Ciaurri Mesagne - Pall. Molfetta 79-57

MENS SANA CIAURRI MESAGNE – PALLACANESTRO MOLFETTA = 79 – 57
 
MENS SANA CIAURRI MESAGNE: Cavallo 4, Dipietrangelo 6, Deleonardis 7, Gualano 18, Errico 6, Ruggiero 4, Passante 13, Lescot 17, Pastore 4, Falcone. Allenatore: Angelo Capodieci.
PALLACANESTRO MOLFETTA: Daddiego 12, Sallustio 6, Spadavecchia 3, Murolo 8, Petruzzella n.e., Azzolini 16, Binetti 6, Del Rosso, De Pinto, Gadaleta 6. Allenatore: I. Azzolini.
Parziali: 25-15 14-12 18-13 22-17
Arbitri: Galluzzo e Protopapa di Brindisi.

Parte con il piede giusto la Mens Sana Ciaurri Mesagne che si sbarazza facilmente della Pallacanestro Molfetta nella prima giornata di campionato. Il Mesagne si presenta con la formazione sostanzialmente uguale a quella che ha disputato la finale nella passata stagione sportiva, Deleonardis sostituisce Calia, mentre Calò è in prestito al Mola in serie B. Coach Capodieci deve subito fare i conti con gli infortuni e, mentre deve rinunciare al capitano Spagnolo, recupera in extremis Errico alle prese con problemi muscolari. In campo per la prima palla a due i mensanini partono Ruggiero, Delelonardis, Errico, Lescot e Gualano, mentre il Molfetta schiera Daddiego, Spadavecchia, Murolo, Azzolini, e Binetti.  I padroni di casa prendono subito le redini dell’incontro con Lescot in gran spolvero che nel giorno del suo compleanno, delizia il numeroso pubblico presente. Tre triple per il francese nella prima frazione di gioco, spinto da un sorprendente Gualano che festeggia nel migliore dei modi la sua presenza nel quintetto di partenza. I baresi si affidano al gruppo e cercano di limitare i mensanini, capitan Binetti e il giovane Gadaleta provano a  rimanere in partita. Coach Capodieci inizia la girandola dei cambi, manda in campo per l’esordio il giovane Cavallo, classe ’97, per fare rifiatare Deleonardis in cabina di regia, Passante per Lescot (10 punti in meno di 5′) e Dipietrangelo per Errico. Il primo tempino si chiude sul 25-15. Nel secondo quarto la Mens Sana perde lucidità in attacco e le percentuali calano visibilmente, Deleonardis è il più concreto, mentre la Pallacanestro Molfetta migliora l’applicazione difensiva e in attacco trova diverse soluzioni. Cambi a ripetizione tra i padroni di casa, seguiti da coach Azzoini che alterna quasi tutti i disponibili. Al riposo lungo la Ciaurri Mesagne conduce 39-27. Si ritorna in campo e la partita non cambia. Il Mesagne controlla e amministra il vantaggio con i baresi sempre pronti a rientrare in partita. Tra gli ospiti sale in cattedra il  giovane Azzolini, classe ’95, che diventa il migliore terminale offensivo della sua squadra. Passante, Gualano e Dipietrangelo continuano a realizzare, mentre Ruggiero controlla la zona pitturata insieme a Pastore, classe ’96, che si ritaglia uno spazio importante con minuti di qualità. Il terzo tempino termina sul 57-40. L’ultimo quarto serve per fare scorrere il cronometro, i mensanini controllano agevolmente l’incontro evitando qualsiasi tentativo di rimonta degli ospiti, dove Azzolini è l’ultimo ad arrendersi. Nel complesso positivo l’esordio della Mens Sana Ciaurri Mesagne, buono anche l’inserimento dell’esordiente Deleonardis e degli Under che forniscono sempre un utile contributo nel corso dell’incontro. Come la passata stagione sportiva, numeroso il pubblico mesagnese intervenuto per sostenere i propri beniamini. Il prossimo turno vedrà impegnata la Mens Sana a Lecce, domenica alle ore 18,00 presso il Palaventura.

