Cleveland resta imbattuta: niente da fare per i Bucks

Cleveland resta imbattuta : niente da fare per i Bucks

di Carmine Lione

Altro test, altra vittoria per i Cavaliers. Alla Quicken Loans erano attesi i nuovi Milwaukee Bucks di Jason Kidd e Jabari Parker. Una squadra nuova e ricca di giovani di grande talento,  un test interessante per verificare il processo di crescita del gruppo di Blatt quando manca sempre meno all’inizio della stagione.

LA GARA – OUT LEBRON E IRVING : I Cavs si presentano alla sfida senza LeBron ed Irving. Semplice riposo per entrambi dopo il tour in Brasile e il colpo ricevuto dalla point-guard ex Duke in allenamento prima della partenza. Cleveland fa di necessita virtù e parte con DellaVedova e “The Matrix” Shawn Marion in starting-five. Si capisce immediatamente che la gara sarà di quelle rognose. I Bucks giocano a ritmi elevatissimi, non proprio l’ideale per una squadra nel bel mezzo della preparazione come i Cavs. Tuttavia, le risposte sono confortanti. DellaVedova (9 assist per lui alla fine) ispira le bombe da dietro l’arco di un Love MVP e mattatore della serata (25 con 5/7 da 3). Milwaukee resta a contatto e, grazie alle straordinarie giocate di Jabari Parker, chiude avanti di 2 all’intervallo. Nella ripresa, un po’ come nel precedente test in terra brasiliana, Cleveland registra la difesa e a beneficiarne è l’attacco. Waiters sale in cattedra e di fatto indirizza la partita con una serie di giocate da all-star. Nell’ultimo quarto di gioco, i Bucks le provano tutte, ma Cleveland conserva il vantaggio e risponde colpo su colpo. Marion cattura rimbalzi importanti e nei momenti decisivi è presente come non mai. Finisce 106-100. Ottime sensazioni da entrambe le squadre. Cleveland, pur senza due dei suoi tre pezzi pregiati, resta imbattuta in pre-season.

Le PAROLE DEI PROTAGONISTI :

David Blatt : “Non è stata la nostra miglior partita, questo è certo. Alcune cose hanno funzionato, altre sicuramente meno. Cosa non mi è piaciuto? Abbiamo preso troppi tiri dalla distanza. Trentaquattro triple per me sono troppe nonostante molte di quelle soluzioni rappresentavano buoni tiri e discrete scelte offensive, tuttavia, dobbiamo cercare maggiormente il gioco interno. E’ un aspetto su cui stiamo lavorando e continueremo a farlo. Le note positive ci sono, ovviamente. Mi è piaciuto lo spirito e la grinta con cui la squadra ha giocato, avevamo voglia di restare imbattuti e questo è molto positivo perchè, nonostante si tratti di pre-season, sappiamo dove vogliamo arrivare e quale sia la differenza tra vittoria e sconfitta. Su Kevin Love? Credo che nessuno sia sorpreso delle abilità di Kevin. E’ un giocatore di altissimo livello e questa sera ha dimostrato quanto sia già leader di questo gruppo, nonostante le assenza di Irving e James. Ha giocato alla grande, per me e per tutto il gruppo è un punto di riferimento importante.”

Kevin Love : “Ho giocato bene, perchè tutta la squadra ha giocato bene. Volevamo dimostrare la nostra crescita. Ci stiamo lavorando molto. Questo è un gruppo importante, stiamo bene insieme e conosciamo le nostre qualità. Stasera, senza Irving e James, non era facile, ma certi test sono utilissimi. Giocare con Wailters? E’ fantastico, gran parte del merito di questa vittoria è suo. Ha talento da vendere e mi trovo benissimo con lui.”

TABELLINI :  CAVS – BUCKS 106-100 (31-27 ; 20-26 ; 30-26 ; 25-21)

Cleveland Cavaliers : Marion 11, Love 25, Varejao 6, Waiters 23, DellaVedova 2, Harris 6,  Miller  6, Haywood 2, Price 9, Jones 0, Kirk 8, Crawford 6, Edwards 2. Coach: Blatt.

Milwaukee Bucks : Parker 18, Ilyasova 10, Pachulia 12, Middleton 10, Antetokounmpo 4, Wolters 4, Bayless 1, Henson 13, Dudley 15,  O.J Mayo 13.  Coach : Kidd.

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author