Ciaurri Mesagne - US S. Pietro 73-67

MENS SANA CIAURRI MESAGNE – U.S. SAN PIETRO = 73 — 67
 
MENS SANA CIAURRI MESAGNE: Cavallo 8, Dipietrangelo 9, Deleonardis 2, Gualano 7, Errico 7, Ruggiero 3, Passante 4, Lescot 30, Caroli n.e., Falcone 3. Allenatore: Angelo Capodieci.
U.S. SAN PIETRO: Roma n.e., Miglietta n.e., Masi 10, Piliego 6, Dell’Atti 9, Risolo 4, Pennetta 2, Puglia 19, Bruno 17, Favatano n.e. Allenatore: Antonio Scoditti.
Parziali: 27-23 8-14 23-16 15-14
Arbitri: Desposati e Ranieri.
 
Vittoria numero tre per la Mens Sana Ciaurri Mesagne che batte la U.S. San Pietro e mantiene la tesa della classifica. Partita complicata per i mensanini che devono subire la serata negativa di alcuni suoi uomini migliori e tenere botta a una delle migliori formazioni del campionato. Per gli ospiti in panchina il mesagnese Antonio Scoditti che manda in campo l’ex Risolo, Puglia, Bruno, Dell’Atti e Masi. Coach Capodieci stravolge ancora una volta il quintetto di partenza e schiera Deleonardis, Lescot, Ruggiero, Gualano e Dipietrangelo. Davanti ad un pubblico sempre più numeroso, la Mens Sana parte forte con le triple di Ruggiero e Lescot che annuncia così una partita da leader. Il San Pietro ribatte colpo su colpo con Puglia e Bruno sfruttando una serie di tiri liberi, Dipietrangelo commette subito il secondo fallo e lascia il posto a Errico al quale vengono affibbiati subito tre falli personali. Lescot delizia il pubblico con una schiacciata contro la difesa schierata e mette a referto 15 punti nel primo quarto che si chiude con i padroni di casa in vantaggio 27-23. Nel secondo quarto l’attacco mensanino si blocca, Ruggiero e Lescot non trovano più il canestro, mentre le triple di dell’Atti e Piliego provocano il primo sorpasso ospite. Gualano perde la lucidità delle precedenti gare, Cavallo sostituisce degnamente Deleonardis, ma coach Capodieci deve ricorrere alla tripla di Falcone per colpire la difesa ospite. Il reparto difensivo mensanino è la brutta copia delle giornate migliori e si lascia battere facilmente dalle penetrazioni di Puglia e Bruno. Al riposo lungo gli ospiti conducono 35-37. L’intervallo è dedicato alla esibizione del settore minibasket mensanino. Quando si rientra in campo finalmente si rivede la Mens Sana dei giorni migliori. Nonostante la grave situazione dei falli personali, la difesa mesagnese aumenta la pressione sugli avversari, in attacco si rivede Lescot ben supportato in cabina di regia dal giovane Cavallo (foto), classe 1997, il quale aumenta i ritmi di gioco realizzando anche punti importanti. Ruggiero e un efficace Dipietrangelo, portano il Mesagne in vantaggio fino a +11 per poi lasciare la scena a Puglia e Piliego che riaprono la partita sul punteggio di 58-53 alla fine del terzo periodo. Nell’ultimo quarto si gioca con il punteggio in sostanziale equilibrio. E’ ancora Cavallo a prendere in mano le redini della partita con una difesa molto aggressiva e con giocate in attacco degne di un play di provata esperienza.  Il San Pietro non molla e continua a colpire la difesa locale che lascia ampi varchi. Bruno e Dell’Atti portano in vantaggio gli ospiti facendo calare il silenzio nel palasport mesagnese. Errico e Dipietrangelo trovano canestri importanti e riportano in vantaggio i padroni di casa che approfittando di alcuni grossolani errori degli avversari portano a casa due punti importanti. Non bella, ma efficace la Mens Sana Ciaurri Mesagne vista in campo contro il San Pietro, adesso bisogna preparare nel migliore dei modi la doppia impegnativa trasferta contro le due monopolitane. Si comincia sabato rendendo visita alla Action Now che ha vinto nettamente nella trasferta di Taranto.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author