Ciclone Cesarano Scafati, vittoria nel derby con Maddaloni

Neanche il forte vento di oggi è riuscito a fermare i tanti tifosi della Cesarano Scafati Basket che, per restare accanto alla squadra, sono accorsi al Palamangano a godersi il derby contro Maddaloni. Per fortuna, però, sono stati ripagati alla grande, con una straordinaria prestazione degli uomini di Coach Iovino, protagonisti di una bella gara sia dal punto di vista atletico che tecnico. Alla fine ha avuto la meglio proprio la Cesarano che, sin dal primo minuto, non ha lasciato scampo agli ospiti, vincendo per 84-73. Si tinge di gialloblù il derby campano.

 

Ad aprire le marcature della gara è Marko Mlinar che, insieme a Monacelli, Cucco, Di Capua, e Sergio forma il quintetto di partenza schierato da Coach Iovino. A seguire, subito una tripla da parte di Daniele Monacelli, prima, ed un’altra, poi, di Marco Cucco: è subito +8 per la Cesarano. Maddaloni prova a reagire con Rusciano da 2, ma due tiri liberi ancora di Cucco, ristabiliscono il vantaggio. Anche Di Capua sale in cattedra con un fallo e canestro che da i 3 punti ai gialloblù. I padroni di casa sembrano riuscire a contenere ogni azione avversaria e riportano al tiro, sempre da 3, prima Monacelli, e poi ancora Cucco, entrambi vincenti. Time-out per Maddaloni. Al ritorno in campo la storia non cambia, con un super Mlinar che domina, come solito, sotto canestro. Entra il capitano Carrichiello. Piccola ripresa degli ospiti che si portano sul -8, ma è proprio il capitano scafatese, con una bella incursione centrale, a rimettere le cose al proprio posto. Entrano Malpede e il neo acquisto Forte, esordio per lui. La prima frazione termina 25-19 per la Cesarano.

Il secondo quarto viene inaugurato dall’ennesima tripla di Cucco. Gli ospiti però non ci stanno e seppur con qualche difficoltà cercano di correre dietro ai gialloblù, tra i migliori sicuramente  Caceres. A regalare altri 2 punti alla Cesarano è però Salvatore Forte, primo canestro per lui al Palamangano, seguito poi da Roberto Malpede, scafatese doc, e sempre tra i più grintosi del roster. Ancora dominio sotto canestro di Marko Mlinar, già sei rimbalzi per lui sin’ora. Entra anche Dieye, altro neo acquisto gialloblù: applausi del Palamangano. Dopo alcuni minuti di stallo, nei quali la Cesarano mantiene sempre un tranquillo + 10, è proprio Papa Dieye ha mettere a segno un canestro su assist di Di Capua. È ancora Caceres, però, con una bella giocata sotto canestro, a far riprendere fiato alla sua squadra. La seconda frazione termina sul 49-37 per la Cesarano.

Durante la pausa, inoltre, continua lo spettacolo al Palamangano di Scafati con l’esibizione delle Sailor Majorette che, in collaborazione con Givova, hanno allietato gli spettatori con il proprio spettacolo. A seguire, poi, esordio al Palamangano durante il break-b time del dodgeball con i giovani accompagnati dal presidente Sergio Matarazzo che, hanno disputato una breve partita proprio sul parquet del Palamangano.

Dopo la pausa lunga si ritorna in campo e sono gli ospiti ad andare subito a canestro. Sale in cattedra con una straordinaria tripla laterale Ernesto Carrichiello, subito seguito da Vincenzo Di Capua, anch’egli da tre: spettacolo al Palamangano. Aumentano anche gli errori ospiti con un 0/3 dalla lunetta del numero 13 Rubbera. Passano i minuti ed anche se Maddaloni non molla la presa, i gialloblù ribattono ad ogni canestro, tenendo sempre vivo il vantaggio. Onore, su questo alla squadra ospito che non ha mai abbassato la guardia. Ed è proprio questa forza di volontà di Maddaloni che li porta, a 2 minuti dalla fine del quarto sul -5. Coach Iovino carica i suoi con foga e toglie il maglioncino, è ormai un talismano quando la squadra inizia a soffrire. Dopo neanche 1 minuto è subito fallo e canestro vincente per Biagio Sergio. E dopo un altro minuto è tripla per Vincenzo Di Capua, ristabilito così il +10. Ad accendere ancora una volta gli spalti del Palamangano è Daniele Monacelli, sempre da 3. Il terzo quarto termina sul 66-54 per la Cesarano.

L’ultima frazione di gioco parte più lenta, ma a rendersi protagonista per i gialloblù è Roberto Malpede, autore di una canestro da 2. Passano i minuti e i ritmi tendono a calare. È Daniele Monacelli con una finta passo e tiro sotto canestro a riaccendere in parte la sfida al Palamangano che si appresta a concretizzarsi come una vittoria “facile” per la Cesarano. Anche Carrichiello, con 2/2 dalla lunetta aumenta il gap. Mancano 4’ al termine della sfida e il risultato è fermo sul 74-56. Esce Marko Mlinar che, sin’ora, ha totalizzato ben 13 rimbalzi e 8 punti. Ritorna protagonista, poi, Marco Cucco che guadagna un fallo e ne mette 2/2. Continua intanto l’ottima prestazione di Caceres, per Maddaloni, autore sino a questo momento di 22 punti. Ancora Monacelli, però, a dare spettacolo con l’ennesima tripla laterale, alla sua uscita in campo applausi per lui. Entra anche Falco nelle file della Cesarano che, dopo neanche un minuto, si guadagna un fallo e mette a segno 2 canestri dalla lunetta. Tutti a segno nel roster gialloblù. La gara termina con il risultato di 84-73 per la Cesarano Scafati Basket che batte il Mec San Maddaloni.
Si tinge di gialloblù il Palamangano.

Al termine della sfida il numero 6 della Cesarano Scafati Basket Marko Mlinar regala la propria maglia ad un grande tifoso gialloblù Antonio Falcone.

 

 

Di seguito il tabellino della gara:

CESARANO SCAFATI BASKET – MEC SAN MADDALONI
(25-19) (49-37) (66-54) (84-73)

Cesarano Scafati Basket: Falco 2, Monacelli 16, Di Capua 10, Mlinar 8, Carrichiello 16, Forte 3, Malpede 7, Dieye 4, Cucco 15, Sergio 3. Coach Luigi Iovino

Mec San Maddaloni: Ragnino, Zamo, Listwon 5, Caceres 22, Desiato 13, Marini 2, Rubbera 11, Garofalo 7, Rusciano 6, Florio 7.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author