le sfide, però, non finiscono qui.
Domenica prossima, 22 Novembre, infatti, la Cesarano Scafati Basket sfiderà il San Michele Maddaloni, gara valida per la nona giornata del campionato di Serie B.
Il match si terrà al Palazzetto dello Sport di Maddaloni in via A.De Curtis alle ore 18:00.
Tutti gli appassionati di basket, e non solo, sono invitati a partecipare!

#ForzaCesarano

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author