Christian Verona è il nuovo preparatore della Dolomiti Energia: “Entusiasta di questa chance: sarà una stagione impegnativa”

Aquila Basket Trento comunica che il preparatore fisico della Dolomiti Energia Trentino per la stagione 2015-2016 sarà Christian Verona. Modenese, 43 anni, Verona rappresenta per il club bianconero un gradito ritorno: è infatti stato preparatore di Aquila Basket sia nella stagione 2012/2013, in cui il club trentino conquistò la Coppa italia di LegaDue, che in quella 2013/2014, in cui Aquila Basket vinse la Lega Adecco Gold chiudendo al primo posto la regular season e poi battendo Capo D’Orlando nella finale play-off che valse alla società aquilotta la promozione in serie A Beko. Laurea Isef conseguita all’Università di Urbino, Verona è reduce dall’esperienza da preparatore fisico della nazionale russa di pallavolo: impegno che gli ha impedito la scorsa estate di poter proseguire il proficuo percorso intrapreso assieme ad Aquila Basket.

SALVATORE TRAINOTTI (general manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): Siamo molto contenti di riavere Christian con noi. Conosciamo bene la sua professionalità e la carica che sa trasmettere, e lui nel contempo conosce perfettamente la società, l’allenatore e molti dei ragazzi. Insomma, siamo convinti di avere fatto una scelta di altissimo profilo. In un certo senso è stato quasi naturale fare la prima telefonata a lui e quindi riprendere il filo del discorso interrotto un anno fa. Colgo l’occasione per ringraziare Lorenzo Taliento per il lavoro svolto sul campo e per il contributo che ha saputo garantire anche fuori dal campo”.

CHRISTIAN VERONA (preparatore fisico DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Sono entusiasta di questa nuova opportunità. Un ringraziamento enorme va ad Aquila Basket e a Salvatore Trainotti che mi hanno dato la chance di completare un percorso che avevamo iniziato assieme, riprendendo un discorso che si era interrotto solamente a causa di altri impegni professionali. Sono felicissimo di poter tornare a Trento, una città che sento un po’ come casa mia, e sono molto motivato solo a pensare alla stagione che ci aspetta. Anche se so che si tratterà di una stagione molto impegnativa, perché saremo chiamati a giocare due partite a settimana. Sarà quindi necessario lavorare al meglio per gestire le energie in modo ottimale, aspetto per cui cercherò di dare il mio contributo ad uno staff tecnico che conosco molto bene e con cui c’è sempre stata grande intesa”.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author