Cesarano Scafati sconfitta da Empoli, ultimo quarto da dimenticare

A guardare il risultato finale si potrebbe erroneamente immaginare una gara a senso unico, quella tra l’Use Empoli e la Cesarano Scafati Basket, così però non è stato. Ieri sera, infatti, ad Empoli, nell’anticipo della terza giornata di ritorno del campionato di Serie B, entrambi le squadre si sono contese il risultato “quasi” alla pari fino all’inizio dell’ultima frazione di gioco, quando i toscani hanno concretizzato un affondo sugli ospiti (22-8 il parziale del quarto) che ha poi portato al risultato finale di 81 a 57 per i padroni di casa.

L’Use Empoli, quindi, si conferma bestia nera per i gialloblù, soprattutto nei minuti finali. All’andata, infatti, a Scafati, riuscirono a beffare gli uomini di Coach Iovino di un solo punto, realizzando l’ultimo canestro decisivo proprio sulla sirena finale. Meno beffarda, ma sicuramente deludente, la gara di ieri.

Il quintetto iniziale della Cesarano Scafati Basket vede Di Capua play, Carrichiello, Petrucci, Sergio e Mlinar. Per la squadra di casa, invece, in quintetto ci sono Samoggia, Mariotti, Mascagni, Bei e Terrosi .
Quest’ultimo, che terminerà il match come top scorer con 27 punti all’attivo, sin dal primo minuto di gara si rende insidioso per la squadra ospite, imponendo i suoi ritmi. Nel primo quarto, infatti, è
autore di due triple consecutive che mettono immediatamente in difficoltà gli uomini di coach Iovino. I gialloblù, però, non si lasciano intimidire e reagiscono decisi, anche grazie alle straordinarie giocate di Nik Petrucci e del capitano Ernesto Carrichiello. Tuttavia, il primo quarto terminerà 22-16 per Empoli che, pur partendo forte, riesce a mettere in cassaforte “solo” un + 6.

La seconda frazione di gioco è sicuramente la migliore per la Cesarano Scafati Basket. Parte forte Marco Cucco che, dopo pochi secondi, mette subito a segno una tripla che da coraggio alla squadra. L’Use però
reagisce e, sempre grazie alle giocate di Terrosi, supportato da Mariotti, imprime un parziale di 5-0. Sarà però Roberto Malpede a bloccare la cavalcata della squadra di casa con 2 punti sottomisura che
risulteranno decisivi per le redini del quarto. La realizzazione della guardia gialloblù, infatti, darà il via ad un parziale favorevole di 7-0 per la Cesarano, che costringerà coach Bassi a chiamare timeout, per
ridare equilibrio ai suoi. Tutto inutile, però, perché Carrichiello e company non si fermano e, punto su punto, firmano il sorpasso con un canestro di un rinato Vincenzo Di Capua. Il secondo quarto terminerà con il risultato fermo sul 33-36 a favore degli ospiti.

Dopo la pausa lunga, però, il ritorno in campo è negativo per la Cesarano che subisce un vero e proprio assedio toscano, che vede protagonisti Mariotti e Terrosi, a segno ripetutamente e in maniera
alternata. È ancora il play Vincenzo Di Capua a mantenere a galla la sua squadra, con una serie di giocate che permettono a coach Iovino di chiamare timeout “solo” sul -6. Al rientro in campo, però, i biancorossi
ottengono un preoccupante +10. In seguito Marco Cucco, sicuramente tra i migliori dei suoi, allo scadere dei 24″, proverà a rientrare in gioco mettendo a segno due punti incredibili. Giocata che, però, sarà subito vanificata, a pochi secondi dalla fine del quarto, da Sesoldi che ristabilisce la doppia cifra di vantaggio. Il risultato al termine del terzo quarto è sul 59-49 per Empoli.

Molto complicata l’ultima frazione di gioco per la Cesarano. Tuttavia, nella prima parte, subisce subito 4 falli e, ancora grazie ad un ottimo Marco Cuccoche mette a segno una tripla importante, riduce lo svantaggio a -7, ridando speranze ai tifosi che hanno seguito la squadra in trasferta.
Sarà però questa l’ultima boccata d’aria per i gialloblù. Dopo quel canestro, infatti, il numero 7 empolese, Sesoldi, scatena tutto il suo talento, andando a segno ripetutamente, caricando al massimo i suoi
compagni fino a portare la sua squadra sul +24. Un finale di gara caotico con gli arbitri che prima chiamano un fallo tecnico a Di Capua, poi uno a Sansone, ed infine espellono coach Iovino a 2 minuti dalla fine. Saranno le battute finale, quindi, a determinare il risultato che in conclusione sarà di 81-57 per i padroni di casa.

Di seguito il tabellino della gara

Use Empoli – Cesarano Scafati Basket 81-57
(22-16) – (11-20) – (26-13) – (22-8)

Computer Gross Empoli: Samoggia 6, Mariotti 13, Sesoldi 9, Terrosi 21,
Scali, Lazzeri 1, Ghizzani 4, Mascagni 8, Berni 8, Bei 11. Coach: Bassi
Giovanni Battista

Cesarano Scafati Basket: Sansone, Monacelli 6, Di Capua 12, Mlinar 5,
Carrichiello 4, Petrucci 7, Massimino, Malpede 4, Cucco 13, Sergio 6.
Coach: Luigi Iovino

Dopo le 9 vittorie consecutive, quindi, l’armata Cesarano viene fermata prima in casa dalla capolista Eurobasket e poi in trasferta dalla “bestia nera” Use Empoli. Sicuramente entrambi le squadre sono, seppur diversamente, tra le più attrezzate del girone ma è altrettanto vero che, probabilmente, qualcosa non è girato negli ingranaggi della squadra che, fino a due settimane fa, sembravano a dir poco perfetti.
Niente paura, però:la cavalcata del girone di andata, permette ancora ai gialloblù di stazionare in una posizione in classifica tranquilla per il raggiungimento dei playoff, obiettivo stagionale più volte dichiarato dallo stesso staff della Cesarano Scafati Basket.

Ufficio Stampa Cesarano Scafati Basket
Biagio Adinolfi

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author