City of Cagliari: Umana Reyer - AX Milano 78-81 dts, Milano vince il torneo

Parziali 15-15, 16-25, 18-15, 23-17, 6-9.

Umana Reyer: Casarin 5, Stone, Bramos 18, Tonut 16, De Nicolao 3, Vidmar 4, Chappell 2, Mazzola 8, Fotu 6, D’Ercole ne, Cerella 2, Watt 14. All. De Raffaele

A|X Armani Exchange Milano: Punter 19, Leday 9, Moretti, Micov 6, Moraschini 2, Roll 2, Rodriguez 8, Tarczewski 6, Biligha, Cinciarini ne, Delaney 7, Shields 9, Brooks, Hines 10, Datome 5. All. Messina

Amichevole di lusso al PalaPirastU di Cagliari tra gli orogranata e le scarpette rosse dell’Olimpia. Per gli uomini di coach De Raffaele un test di alto livello fisico contro una squadra di grande talento. Certamente una partita utile per testare l’impatto fisico in una sfida di caratura europea. La gara ha regalato spettacolo con difese di qualità e grande intensità.

L’Umana Reyer inizia con De Nicolao, Tonut, Chappell, Mazzola e Watt. Milano risponde con Delaney, Punter, Micov, Brooks e Tarczewski. Gioco fisico sin da subito con entrambe le squadre che cercano di attaccare il ferro. Dopo 3′ di gioco l’Umana è avanti 6-2 con le triple dagli angoli di Tonut e Mazzola. Coach Messina sul 9-2 orogranata cambia l’intero quintetto e Datome va subito a segno con la tripla. A metà frazione entrano capitan Bramos, Stone e Fotu, le difese lavorano molto bene, 9-5 orogranata. Dopo la circolazione Fotu trasforma l’assist di Watt. De Raffaele continua le rotazioni inserendo Casarin e Cerella, bomba frontale del Chacho Rodriguez mentre Hines sfrutta il mismatch con il 30 orogranata per appoggiare il -1 Olimpia. Poco prima della fine del primo quarto coach Messina rimette in campo lo stesso quintetto iniziale con Leday per Brooks, tripla di Bramos e bomba dello stesso Leday. Mazzola torna in campo per Cerella e guadagna la lunetta. Micov nel finale di tempo impatta dalla media, 15-15 dopo 10′.

Orogranata con Stone, Chappell, Bramos, Mazzola e Fotu in apertura di secondo tempino. Botta e risposta Punter-Bramos, dentro Vidmar per Fotu e De Nicolao per Stone. De Raffaele chiama time-out dopo un gioco da tre punti di Delaney, gara sempre molto intensa ed equilibrata con frequenti cambi degli allenatori. Tornano Chacho, Datome e Shields per Milano mentre Vidmar, in campo insieme a Fotu, appoggia il 22 pari dopo 13′. Bomba di Shields, risponde subito Fotu in avvicinamento. A metà quarto Umana con De Nicolao, Casarin, Tonut, Fotu e Watt. Bel canestro del centro orogranata poi Hines porta avanti di 5 Milano con un gioco da 3 punti, 31-26. L’Umana gira bene la palla, ma non concretizza. Tornano Bramos e Stone, Tarczewski va in lunetta, Bramos colpisce ancora da tre, altri due per il centro milanese. Milano ancora in lunetta con Punter dopo il fallo di Stone sul tiro da 3. Capitan Bramos preciso in lunetta, anche Punter da tre. Coach De Raffaele continua le rotazioni. Il primo tempo si chiude con Milano avanti 40-31, 9 punti in fila di Punter.

