Cestistica Orvieto, ottimi segnali di crescita contro Umbertide

Azzurra Ceprini Orvieto – Umbertide : 52-64 ( 16-11, 10-17, 18-18, 8-18 )

Orvieto: Ivanova 3, Capolicchio 4, Di Gregorio 9, Dietrick 13, Gaglio 2, Wicijowski 7, Miccoli 4, Bove 10, Mancinelli, Colantoni. All. Romano

Umbertide: Tikvic 7, Cabrini, Dell’Olio, Moroni 6, Pertile 6, Milazzo 10, Fusco 2, Sarni 14, Giudice 2, Conti, Agunbiade 17. All. Serventi

Seconda uscita stagionale per Azzurra Ceprini che, a distanza di tre giorni, ha ritrovato Umbertide in un nuovo test amichevole, in preparazione del campionato. Molto bene il primo quarto che termina con il vantaggio delle orvietane. Nel secondo sono moltissime le rotazioni delle biancorosse. Il terzo tempo finisce in parità mentre il quarto tempo è ad appannaggio di Umbertide ma Orvieto non utilizza le straniere.

Massimo Romano: “Abbiamo fatto un passo in avanti rispetto alla prima uscita di mercoledì, anche se dobbiamo lavorare per aumentare la continuità; posso affermare che la squadra è comunque migliorata sia a livello difensivo che offensivo. Questi test amichevoli sono molto importanti, in quanto ci permettono di conoscerci meglio, per creare la giusta amalgama e per testare le potenzialità: tutto ciò senza dimenticare il nostro obiettivo… arrivare pronti all’appuntamento del 3 ottobre. Proseguiremo a lavorare sodo ed in tranquillità con lo scopo di migliorarci. Ci aspetta un’altra settimana tosta che culminerà con il Torneo di Ragusa (18-19-20 settembre) dove incontreremo Ragusa, Battipaglia e Palermo (che milita in A2): affronteremo avversarie di valore e sarà, indubbiamente, un test probante per testare il nostro lavoro, “

Sunny Massari ( preparatore atletico ) : “Nel complesso sono soddisfatto, dopo questi primi dieci giorni. Dopo la prima uscita contro Umbertide, ho avuto i primi responsi e su questi mi baso per proseguire in maniera ottimale e avendo un quadro più ampio; indubbiamente, in questi primi dieci giorni, i carichi sono stati pesanti e, al momento, siamo al 30-35% della condizione, ma direi che è normale. Ad Abbadia San Salvatore, nella prima amichevole, abbiamo “sofferto” maggiormente nei primi due quarti per poi andare meglio. A Porano abbiamo dimostrato di essere assolutamente in crescita dal punto di vista atletico. Abbiamo ancora tanto da lavorare, ma posso affermare che siamo sulla strada giusta. Il nostro obiettivo è lavorare sempre al meglio, dando il massimo per arrivare pronti all’inizio del campionato”.

Laura Ortu ( team manager ): “Le ragazze hanno fatto un’ottima partenza e sono contenta di come hanno risposto ai nostri stimoli. Per buona parte del match, fino a metà del terzo quarto, le ragazze hanno risposto bene sia a livello fisico che mentale, calando solo un po’ nell’ultima parte di partita… ma tutto ciò è normale: dopo dieci giorni di preparazione e due gare in tre giorni, subentra l’affaticamento ed alcuni meccanismi facciamo fatica ad avere; indubbiamente, però, rispetto alla prima uscita, siamo cresciute molto ed in poco tempo, facendo ben sperare per il proseguo del nostro lavoro. La squadra sta fornendo ottimi segnali di crescita. STAY TUNED!”

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author