Molfetta, sconfitta a Mesagne

A far la differenza l’esperienza dei padroni di casa

Esordio amaro per l’ASD Pallacanestro Molfetta che viene sconfitta dalla corazzata Mesagne per  79-57, restando in partita sino ad inizio terzo quarto, quando emergono  maggior esperienza e le ampie rotazioni della squadra brindisina.
Coach Azzollini mette in campo Daddiego, Azzollini, Spadavecchia, Murolo e Binetti ,i padroni di casa rispondono con Deleonardis,  Gualano, Lescot, Ruggiero e Errico; inizio subito in salita per Molfetta che subisce la zone press dei padroni di casa e si trova subito  sotto (5-0)  con i canestri di Lescot e Errico, ma la reazione degli ospiti non si fa attendere e Molfetta impatta sul 7-7 con una tripla di tabella ad opera di Spadavecchia.

La squadra di coach Capodieci prova il primo allungo di serata con le triple del solito Lescot e di Ruggiero costringendo Azzollini  al primo time-out (18-9), che poco porta, con Mesagne a fare la partita allungando fino al più 13 sul 24-11, con la tripla sulla sirena di Gadaleta  a fissare  il punteggio dopo i primi dieci minuti sul 25-15.
Il secondo quarto inizia con le due squadre imprecise al tiro, Molfetta prova a rientrare con un canestro di Sallustio e con un’ottima difesa che blocca l’attacco del  Mesagne per quattro minuti costringendo la squadra brindisina al time-out sul punteggio di 25-17; poi prima una schiacciata di Lescot , poi un doppio tecnico a Del Rosso e Ruggiero, a cui si aggiunge un tecnico alla panchina molfettese, permettono a Mesagne di allungare sul 32-19; ma la Pallacanestro Molfetta non ci sta e riesce ad accorciare fissando il punteggio all’intervallo sul 39-27.
Il secondo tempo riprende quanto già visto nella prima frazione, con Molfetta che concede troppe palla perse ai locali, che ne approfittano  in contropiede con i canestri di Gualano (tra i migliori questa sera): Mesagne scappa  fino a raggiungere 17 punti di vantaggio (45-28), ma la squadra di coach Azzollini non ci sta proprio a mollare e si riporta sotto con le penetrazioni di Daddiego ( 53-39); Mesagne continua a macinare gioco e concedere poco agli ospiti: il parziale a 10 minuti dal termine è di 58-40.
L’ultimo quarto è pura accademia per i padroni di casa con Gualano e Lescot a dominare in campo aperto, Molfetta prova una timida reazione con i canestri di Murolo e Azzollini, ma complici i falli di Spadavecchia e Daddiego la squadra di coach Capodieci dilaga nel finale chiudendo con il punteggio di 79-57.

Sicuramente c’è da migliorare per Molfetta, specialmente nella gestione offensiva dei possessi , ma del resto non poteva che essere così, vista l’inesperienza della squadra per via della giovanissima età: nessun problema, bisogna  ricominciare a lavorare sin da lunedì per preparare al meglio l’incontro  della seconda giornata contro l’Action Now Monopoli,  che nella prima giornata ha battuto il San Pietro.

Mens Sana Mesagne: Cavallo 4, Dipietrangelo 6, Passante 13, Lescot 17, Deleonardis 7, Gualano 18, Errico 6, Ruggiero 4, Pastore 4. Allenatore: Capodieci.

ASD Pallacanestro Molfetta: Daddiego 12, Sallustio 6, Spadavecchia 3, Murolo 8, Azzollini 16, Binetti 6, Gadaleta 6, Petruzzella, Del Rosso, De Pinto. Allenatore: Azzollini.

Arbitri: Galluzzo e Protopapa di Brindisi.

Ufficio Stampa 

A.s.d. Pallacanestro Molfetta

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author