Il Bologna Basket 2016 batte la Virtus Imola... su due campi di gioco

Il match, interrotto al Palasavena per un’infiltrazione d’acqua, prosegue alla Palestra Rodriguez di San Lazzaro e si conclude 95-61 per i bolognesi.

Tabellino

Parziali: 26-15; 49-37; 72-45

Bologna Basket 2016: Resca 7; Guerri 7; Fin (K) 18; Folli 11; Aglio 6; Graziani 24; Fontecchio 13; Mazzocchi 2; Elio 5; Pasquali 0; Zanetti 2; Nucci ne. All.: Lolli.

Virtus Spes Imola: Dalpozzo 5, Piani Gentile 4, Marcone 5, Biandolino 2, Begic 17, Errera 7, Orlando 5, Barattini ne, Spampinato 10, Agatensi 6. All. Regazzi.

Il Bologna Basket 2016 si conferma in grande crescita nel classico match con la Virtus Imola, sovrastando gli avversari con una partita tutta intensità e concretezza. I padroni di casa tirano con un notevole 57% da 2 e un ottimo 50% da 3 (14/28), imponendo una pressione difensiva asfissiante sui virtussini e accelerando il ritmo dell’incontro con contropiedi veloci e ficcanti. Il tutto condito da 43 rimbalzi e 17 assist.

Il match ha però un intermezzo imprevisto quando, a 3’16” dalla fine del secondo quarto, sul 37-30 per i felsinei, dal tetto del Palasavena comincia a filtrare la pioggia, bagnando il parquet in un punto pericoloso per la sicurezza dei giocatori. Gli arbitri giustamente sospendono il match e i dirigenti bolognesi cercano di trovare un campo alternativo per evitare la sospensione della gara. Fortunatamente la palestra Rodriguez, a pochi minuti di distanza, è utilizzabile – ringraziamo la grande disponibilità della BSL che ci ha ospitato sul suo campo – e atleti, allenatori, direttori di gara e pubblico vi si trasferiscono, permettendo così la regolare conclusione della partita.

 

Fino all’interruzione la gara era stata abbastanza combattuta, anche se i padroni di casa avevano sempre condotto con una certa sicurezza, trascinati da Graziani alla sua migliore prestazione di sempre (24 punti, con 9/10 dal campo e 6/7 da 3, e 10 rimbalzi), Resca, autore di una regia inappuntabile (7 punti, 6 rimbalzi e 3 assist) e Fontecchio, onnipresente su tutti e due i lati del campo (anche lui in doppia doppia con 13 punti e 6/10 al tiro, 10 rimbalzi, 4 assist e 3 devastanti stoppate). Al proseguo del match ci pensavano poi Folli, chirurgico nella sua concretezza (11 punti, con 5/8 dal campo), Guerri (due bombe in momenti decisivi) e il capitano Fin (18 punti, mettendo nella seconda parte di gara la museruola al pericolosissimo Begic). Menzione d’onore anche agli under Elio, Mazzocchi, Zanetti e Pasquali, in campo per quasi tutto il quarto quarto e capaci di reggere i tentativi di rimonta avversari.

La cronaca. Si comincia e Graziani, Resca e Fontecchio alzano subito l’asticella con le loro accelerazioni, mentre Imola si tiene in vita con le triple di Begic. Il primo quarto si chiude con i rossoblu a +9. Nella seconda frazione Fontecchio e Fin provano a dare il primo strappo (37-23 a metà tempo), ma Imola piazza un parziale di 7-0 e riesce a rientrare. Poi l’incidente “bagnato” e la continuazione alle Rodriguez. Il cambio campo sorride al BB2016 che riprende con rinnovata vigoria, infilando un tramortente parziale di 18-4, con Folli, Graziani, Fin e Fontecchio a giganteggiare in area nemica. La Virtus accusa il colpo e il terzo quarto termina sul 72-45. Nell’ultima frazione il vantaggio raggiunge anche il +29, poi è il tempo dei più giovani che non fanno rimpiangere i titolari e concludono degnamente il match.

Sarà quindi una squadra in ottimo momento di forma ad affrontare in trasferta domenica prossima la formidabile capoclassifica Fiorenzuola, in una battaglia che si annuncia calda, interessante e indicativa anche per il futuro del campionato.

Comunicato e foto a cura di Luca Regazzi, Ufficio Stampa Bologna Basket 2016.

Commenta
(Visited 45 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.