Cestistica Ostuni-Valle d'Itria Martina 94-61: netto successo per la squadra di coach Romano

La Cestistica Ostuni liquida agevolmente un Martina ormai ridotto ai minimi termini, e tiene il passo di Francavilla e Altamura, vittoriose rispettivamente a Mola e Vieste. Contro la Cenerentola della Serie C Silver, tristemente ultima a quota 4 punti, è bastato un allungo nel secondo e terzo periodo per portare a casa i due punti, dopo un primo quarto un pò ‘soft’, e con una seconda metà di gara in cui si è visto uno spirito molto più combattivo.

Ancora senza Kasongo, che dovrebbe tornare a disposizione (seppur non ancora al 100%) per la trasferta di Monteroni, i ragazzi di coach Romano hanno visto l’esordio dell’ultimo innesto, Antonio Caloia, tornato in gialloblù dopo una stagione e mezza in maglia Lupa Lecce. Per l’ala ormai ostunese d’adozione, una buona prestazione con 9 punti, 11 rimbalzi e 7 assist, e già una buona intesa con i compagni di reparto Vignali e Masciulli. In doppia cifra, oltre agli stessi Vignali (13 con 9 rimbalzi) e Masciulli (12 e 5 rimbalzi), anche Simone Baraschi (12 e 4 assist): pienamente recuperato Vanni Laquintana (31 punti con 9/15 dal campo e 44 di valutazione), dopo il lieve malessere che gli aveva impedito a Castellaneta di giocare l’ultimo quarto.

Ma le buone notizie arrivano dall’impegno e dall’applicazione difensiva nella seconda parte del match: a prescindere dallo spessore dell’avversario, l’atteggiamento è stato senz’altro positivo. La partita è stata messa in ghiaccio già nel terzo quarto (+30 alla penultima sirena), permettendo a coach Romano di dare minuti ai giovanissimi Petraroli, Giannotte, Semerano e Cafarella, con i primi due a segno per la gioia del pubblico presente.

Domenica prossima in programma una partita molto più complicata, sul parquet di Monteroni: un campo su cui hanno perso squadre come Corato, Francavilla e Altamura, contro una squadra che nelle ultime settimane, dopo un avvio di stagione poco soddisfacente, ha battuto sul suo campo anche Mola. Un avversario dunque da affrontare con grande concentrazione, e che avrà bisogno di punti per inseguire i playoff: i salentini sono infatti a 22 punti, a 4 lunghezze dalla nona in classifica (Mola) a cinque giornate dalla fine. I gialloblù non possono più perdere terreno, per inseguire la miglior posizione possibile in vista della post season al via a metà aprile.

DICHIARAZIONI POST PARTITA
Coco Romano (coach): “Dovevamo capire prima l’intensità da mettere in campo per staccare gli avversari. A un certo punto ho messo in campo un quintetto da combattimento, abbiamo alzato la pressione e siamo riusciti a dare uno strappo alla partita: da lì in poi abbiamo capito che l’intensità difensiva doveva essere quella, anche allungata a tutto campo. Abbiamo anche iniziato a cercare i lunghi, e questo ha dato grossi vantaggi anche ai nostri tiratori: gli interni sono stati bravi a leggere la difesa e a ribaltare la palla, e hanno trovato gli esterni con spazio e pronti a fare canestro“.

Caloia è un combattente, un ostunese doc: non è un caso che la scelta sia ricaduta su di lui.Vi dico che lo avevamo già richiesto in tempi non sospetti ma la società del Lecce ci aveva risposto picche: è stata la forte volontà del giocatore a riabbracciare Ostuni a far sì che tornasse alla Cestistica“.

In questo momento il nostro obiettivo è quello di entrare nei playoff con la migliore posizione possibile, e potrebbe essere il quarto posto. Ovvio che faremo il possibile per arrivarci. Kasongo ha iniziato venerdì a correre: spero che la terapia farmacologica e quella conservativa di recupero del tono muscolare stiano ben funzionando. Se sta accadendo, sicuramente a Monteroni sarà convocato“.

Domenico Tanzarella (patron): “Oggi è più di una giornata triste per la scomparsa di Davide Astori. È una notizia che ha sconvolto tutti, anche un uomo di sport e un ex atleta come me: sono rimasto esterrefatto e allibito quando l’ho appreso, è incomprensibile come possa accadere ad un giocatore di 30 anni nel pieno della sua attività, senza nessun problema, anzi capace per caratteristiche fisiche di essere un riferimento. Oltre che un grande uomo, come ho appreso da tutti. Vorrei capire cosa è successo, o prendere atto che anche un grande atleta allenato e in attività possa morire nel sonno senza accorgersene“.

Il campionato, come è stato ampiamente dimostrato, è deciso dai dettagli: noi abbiamo vinto a Corato all’ultimo secondo, ma abbiamo anche perso a Monopoli e Francavilla due partite che potevamo vincere. Oggi Altamura ha vinto di 2 a Vieste, Francavilla ha vinto a Mola, contro una squadra che va un pò a corrente alternata: non è cambiato niente per la classifica, ma noi dobbiamo continuare a fare il nostro campionato vincendo tutte le partite fino alla fine, per poi giocarcela con tutti ai playoff“. “Stasera abbiamo visto che Caloia inizia subito a inserirsi in un contesto che conosce e apprezza, ma soprattutto mi è piaciuta la sua capacità di passare la palla e distribuire palloni dentro e fuori, facendo tirare liberi i nostri tiratori. Anche se la partita di stasera non fa testo: il Martina ci ha messo tanta buona volontà, noi come al solito abbiamo a tratti difeso come non sappiamo fare“.

L’unico tratto significativo della serata è l’assenza dei nostri tifosi “Quei bravi ragazzi”, ai quali mando un saluto: forse erano impegnati nella campagna elettorale. Io non sopporto assolutamente questi comportamenti: forse qualcuno ha sbagliato e non conosce il contesto nel quale si trova. Prima che dicano sciocchezze, è opportuno che vengano a informarsi per rendersi conto. Magari se vogliamo scambiare i ruoli, io posso fare lo spiritoso sugli spalti mentre loro mettono i soldi e si impegnano per portare avanti questa squadra e questa città e far divertire il pubblico. Tanto per essere chiari: fine delle trasmissioni, per quanto mi riguarda“.

TABELLINO 
Cestistica Ostuni – Valle d’Itria Basket Martina 94-61 (21-24; 54-41; 81-51)
OSTUNI: Vignali 13, Laquintana 31, Caloia 9, Cafarella, Tanzarella 5, Baraschi 12, Semerano, Masciulli 12, Petraroli 5, Di Salvatore 4, Bagordo, Giannotte 3. Coach: Romano.
MARTINA: A. Agrusta, Caroli 5, Prete 21, Terruli 6, Valentini 12, Matic 4, M. Agrusta NE, Argento 13, Cassano. Coach: Terruli.
ARBITRI: Racanelli (MT), Grieco (MT).

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Cestistica Ostuni. Foto da: YouTube.

Commenta
(Visited 45 times, 1 visits today)

About The Author