Che bel Fila! Le Lupe superano Napoli e si prendono il 5° posto

Fila San Martino – Givova Saces Mapei Napoli  75-54

BASKET SAN MARTINO: Filippi 9 (3/5, 1/5), Favento 14 (4/5, 2/4), Tonello ne, Amabiglia 2 (1/2), Fassina 2 (1/2), Bailey 12 (4/9, 0/1), Beraldo ne, Pascalau 14 (4/6, 2/4), Gianolla 6 (2/5, 0/1), Sbrissa (0/1, 0/1), Fabbri 1 (0/1), Davis 15 (6/7, 1/2). All. Abignente.
DIKE BASKET NAPOLI: Fassina (0/3, 0/1), Carta (0/1), Achonwa 16 (7/9), Pappalardo (0/1 da tre), Bocchetti 9 (1/3, 2/5), Ceccarelli ne, Pastore 7 (2/2, 0/5), Burdick 16 (5/9, 2/2), Narviciute 2 (1/1), Quinn 4 (1/4, 0/2). All. Ricchini.
ARBITRI: Scrima di Catanzaro, Pecorella di Trani (BT) e Capurro di Reggio Calabria.
PARZIALI: 21-8, 53-20, 62-28.
NOTE: Uscita per 5 falli: Filippi (40′). Fallo antisportivo: Amabiglia (35′). Tiri da due: San Martino 25/43, Napoli 17/32. Tiri da tre: San Martino 6/18, Napoli 4/16. Tiri liberi: 7/8, Napoli 8/11. Rimbalzi: San Martino 34 (Favento 7), Napoli 25 (Achonwa 7). Assist: San Martino 22 (Gianolla 8), Napoli 12 (quattro con 2).

Il Fila continua a far valere il fattore campo: per la sesta volta in sei incontri, quest’anno, la squadra ospite deve arrendersi alla legge del PalaLupe. Sette giorni dopo la sfida con Umbertide, a San Martino di Lupari era ancora scontro diretto tra due squadre appaiate al quinto posto. E se con le umbre la vittoria era arrivata grazie a un ottimo secondo tempo, stavolta la squadra di coach Abignente ha impresso il proprio marchio sulla partita con una prima metà di gara sontuosa, ai limiti della perfezione.

1° QUARTO. Ad aprire le marcature è Bailey, che va a segno con un personale 5-0, ma anche in difesa San Martino fa subito vedere la propria voglia, recuperando due palloni nelle prime quattro azioni. A Napoli ci vogliono quasi 5′ per sbloccarsi con Achonwa, ma continuano a esserci troppe palle perse per le ospiti, mentre dall’altra parte il buon gioco spalle a canestro di Davis permette alle Lupe di toccare il +10 sul 12-2 (7′). All’8′ coach Ricchini deve già ricorrere al secondo time-out, ma con il piazzato di Gianolla il punteggio sale sul 16-2. Solo nel finale Burdick realizza per tre volte, facendo entrare finalmente in partita l’attacco napoletano, ma alla prima pausa San Martino è saldamente avanti sul 21-8.

2° QUARTO. Nella seconda frazione le cose non cambiano, anzi le Lupe si dimostrano ancora più cattive in difesa e precise in attacco. Gianolla è imprendibile (e ci aggiunge anche 8 assist), mentre Davis non sbaglia un colpo: la sua tripla del 32-15 la porta già a quota 13 punti, e dà il via a un nuovo break di 16-0 che spezza la partita in due. Al 18′ è Favento, in contropiede dopo il recupero di Sbrissa, a firmare il canestro che vale addirittura il +30 (45-15). Il primo tempo si chiude con i tiri pesanti di Pascalau e della stessa Favento, e a metà gara il 53-20 a tabellone non lascia spazio alle interpretazioni.

3° QUARTO. Napoli dimostra di non volersi arrendere, e inizia il terzo periodo con un 5-0 firmato Burdick. San Martino non ha più l’eccezionale efficacia offensiva che aveva prima dell’intervallo, ma non è intenzionata a cedere di un millimetro, e mantiene inalterato il proprio vantaggio.

4° QUARTO. Nel Fila c’è spazio per le giovani, con Amabiglia e Fassina entrambe a segno dal campo (l’acciaccata Beraldo era invece in panchina solo per onor di firma, così come Tonello). Al 36′ purtroppo Favento crolla a terra dopo una gomitata involontaria di Quinn: per l’ala del Fila un duro colpo all’arcata sopraccigliare, che genera qualche attimo di apprensione. Per fortuna ci sarà regolarmente anche lei con le compagne al giro finale di saluto al come sempre straordinario pubblico, che chiude la partita tutto in piedi per un giusto applauso alle sue ragazze. Finisce 75-54, il Fila vince, diverte e ribalta anche il -11 dell’andata.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author