Cilento Basket Agropoli - Cesarano Basket Scafati 71-69.

Bella vittoria della Cilento Basket Agropoli ai danni dei cugini della Cesarano Basket Scafati con il risultato di 71-69.
A decidere la partita ci ha pensato Nobile, il suo 2 su 2 dalla lunetta a 4 secondi dalla fine si è rilevato decisivo.
Partita combattuta sin dall’inizio, soprattutto sotto le plance con Visnjic e Leonard a padroneggiare, il primo ha chiuso con 15 rimbalzi e il secondo con 19.
Il Coach cilentano schiera: Lepre, Nobile, Corvo, Chukwubike e Visnjic mentre Coach Iovino manda in campo: Di Lauro, Esposito, Carrichiello, Leonard e Parlato.
Nel primo quarto le percentuali sono altissime, soprattutto per Scafati che con Esposito e Parlato colpisce ripetutamente dalla distanza.
La Cilento Basket Agropoli riesce a rimanere in partita grazie a Nobile e a due triple di Tredici.
Le difese salgono di livello, la squadra del Presidente Ruggiero riesce ad allungare anche sul +7, ma Scafati non molla e riesce a rifarsi sotto, un fallo su Beatrice all’ultimo secondo, conseguirà un 3 su 3 dalla lunetta che riavvicina sempre di più la squadra ospite.
Nel terzo quarto Lepre e Norci giocano una gran pallacanestro, ma Scafati sorretta dal capitano Di Lauro riesce sempre a rimanere in scia.
Si arriva all’ultimo quarto con gli agropolesi sempre in vantaggio, ma con un margine non rassicurante da gestire.
Le percentuali della squadra di casa si abbassano, ma i tiri dalla lunetta che molto volte sono costati la partita ai cilentani si alzano a dismisura, 88% ai liberi per la Cilento Basket Agropoli.
Visnjic nonostante i contatti subiti, non sempre entro i limiti del gioco e le provocazioni di Parlato gioca una partita fantastica, chiuderà con 23 punti e 15 rimbalzi.
Due momenti si riveleranno decisivi, ambedue vedranno due giocatori cilentani dalla lunetta, nel primo caso la mano di Lepre non trema e consente ai suoi di tornare in parità.
Scafati ha il possesso del vantaggio, ma spreca una ghiotta occasione, la squadra del Presidente Ruggiero ha l’ultimo tiro, Nobile si butta dentro e subisce fallo, 2 su 2 dalla lunetta.
Mancano 4 secondi e quindi c’è da difendere, Parlato vuole l’ultimo tiro, ma non va e i padroni di casa possono esultare per una favolosa partita vinta.
Il merito va a tutti i ragazzi e a tutto lo staff che è rimasto sempre nel match con lucidità immensa.
Nel prossimo turno, altra trasferta impegnativa, i cilentani infatti affronteranno Sarno in uno dei campi più difficili del campionato, altro derby a cui i bianco-verdi tengono molto dopo la sconfitta all’overtime nel girone di andata.
Ecco i tabellini del match:
Agropoli: Visnjic 23, Nobile 16, Lepre 10, Tredici 6, Chukwubike 4, Corvo 4, Rappoccio 4, Norci 4, Murolo, Valentino.
Scafati: Leonard 15, Di Lauro 14, Parlato 12, Esposito 12, Carrichiello 9, Beatrice 7, Di Napoli, Torre, Maisano, Cesarano.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author