Coach Bassi carica l'Use in vista del derby con Montecatini

L’approccio alla partita di Milano non gli è piaciuto e coach Giovanni Bassi non usa giri di parole, soprattutto perché non vuole che la cosa si ripeta anche in futuro. Meglio quindi parlare schiettamente, chiarire e soprattutto rimettersi in marcia: <Siamo partiti male – attacca il tecnico pistoiese – avevamo poca aggressività e quella di Milano è una squadra a cui non puoi concedere questo tipo di atteggiamento senza pagarlo a caro prezzo. Quando sei di fronte ad una squadra con un roster così importante serve un approccio diverso che a noi è mancato. Poi, col passare dei minuti, abbiamo reagito ma a quel punto era ormai troppo tardi ed è arrivata così la prima sconfitta>. Che spiegazione dai a questa cosa? <Forse eravamo un po’ scarichi e direi quasi intimoriti dai nomi della squadra avversaria, ma sicuramente qualcosa di più potevamo farla. Dal punto di vista fisico, a parte naturalmente Potì che deve crescere ancora dopo l’infortunio, direi che le cose stanno andando bene e quindi la spiegazione che do, oltre ai valori tecnici, è proprio di un atteggiamento iniziale sbagliato che ci è costato il ko>. Che nessuno drammatizza. <Certo che no – ribatte deciso – ci mancherebbe altro. Il nostro compito è quello di analizzare gli errori e ripartire, cosa che assieme ai ragazzi abbiamo fatto ad inizio settimana>. Oltretutto si para di fronte un avversario come Montecatini che sarà un altro bel banco di prova. <Abbiamo già affrontato in precampionato la squadra di Campanella – prosegue Bassi – ha un roster di alto livello ed anche fisicamente è un gruppo importante. Ma in casa nostra solitamente abbiamo un’altra faccia ed a questo atteggiamento che mi aspetto deve unirsi anche la voglia di riscattarsi della prova di Milano. Dobbiamo dimostrare prima di tutto a noi stessi e poi al pubblico che sarà numeroso che l’Use non è quella di sabato ma quella delle prime due partite. I ragazzi la pensano come me e quindi siamo pronti e determinati>.

Ed a proposito di pubblico si preannuncia una cornice degna di un derby con la Lazzeri tutta esaurita. L’Use ricorda che i botteghini saranno chiusi e che i tagliandi potranno essere acquistati solo in prevendita in segreteria (orario 15.30-20). Sabato sarà una grande serata di basket.

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author