Il terzo quarto l’Umana lo comincia con De Nicolao, Tonut, Chappell, Fotu e Watt. Per Milano Rodriguez, Punter, Shields, Leday e Biligha. Subito bomba di un caldissimo Punter, Milano allunga ancora con Leday, 45-31 dopo 22′. L’Umana non si scompone e trova quattro punti veloci con Tonut. De Raffaele chiama time-out con 6.12 da giocare nella frazione, +13 Olimpia. Casarin e Stone tornano sul parquet, Mazzola si prende la linea di fondo e inchioda una gran schiacciata. Cambi anche per coach Messina che manda sul parquet Moretti e Datome che va a segno in tap-in. Dentro anche capitan Bramos e Cerella. Buon impatto di Casarin in questa fase di gioco, Watt va due volte in lunetta. L’Umana riesce a esprimere una grande difesa in questa seconda metà di quarto, i liberi di Casarin firmano il -7 Reyer, 53-46 con 120 secondi da giocare, dentro Vidmar per Watt. I liberi di Bramos rispondono al canestro dalla media di Shields poi Cerella chiude il contropiede allo scadere del tempo segnando e subendo fallo, 55-49 per Milano.

Ultimo periodo che inizia con De Nicolao, Casarin, Bramos, Mazzola e Vidmar. Bramos infila la tripla dopo la circolazione in risposta al canestro iniziale di Roll in campo con Rodriguez, Shields, Leday e Brooks per Milano. dopo 90′ De Raffaele ruota ancora inserendo Fotu e Chappell. Ruota anche l’Olimpia mentre Stone entra per De Nicolao e Tonut per Bramos, con 7.41 da giocare è 58-52 Milano. Fotu risponde a Leday, si fa sentire un po’ di stanchezza ora, grande dispendio di energie per entrambe le squadre. Torna Watt che fa coppia con Isaac sotto canestro, gran canestro di Punter, Tonut propone un’altra prodezza da dentro l’area. Gli orogranata continua a cercare soluzioni corali, Watt segna subendo fallo. A 4.05 dalla fine Tonut trova la tripla che impatta il punteggio a 62. Tornano in campo De Nicolao e Mazzola insieme a Tonut, Chappell e Watt. Micov segna due canestri da campione, ma Denik non è da meno e firma la tripla del -1 Umana. Il livello si alza, Hines a segno in 1 contro 1, De Raffaele chiama time-out, 68-65 Milano, 1.53 alla fine. Dentro capitan Bramos, pazienza degli orogranata che segnano con Mazzola allo scadere dei 24 secondi, De Nicolao in pressione costringe Rodriguez all’infrazione di 8 secondi, 68-67 Milano, 1.07 da giocare. Il Chacho guadagna due liberi che realizza, non entra la tripla di Tonut, ancora liberi di Rodriguez, 72-67 per Milano, 45 secondi alla fine. Tonut si prende una gran linea di penetrazione e appoggia in reverse, l’Umana non molla e forza Milano alla palla persa. Time-out De Raffale, +3 per l’Olimpia, ultimi 30 secondi di gara, possesso orogranata. Dentro Casarin che cattura il rimbalzo in attacco e serve Bramos per la tripla che impatta a 72, 10 secondi da giocare. Non entrano i tiri di Punter e Delaney e si va all’overtime.

Nel supplementare De Raffaele schiera De Nicolao, Casarin, Tonut Bramos e Watt. Davide trova subito Watt che segna col fallo di Leday, ma sbaglia il libero. Hines guadagna i liberi della rinnovata parità a 74, Watt ancora in lunetta, ma sbaglia ancora. Grande stoppata di Watt su Hines poi Delaney con la penetrazione porta avanti Milano, liberi per Casarin, entrambi sbagliati, Davide sfortunato anche sull’appoggio successivo che entra ed esce. Quinto fallo di De Nicolao su Punter che in uno contro uno segna un gran canestro, 79-74 per Milano con 2.45 da giocare nel supplementare, entra Stone. Escono Watt e Bramos ed entrano Vidmar e Chappell. Gapi raccoglie un pallone dalla spazzatura e trasforma. Punter subisce ancora fallo e realizza i liberi del +5 Olimpia, 81-76 con 60 secondi da giocare nell’overtime. Altri due punti di Casarin da rimbalzo offensivo, l’Umana ci prova fino alla fine, ma non entra la tripla di Mazzola che allo scadere sarebbe valsa un altro supplementare. Gran bella partita, vince Milano 81-78 dopo 45 minuti.

Domani ultima partita del City of Cagliari: alle 19.30 l’Umana Reyer sfida il Banco di Sardegna Sassari. Diretta streaming sempre su Dinamo Tv.

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.