Citysightseeing Palestrina-Tigers Forlì 84-68, Palestrina travolgente

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Rischia 8, Rossi 12, Molinari 1, Drigo 11, Pederzini 19, Serino 9, Brenda 2, Gagliardo 12, Stirpe, Montanari 10. All. Lulli

TIGERS FORLI’: Forti 2, Rombaldoni, Fontecchio 12, Villani 3, Myers 21, Giovara 14, Bartolucci ne, Agatensi 2, Ghirelli 2, Cicognani 12. All. Di Lorenzo

Parziali: 19-13, 40-31, 64-45

Non c’è tempo per rilassarsi per Palestrina che quattro giorni dopo la Luiss riceve un’altra delle squadre più in forma del girone. Tra le fila dei Tigers c’è l’ex Cicognani che parte in maniera positiva ma l’approccio di Palestrina è dei migliori, cercando di prendere sopravvento nel pitturato con Drigo e Pederzini. Risposta immediata che porta alla tripla del vantaggio ospite sul 4-7 ma il controsorpasso è presto servito, sempre dalle mani dei due sopracitati prenestini. Serino rompe il ghiaccio su assist di Rischia ma lo show di Palestrina non finisce qui costringendo Di lorenzo al timeout sul 19-9. Gagliardo e Rischia si iscrivono nella perfetta serata al tiro, chiudendo infine sul +6 il primo quarto. Reazione forlivese bruciante con l’entrata di Rombaldoni, dal -10 i Tigers si ritrovano in pochi minuti ad una sola lunghezza di distacco, facendo suonare la riscossa in casa arancio verde. Sempre lui il capitano Gagliardo il simbolo della Citysightseeing, tripla centrale centrata e a seguire un 1/2 che vale il 27-22. Anche Rossi si infiamma in contropiede e fa male dall’arco, il divario torna ad assestarsi sulla doppia cifra lasciando più sicurezza alla manovra dei ragazzi di Lulli. Ritmi sostenuti e Montanari si trova a suo agio, ripetendo la bella prova di mercoledì, qualche viaggio in lunetta non modifica più di tanto il canovaccio portando le squadre al riposo lungo sul 40-31. Lo stato di forma di Palestrina fa ben sperare nella ripresa, nessuna distrazione e un vantaggio che si fa via via più consistente, forte dei giochi di Pederzini in post basso che fanno impazzire gli avversari. Anche in campo aperto il dominio è totale, la velocità dei prenestini fa a fette la difesa ospite che pagano anche le percentuali basse tranne la mano calda di Myers che troverà la tripla anche allo scadere del terzo quarto. Palestrina gioca in scioltezza permettendosi anche delo spettacolo, Montanari inventa un assist per Serino dai 6.75 e poi Gagliardo manda a spasso mezza difesa prima di insaccare un jumper che stabilizza i suoi sul +20. Lulli continua a chiedere massima attenzione, non perdonando ai suoi il 5-0 che apre il quarto periodo (Myers continua ad incendiare la retina dall’arco). Pederzini si erge a protagonista segnando e subendo fallo, col libero aggiuntivo Palestrina si riporta a +15 ma Forlì continua a lottare. Rischia sfrutta lo scarico di Molinari ma Myers è incontenibile fino al 70-62 che fa correre un piccolo brivido sulla schiena. I padroni di casa però non ci stanno e mettono le cose in chiaro, Rossi la piazza da lontanissimo ed è una mazzata alle speranze ospiti. Finale più tranquillo sostenuto da una buona serie di tiri liberi e una Forlì che ammaina la bandiera, Palestrina può festeggiare la undicesima vittoria che la tiene ben salda nel terzetto di testa. Finale dal PalaIaia 84-68.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Palestrina Basket

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author