Champions League, Maccabi RM-Reyer Venezia 79-61, i lagunari crollano in Israele

Parziali: 25-19; 41-33: 60-51

Maccabi: Richard 13, Hanochi, Dawson ne, Ben Chimol 20, Nekrashevich, Levi, Zalmanson 11, Thomas 4, McCrea 24, Cornelius ne, Baloul ne, Kadir 7. All. Shivek.

Umana Reyer: Haynes 9, Ejim 6, Peric 2, Bramos 8, Visconti 5, Filloy ne, Ress 14, Ortner 4, Criconia, Viggiano 9, McGee 4. All. De Raffaele.

 

Un’Umana Reyer ancora in emergenza non riesce ad espugnare Rishon LeZion, ma resta pienamente in corsa per il passaggio del turno in Basketball Champions League nonostante il 79-61 con cui il Maccabi Rand Media si aggiudica l’incontro.

A complicare le cose a coach De Raffaele arriva il forfait di Hagins, che rimane in albergo con la febbre alta per un attacco influenzale: la sua assenza va ad aggiungersi a quelle di Tonut (nemmeno partito per l’Israele) e Filloy (a referto solo per onor di firma). La partenza degli orogranata è comunque positiva, con le triple di Viggiano e Haynes che danno il 2-6 dopo 2′. Il fattore della prima parte dell’incontro è però McCrea, che mette 14 dei primi 16 punti del Maccabi. L’Umana Reyer, pur facendo circolare bene la palla, sbaglia però troppo nelle conclusioni da due punti (1/7 al primo intervallo breve) e i padroni di casa vanno fino a +10 (23-13 al 7’30”), con gli orogranata che rientrano fino al 25-19 del 10′ grazie alla precisione nei liberi (8/8) e al pressing a tutto campo che mette in difficoltà gli avversari.

Se, dentro l’arco, gli orogranata confermano le difficoltà anche nel secondo quarto (2/17 da 2 all’intervallo lungo), la precisione da tre (39%) consente di restare a contatto. I secondi 10′ si aprono con la tripla del 25-22 del giovane Visconti, sceso in campo col piglio giusto e grandi intensità e reattività. Poi, dopo qualche difficoltà di troppo in attacco, è il grande momento di capitan Ress (in soli 20″, due bombe intervallate da una grande stoppata e unico orogranata in doppia cifra, 11 punti, dopo 20′) a rispondere al nuovo +10 del Maccabi (37-27 al 17’30”). Dal 37-33 del 18′, un paio di palle perse non consentono all’Umana Reyer di muovere più il punteggio nel finale di primo tempo, che si chiude così sul 41-33.

Un parziale di 10-2 in apertura di ripresa porta il Maccabi sul 51-35 al 23’30”. Dopo il time out di coach De Raffaele è l’ingresso in campo di Ress e di un Visconti che si assume la leadership della squadra (da segnalare in particolare un assist no look per Ejim) a segnare il tentativo di riscossa. Soprattutto grazie alla difesa, l’Umana Reyer ritorna a -10 (53-43 al 27′), con anche Criconia inserito positivamente in campo. Il finale di quarto vede un botta e risposta da tre punti, con Ress (quarta bomba su quattro tentativi) e Bramos che permettono agli orogranata di andare all’ultimo intervallo sotto la doppia cifra di ritardo: 60-51.

Nell’ultimo periodo, si abbassano di molto le percentuali nel tiro pesante dell’Umana Reyer (alla fine sarà 9/36) ed è l’impatto di Ben Chimol a spostare definitivamente gli equilibri a favore del Maccabi, che tocca il 73-55 al 36’30”, chiudendo di fatto i giochi, visto che gli orogranata cominciano a risentire anche della stanchezza e non riescono più a riavvicinarsi (76-61 di Viggiano al 38’30” il minimo ritardo del finale), con la partita che termina 79-61.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Reyer Venezia

Commenta
(Visited 72 times, 1 visits today)

About The Author