Cesarano Scafati, sconfitta con onore dei gialloblu

Un ultimo quarto decisivo che fa tracollare l’armata gialloblù dinanzi ad un’onorevole Stella Azzurra che ha corso fino all’ultimo minuto, forse credendoci di più. Probabilmente, proprio il fiato è mancato agli
uomini di Coach Iovino che, alla fine, dopo aver chiuso il terzo quarto sul 60 pari, escono sconfitti per 85-77, in quella che era la quinta gara di ritorno del campionato di Serie B. Sprecata, quindi, una buona
opportunità di continuare la striscia positiva contro un avversario, sì rispettabile, ma sicuramente di livello inferiore rispetto al Napoli Basket, battuto appena una settimana fa al Palamangano di Scafati.
Stasera si era in trasferta, però, e contro una delle squadra che più di tutte da del filo da torcere in casa propria, ed infatti così è stato.

Di seguito il tabellino della gara:

Stella Azzurra Roma – Cesarano Scafati Basket 85-77
(14-21) – (25-16) – (21-23) – (25-17)

Stella Azzurra Roma: Iannelli, Da Campo 13, Nikolic 12, Radonjic 26, Antonaci, Ulaneo 10, Babacar 3, Guariglia 6, Trapani 8, Sikiras 7. Coach Germano D’Arcangeli

Cesarano Scafati Basket: Falco n.e., Monacelli, Di Capua 21, Mlinar 7, Carrichiello 18, Petrucci 6, Massimino n.e., Malpede 8, Cucco 5, Sergio 12. Coach Luigi Iovino

Il quintetto iniziale della Cesarano Scafati Basket vede Di Capua play, Carrichiello, Petrucci, Sergio e Mlinar. Per la squadra di casa, invece, in quintetto ci sono Da Campo, Ulaneo, Guariglia, Nikolic e Radonjic. Ed è proprio quest’ultimo che, sin dal primo minuto, si rende pericoloso sia in attacco che in difesa: a fine gara risulterà il migliore in campo con 26 punti all’attivo. Tuttavia i gialloblù partono forte con Vincenzo Di Capua, autore subito di una tripla, e con il capitano Ernesto Carrichiello, che va più volte a segno. Sarà sicuramente la migliore frazione di gioco, la prima, per gli uomini di Coach Iovino che chiudono il primo quarto sul 14-21.

Nel secondo quarto parte forte la Stella Azzurra, e la Cesarano Scafati Basket subisce un parziale; situazione peggiorata poi con l’antisportivo chiamato a Daniele Monacelli. Nell’azione successiva, però, Roberto Malpede, ancora in gran forma, riesce a bloccare la cavalcata della squadra di casa. Tuttavia Da Campo firma il sorpasso con due tiri liberi e ferma il risultato sul 27-26. Grande intensità per entrambe le squadre, che ci credono, sapendo di poter portare a casa 2 punti importantissimi. Allo scadere del secondo quarto, Biagio Sergio la mette dentro sulla sirena, bloccando il risultato sul 39-37 per i
padroni di casa.

Il terzo quarto parte bene per la Cesarano Scafati Basket, che grazie alla tripla del capitano, e due punti di Di Capua, mettono a segno il controsorpasso scafatese. Il mini parziale, poi, viene chiuso da
Malpede, che va a segno da oltre i 6,75m. Successivamente brutto fallo su Sergio, che subisce l’antisportivo, ma la reazione gli costa un fallo tecnico. Subito dopo tripla di Da Campo, e risposta di Cucco da quasi 8 metri. È spettacolo, ora, sul parquet romano. A 3 minuti dalla fine del
quarto, un fallo dubbio di Carrichiello (quarto personale), scatena l’ira di Coach Iovino, placata solo dal tecnico. L’incredibile terzo quarto non si conclude: infatti vi è un fallo di Di Capua, e brutta
reazione del 35 avversario, Sikiras, che gli costa l’espulsione diretta. L’agonismo in campo è forte e la parità resta la costante della gara. Fine terzo quarto 60-60.

L’ultima frazione di gioco si prospetta molto complicata per la Cesarano, in quanto gli avversari essendo più giovani dimostrano di avere ancora tanto da dare. Sale letteralmente in cattedra il numero 12,
Radonjic, autore di un ultimo quarto straordinario, che trascina i suoi verso la vittoria finale. Nulla hanno potuto i gialloblù che ci hanno provato fino in fondo, come dimostra l’antisportivo di Carrichiello che gli è costato il quinto fallo, i 21 punti di Vincenzo Di Capua (migliore tra i suoi), e i vari Mlinar, Sergio e Malpede, che lì sotto, hanno davvero lottato fino in fondo. La gara terminerà con il risultato di
85-77 a favore della Stella Azzurra Roma.

BIAGIO ADINOLFI

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author