Ciaurri Mesagne - Basket Calimera 76-67

MENS SANA CIAURRI MESAGNE – BASKET CALIMERA = 76 – 67

MENS SANA MESAGNE: De Leonardis 4, Cavallo 7, Gualano 6, Ruggiero 9, Passante 9, Lescot 20, Caroli 2, Dipietrangelo 3, Falcone, Spagnolo 16. Allenatore: Angelo Capodieci.
BASKET CALIMERA: Monosi, Quarta 10, Saracino 28, Sicuro 1, Montinaro 5, Mazzei 4, Visaggi 3, Dimitri, Gravili 10, Balev 6. Allenatore: F. Quarta.
Parziali: 24-15 15-14 26-14 11-24
Arbitri: Leone e Lenoci.

La Mens Sana Ciaurri Mesagne batte il Basket Calimera e continua la rincorsa verso la prima posizione in classifica. Coach Capodieci rinuncia ad un affaticato Errico e manda in campo Deleonardis, Spagnolo, Ruggiero, Gualano e Lescot ai quali coach Quarta risponde con Balev, Saracino, Sicuro, Montinaro e Gravili. Inizia bene la Mens Sana con Spagnolo assoluto protagonista, il capitano mette a referto 10 punti nel primo parziale e difende forte sul bulgaro Balev, capocannoniere del campionato. Tentano il primo allungo i padroni di casa e coach Capodieci effettua le prime rotazioni con Cavallo al posto di Deleonardis, Passante per Gualano e Falcone per Lescot. Coach Quarta si affida al pivot Balev sfruttando chili e centimetri nella zona pitturata. Il secondo fallo personale costringe lo straniero della formazione salentina a tornare in panchina, ma due triple e due tiri liberi di un preciso Quarta chiudono il primo tempino con il Mesagne in vantaggio 24-15. Nel secondo periodo, come spesso accade, calano le percentuali di realizzazioni dei mensanini, ritornano in campo Deleonardis e Lescot. Balev, in una fase di gioco, si infortuna e lascia definitivamente la contesa. Il Basket Calimera deve fare a meno del suo uomo migliore e la partita diventa davvero difficile. I salentini realizzano solo due canestri su azione, affidando il loro attacco ai soli tiri liberi. Il secondo quarto si chiude con la Mens Sana in vantaggio 39-29. Al rientro in campo sale in cattedra Lescot che scava un solco tra le due formazioni. Con un concreto 2/3 da due e 3/4 da tre, il francese chiude di fatto l’incontro portando la Mens Sana a un + 22 tra gli applausi del caloroso pubblico mesagnese. Il Calimera cerca di arginare gli attacchi avversari e controbatte con Saracino che mette a referto 11 punti nel parziale, chiudendo sul 65-43. Nell’ultimo quarto i padroni di casa scompaiono dalla scena e la partita si riapre. Un parziale di 2-14 mette le ali al Calimera che ha il pregio di non mollare mai. I salentini attaccano facilmente una difesa inesistente e recuperano una serie di palloni approfittando di un Mesagne in preda alla totale confusione. Coach Capodieci prova a rimettere in piedi la sua squadra, ma il Calimera si porta a -6 con un possesso da sfruttare. Saracino diventa il match winner dell’incontro, bravo nel trovare frequentemente il canestro aiutato da una difesa avversaria approssimativa. Gravili piazza un tiro da tre punti e Montinaro trasforma i tiri liberi con i quali il Calimera mette paura ai padroni di casa. Le triple di Passante e Ruggiero finalmente mettono al sicuro il risultato, lasciando anche spazio all’esordio del giovane Caroli, classe ’97, il quale trova subito il tempo di mettere un canestro a referto. Altri due punti in classifica per la Mens Sana Ciaurri Mesagne che, passo falso a parte contro il Taranto, continua il suo cammino vincente. Il prossimo turno vedrà i mensanini impegnati a Corato, domenica ore 18:00 Palalosito.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author