Ci rivuole la Blukart delle imprese per la difficile trasferta di Cento

Non c’è tempo per pensare allo stop interno del turno infrasettimanale con Oleggio, perchè la Blukart è attesa nella giornata di domani dalla difficilissima trasferta di Cento. I ragazzi di coach Barsotti sono tornati in palestra nella serata di giovedi, per ricaricare le energie dopo la gara di mercoledi e per cominciare a preparare la partita con la squadra emiliana. Cento è squadra che è partita con grandi ambizioni, sulla scorta dell’ottimo campionato giocato lo scorso anno, che l’ha vista chiudere la regular season del girone B di serie B al primo posto, davanti a formazioni come APU Udine e Fortitudo Bologna (poi promossa), salvo essere sorprendentemente eliminata al primo turno di play-off da Lecco.  Nella rosa spiccano i nomi di Contento, Fontecchio, Demartino, Benfatto e Caroldi, giocatori di altissimo livello per la categoria. Dopo una partenza di campionato stentata, che ha portato all’esonero di coach Albanesi e l’arrivo di coach Giordani, che ha debuttato proprio al Fontevivo all’andata, la squadra staziona nelle zone alte della classifica, grazie ad un filotto di nove vittorie consecutive, e proprio mercoledi sera ha colto uno dei colpacci del turno, con la vittoria di un punto sul campo della capolista Forlì. Una gara difficilissma quindi per Bertolini e compagni, che dovranno fare di tutto per ripetere l’impresa della gara di andata, una delle partite più emozionante della stagione Etrusca, con le due bombe consecutive di Stefanelli negli ultimi quaranta secondi, che fecero esplodere il Fontevivo. “Cento è una delle corazzate del campionato, una di quelle squadre che avevo pronosticato tra le prime quattro ad inizio campionato, e non sta deludendo le aspettative” presenta così la gara coach Barsotti “Dopo l’avvio incerto, con l’arrivo di coach Giordani, hanno trovato la quadra e i risultati, esprimendo anche un altissimo livello di gioco, mettendo in campo concretezza e qualità, con un roster di grande esperienza, con tante presenze in categorie superiori. L’asse Caroldi-Benfatto è l’asse portante della squadra e dovremmo essere bravi a rompere le loro trame per tutta la gara. Ad otto gare dal termine i valori tecnici del campionato sono delineati, ma, al di là degli aspetti tecnici, devono contare gli stimoli e la mentalità; abbiamo dentro tanta amarezza per come è sfumata la vittoria nella gara di mercoledi, ma dobbiamo trasformare questa amarezza in energie positive e voglia di rivincita, per riprendere con un’impresa quei punti che ci mancano per raggiungere la quota salvezza.”.

 

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author