Che bella Amatori Pescara! Netto successo contro Martina

Migliore reazione dopo il KO nel derby di Vasto non poteva esserci. L’Amatori Pescara si impone largamente su Martina Franca tornando al successo, ed offrendo una prestazione corale di primo livello sia in attacco che in difesa: nove giocatori a segno, soli 57 punti concessi alla DueEsse ed un vantaggio che dopo l’equilibrato primo quarto ha costantemente toccato la doppia cifra, fino al +26 della sirena finale.
Coach Salvemini inizia la sfida con l’ormai consueto starting-five: Rajola in regia, Pepe e Marco Timperi esterni con Di Donato e Polonara vicino a canestro. Il tecnico ospite conferma invece Dell’Agnello sotto le plance al fianco di Spera, riproponendo il trio Cunico-D’Arrigo-Bergamin nei ruoli perimetrali. L’avvio è piuttosto equilibrato, con le due squadre che si affidano soprattutto al gioco interno: la formazione ospite cerca di togliere soluzioni perimetrali all’Amatori (e trova il canestro dalla lunga distanza con Bergamin e D’Arrigo), in un primo quarto che vede andare già a bersaglio ben tredici giocatori. Entrambi gli allenatori ruotano infatti con grande frequenza i propri organici, distribuendo al meglio i possessi offensivi e chiudendo i primi dieci minuti su un 19-19 che rispecchia l’equilibrio maturato nella frazione iniziale.
Nel secondo parziale si registra il vero momento di svolta nella partita: con l’ottimo impatto di De Vincenzo e Tabbi su entrambe le metà-campo l’Amatori propizia infatti la prima fuga, producendo un notevole break di 18-4 in cui c’è impresso fortemente anche il solito marchio di Pepe (top-scorer del match con 21 punti, e tornato su ottimi livelli dopo l’espulsione di Vasto) ed una centratissima difesa che lascia a secco di punti Martina per tre minuti e mezzo consentendo a Polonara e soci di scappare sul +17. Gli ospiti appaiono tramortiti dalla roboante intensità espressa sul parquet da Pescara, applaudita dal numeroso pubblico locale (discreta anche la rappresentenza tarantina sugli spalti del PalaElettra) ma riescono a limitare i danni negli ultimi minuti del primo tempo, in cui gli abruzzesi perdono un po’ di brillantezza offensiva e Varrone con un paio di iniziative sotto canestro consente ai suoi di chiudere sul -13 (44-31) dopo venti minuti.
Rientrati dall’intervallo lungo, l’Amatori parte nuovamente con il piede giusto e scappa fino al +20 con un break a cui contribuisce l’ottimo Marco Timperi (miglior prestazione stagionale per il talentuoso esterno classe 1997), e continuando a mordere in difesa con profitto, viste anche le perduranti difficoltà offensive in casa ospite (Martina chiuderà al 32% dal campo, con 19 palle perse e 12 errori su 21 tentativi in lunetta). Un mini-parziale di 0-6 ispirato da Spera e Dell’Agnello induce coach Salvemini al time-out, ed in uno dei rari momenti difficili a livello offensivo nell’ottima prova dei locali sale in cattedra capitan Stefano Rajola, con cinque preziosissimi punti consecutivi che spingono Pescara a mantenere un vantaggio importante alla terza sirena, che scocca sul punteggio di 61-46.
Martina non molla e si riporta a -12 con la tripla di Bergamin (migliore dei suoi) e poi con il duo Varrone-Spera, ma Pescara tenendo duro in difesa non consente mai alla DueEsse un vero recupero, ed anzi piazza le decisive zampate per chiudere la gara con Pepe, Rajola e Marco Timperi: 11-2 di parziale a metà dell’ultimo quarto, ancora ispirato dal solito lavoro in fase difensiva (4 punti concessi a Cunico e compagni nei sei minuti centrali del quarto periodo). Il finale è pura accademia, con l’Amatori che non molla di un centimetro e arrotonda il proprio vantaggio fino all’83-57 dell’ultima sirena, salendo  a quota 6 punti in classifica e festeggiando il secondo successo consecutivo tra le mura amiche del PalaElettra.
Una vittoria meritata ed importante, anche per com’è arrivata: il tecnico pescarese ha infatti avuto risposte importanti da tutti i giocatori impiegati, a prescindere dai tabellini personali dei singoli. E’ stato il collettivo a funzionare al meglio, un aspetto fondamentale nel basket ed in particolare per l’Amatori di quest’anno, che basa molto del proprio lavoro sull’organizzazione corale ed il rendimento del gruppo. Segnali che il sodalizio guidato dal presidente Di Fabio dovrà confermare anche nelle prossime uscite, a cominciare dalla difficile trasferta a Senigallia, in programma domenica 1 ottobre.
A seguire tabellini e le dichiarazioni post-partita.
AMATORI PESCARA-DUEESSE MARTINA FRANCA 83-57 (19-19; 44-31; 61-46)
PESCARA: Pepe 21, Rajola 13, De Vincenzo 9, Di Fonzo 2, Di Donato 6, Bini 4, Tabbi 6, Polonara 10, Mar.Timperi 12, Mat.Timperi. Coach: Salvemini.
MARTINA FRANCA: Lombardo ne, Cunico 3, Dell’Agnello 6, Bergamin 15, Ragusa ne, D’Arrigo 8, Varrone 7, Spera 11, Marra 4, Marengo 3. Coach: Russo.
LE VOCI DEL DOPO-PARTITA
Giorgio Salvemini, coach Amatori Pescara: “Non è stata una settimana facile, anche perchè venivamo da una partita in cui al di là degli indubbi meriti di Vasto avevamo concesso decisamente troppi regali ai nostri avversari. La reazione dei ragazzi però è stata davvero notevole, e l’ottima prova del collettivo ha fatto la differenza: non era semplice anche perchè all’inizio c’era un’atmosfera strana, ma poi anche il pubblico ci ha dato una mano importante. Adesso puntiamo a confermare quanto espresso stasera anche nelle prossime partite, a cominciare dalla prossima impegnativa trasferta di Senigallia”.
Aldo Russo, coach Martina Franca: “Tirando così male, soprattutto dalla lunetta, prendere fiducia diventa molto dura, soprattutto contro una squadra forte come Pescara. Avevo avvisato la mia squadra sulla necessità di avere un atteggiamento duro ed un’intensità costante: l’approccio era stato positivo, ma appena sono calate le percentuali ed è subentrata un po’ di ansia non siamo riusciti a mantenerlo. Volevamo negare il tiro perimetrale ai nostri avversari, ma a un certo punto sotto questo punto di vista abbiamo mollato e questa cosa non mi piace. Dobbiamo crescere soprattutto a livello mentale, anche perchè siamo una squadra molto giovane”.
Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author